Anno 3°

giovedì, 6 agosto 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana

Approvati i piani attuativi dei bacini estrattivi a Minucciano

giovedì, 4 aprile 2019, 09:34

In un consiglio comunale aperto, svoltosi alla presenza di una quarantina fra cittadini ed operatori del settore, il comune di Minucciano ha provveduto alla definitiva approvazione dei piani attuativi coordinati relativi a tutti i quattro bacini estrattivi del suo territorio.

Dopo un complesso iter amministrativo durato oltre due anni e mezzo, nove siti estrattivi fino ad oggi bloccati dalle norme di salvaguardia del piano paesaggistico regionale sono immediatamente riattivabili ed anche i sei siti già attivi trovano una stabilizzazione ed una importante implementazione per il futuro.

Si tratta di un’opera di pianificazione e programmazione che comporta – dati alla mano – un potenziamento dell’occupazione nel settore lapideo che arriverà a raddoppiare i circa 120 occupati diretti ed indiretti attuali e che concretamente, nel breve periodo, potrà portare alla creazione di 30-40 nuovi posti di lavoro, stabilizzando definitivamente anche per il futuro l’intero comparto.

Il primo effetto concreto è stata la messa a bando di due nuove concessioni marmifere, relative ai siti denominati “Bacolaio di Cima” e “Cava Coltelli”, di cui la prima già assegnata a seguito di apposita procedura di evidenza pubblica e la seconda in corso di procedura.

Un ulteriore, importante effetto dei Piani attuativi è dato dalla valorizzazione del sistema sentieristico e delle emergenze storico-cultirali presenti sulle nostre Alpi Apuane, che rappresenterà un importante volano per l’incremento del turismo escursionistico ed ambientale.

Il tutto, con importanti benefici anche a livello ecologico: infatti, è prevista solo la riattivazione di cave fino ad oggi dismesse e spesso abbandonate in condizioni di degrado, che al termine della lavorazione dovranno essere oggetto di riqualificazione ambientale, senza compromissione di ambienti integri; si prevede la “restituzione” immediata all’ambiente naturale di una quota del 30 per cento di quelle che fino ad oggi erano aree contigue di cava, in quanto prive di interesse estrattivo e, al contrario, importanti da un punto di vista ecologico; nel decennio di durata dei piani saranno asportati i ravaneti che attualmente occupano molte aree di pregio e le stesse saranno reintegrate con l’ambiente vergine circostante.

Il sindaco Nicola Poli ringrazia Regione Toscana e Sovrintendenza di Lucca per la grande collaborazione manifestata in tutto l’iter che ha portato alla definitiva approvazione dei Piani ed esprime la grande soddisfazione sua e della sua amministrazione per un risultato che, ad oggi, non ha eguali in tutta la Toscana.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

tuttonatura2016

compriamo

bistecca

prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


giovedì, 6 agosto 2020, 17:49

Mario Di Fiorino apre la sua campagna elettorale a Careggine

Il dottor Mario Di Fiorino, medico primario di psichiatria presso l'ospedale Versilia, candidato nel collegio di Lucca per "Toscana Civica per il cambiamento", lista a sostegno di Susanna Ceccardi, ha scelto di iniziare la campagna elettorale in Garfagnana con dei gazebo a Careggine


giovedì, 6 agosto 2020, 14:59

Coronavirus, ancora quattro casi in provincia

In Toscana sono 10.547 i casi di positività al Coronavirus, 17 in più rispetto a ieri (5 identificati in corso di tracciamento e 12 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente


Prenota questo spazio


mercoledì, 5 agosto 2020, 17:41

Norme sulle cave, Fillea Cgil: "Gli interventi regionali hanno avuto l'obiettivo di trovare il difficile equilibrio tra ambiente e lavoro"

"I provvedimenti legislativi regionali in materia di cave e lapidei approvati dal 2014 in poi e gli strumenti di programmazione regionale come il piano cave sono stati essenziali per tradurre nei fatti nostre richieste storiche". Lo dichiara in una nota stampa la Fillea Cgil Toscana, Lucca e Massa Carrara


mercoledì, 5 agosto 2020, 17:29

Il saluto del nuovo questore al comando provinciale dei carabinieri

Ad accogliere la dott.ssa Faranda Cordella, il comandante provinciale, colonnello Ugo Blasi, che, alla presenza degli ufficiali della sede, del vice comandante del reparto carabinieri per la biodiversità e dei comandanti delle compagnie distaccate di Viareggio e Castelnuovo di Garfagnana, ha espresso al neo questore gli auguri più fervidi di benvenuto


mercoledì, 5 agosto 2020, 13:14

“Andar per funghi in Garfagnana… in sicurezza”: il nuovo volume della Banca dell’Identità e della Memoria

Andare per funghi è una passione che regala enormi soddisfazioni, un passatempo, uno svago che per gli abitanti della montagna può essere anche una risorsa economica,  non solo per il commercio ma anche per il turismo, essendo un’opportunità per le strutture ricettive


mercoledì, 5 agosto 2020, 13:10

Coronavirus, 6 nuovi casi in lucchesia

In Toscana sono 10.530 i casi di positività al Coronavirus, 11 in più rispetto a ieri (4 identificati in corso di tracciamento e 7 da attività di screening). Due degli 11 nuovi casi sono stati identificati grazie ai test effettuati negli aeroporti toscani


Ricerca nel sito


ennebicomputers


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio