prenota

Anno 3°

venerdì, 18 ottobre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana

"Vagli: il cuore delle Apuane trafitto per sempre"

giovedì, 28 marzo 2019, 19:08

Legambiente Toscana interviene con una denuncia del disastro che si sta consumando nel cuore delle Apuane, nella valle di Vagli, in Garfagnana:

L’aggressione alle Alpi Apuane prosegue a tappe forzate. Mentre manifestiamo domenica per il Monte Procinto, il comune di Vagli di Sotto è impegnato a “licenziare” 165 ettari di nuove cave, che sfigureranno in maniera irreversibile i bacini in cui già insistono attività estrattive di dimensioni industriali.

Carcaraia, Colubraia, Fontana Baisa, Monte Macina, Monte Pallerina: questi i nomi dei bacini, con dei piani attuativi già passati nelle conferenze dei servizi (l’ultima è fissata per domani, venerdì 29 marzo) senza neanche coinvolgere nella consultazione le associazioni ambientaliste: approvati in incontri tecnici, senza nessun contraddittorio coi portatori di interessi diffusi.

Per ogni bacino, le cave si estenderanno nella Zona di Protezione Speciale denominata “Praterie primarie e secondarie delle Apuane”. La Valutazione d’Incidenza di tutti e 5 i piani segnala impatti rilevanti sugli habitat e sulle specie, molte delle quali sono in cattivo stato di conservazione nel territorio nazionale. Si andranno a danneggiare complessi carsici, come la Carcaraia, in parte non ancora esplorati per le difficoltà di accesso, col rischio, data anche la scarsità dei controlli, di distruggere un patrimonio geologico e naturalistico prim’ancora di averlo conosciuto.

Il Comune, che conta 930 abitanti, ha l’obiettivo con questi piani di raddoppiare gli occupati nel settore estrattivo, portandoli a oltre 200 dagli attuali 125, aggravando così l’effetto monocultura e precludendo per sempre le alternative economiche plausibili, come il turismo naturalistico ed enogastronomico, le attività agrosilvopastorali, tutti settori che trovano nell’attività estrattiva industriale un’antagonista implacabile. Senza nessuna cura per la tutela, che dovrebbe discendere dall’essere semplicemente ricompresi nei confini del Parco Regionale delle Alpi Apuane.

Il Parco, da parte sua, con una recente delibera del Consiglio Direttivo, ha manifestato l’intenzione di rimuovere il divieto di estendere l’attività estrattiva nella Zona di Protezione Speciale, consentendo gli scavi in galleria, e per questo intende procedere all’affidamento di un incarico esterno di consulenza legale, quando da anni i parchi toscani, per contenere la spesa delle consulenze, hanno sempre fatto riferimento all’Avvocatura Regionale per pareri e patrocini.

Evidentemente il risparmio, quando si tratta di consentire le escavazioni, cessa di essere un obiettivo prioritario e cede all’esigenza di reperire pareri accondiscendenti. Complice l’isolamento di questo ambito territoriale e delle comunità in esso insediate, stiamo assistendo ad un’operazione di distruzione della montagna apuana che non ha precedenti sul versante lucchese. Per questo ci appelliamo alla Regione, affinché svolga fino in fondo il suo ruolo sovraordinato di governo del territorio e di salvaguardia attiva del proprio inestimabile patrimonio paesaggistico e naturale.


Questo articolo è stato letto volte.


pontecosi


tuttonatura2016


vino


prenota_spazio


prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


giovedì, 17 ottobre 2019, 15:21

Doppia festa alla Misericordia di Piazza al Serchio e Giuncugnano

Domenica 20 ottobre, presso la sede della misericordia di Piazza al Serchio e Giuncugnano, in via Ducale 22 a Piazza al Serchio, saranno inaugurati due nuovi automezzi donati dai volontari, insieme anche ad una piccola chiesa intitolata alla Madonna di Fatima, che sarà benedetta in tale occasione


giovedì, 17 ottobre 2019, 12:50

Controlli delle guardie ambientali nei boschi e sanzioni ai trasgressori

Da mesi sul sito del comune di Fabbriche di Vergemoli è presente la nuova regolamentazione inerente la raccolta dei funghi che vieta la raccolta dei funghi nel territorio di Fabbriche di Vergemoli per i non residenti (tranne nei loro terreni di proprietà) sia il sabato che la domenica


Prenota questo spazio


mercoledì, 16 ottobre 2019, 19:18

Partnership tra FSI e Kedrion, sottoscritto accordo

Oggi, Sestant Internazionale S.p.A., Sestant S.p.A. e FSI Investimenti, attuali soci di Kedrion S.p.A., hanno sottoscritto un accordo con FSI, che prevede l’acquisto da parte di quest’ultima di una partecipazione di minoranza detenuta da Sestant Internazionale S.p.A. in Kedrion e la sottoscrizione di un aumento del capitale di quest’ultima


mercoledì, 16 ottobre 2019, 17:04

Surroga consigliere, la minoranza: "Da parte del sindaco alcune omissioni"

Una vicenda che si sta trascinando ormai da tempo quella riguardante l’ex consigliere di maggioranza e assessore nella passata amministrazione Vittorio Torre


martedì, 15 ottobre 2019, 15:41

Inaugurato il nuovo labaro del gruppo Fratres

I cinque gruppi donatori di sangue Frates del comune di Camporgiano (Camporgiano, Poggio Filicaia Sillicano, Puglianella, Casatico Vitoio e Casciana) sabato 5 ottobre hanno inagurato il nuovo labaro dell'associazione


martedì, 15 ottobre 2019, 14:52

Il piano strutturale intercomunale dell’Unione dei Comuni fa scuola

Dopo il successo riscontrato a Riva del Garda alla VII Rassegna Urbanistica Nazionale (RUN), il Piano Strutturale Intercomunale dell’Unione Comuni Garfagnana sarà nuovamente oggetto di presentazione in occasione della IV Rassegna Urbanistica Regionale (RUR) della Regione Toscana preso a come modello di esperienza valida a livello regionale e non solo


Ricerca nel sito


ennebicomputers


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio