Anno 3°

martedì, 19 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana

Alla scuola primaria di Fabbriche di Vallico si parla di salute

mercoledì, 12 giugno 2019, 14:52

Imparare ad essere gentili con l'ambiente è stato l'argomento che ha accompagnato le attività della scuola primaria di Fabbriche di Vallico durante questo anno scolastico. La visione di filmati, la creazione di cartelloni e disegni, le uscite sul territorio per conoscere quello che la natura offre, si sono concluse con la partecipazione di alunni, insegnanti e genitori, ad un grande girotondo intorno alla scuola in occasione del “Friday for future", movimento creato da una ragazzina di nome Greta, per chiedere ai potenti della terra di fermare l'inquinamento prima che sia troppo tardi.

Ma alla primaria di Fabbriche non ci si è fermati a questo. Grazie alla presenza del governatore della Misericordia di Borgo a Mozzano, Gabriele Brunini, del volontario Sergio Togneri della sez. Val di Turrite e la gentile disponibilità del dottor Piero Nannini, gli alunni hanno potuto apprendere quali sono gli effetti che l'inquinamento ambientale provoca sul corpo umano.

Il dottor Nannini si è rivolto ai bambini presenti con un parole semplici, in sintonia con il loro modo di essere, giocare, sperimentare e usare gli strumenti tecnologici per crescere e conoscere il mondo. Interessati, soprattutto quando si è parlato di certi miscugli con dentifricio, farina, colla e shampoo che a loro piace tanto fare, ma sorpresi nel sapere che a volte sostanze di uso comune, che da sole non provocano danni, possono diventare molto pericolose per la salute e per l'ambiente se mescolate insieme. L'importanza di concimare gli orti, che per fortuna dalle nostre parti vengono ancora coltivati con passione e rispetto, con sostanze naturali come la cacca delle mucche o dei cavalli, ci rende consapevoli di mangiare cose sane e non portare dentro di noi sostanze chimiche dalle quali il nostro sangue non può difendersi. Ci sono tipi di inquinamento che non possiamo vedere, ma pur sempre pericolosi: il volume troppo alto del televisore, stare per ore davanti allo schermo dei computer o videogiochi, dormire con i cellulari sul comodino accanto al letto… se esageriamo, non saremo gentili con i nostri occhi e le nostre orecchie.

Una parola è stata ripetuta spesso dagli studenti: cautela. E allora cerchiamo di usarla, nel nostro modo di vivere, viaggiare, mangiare, sfruttare le risorse che il nostro pianeta ci offre, piccole cose ma importanti per l'ambiente e noi stessi. Gli alunni hanno poi presentato un loro lavoro creato al computer, dove si mettevano in evidenza le principali cause dell'inquinamento del suolo, l'acqua e l'aria.

Il team docente: Brigida Colonna, Linda Alfonzo, Antonietta Vannetti, Silvia Morelli e Marilisa Dini.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

tuttonatura2016

lamm

prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


lunedì, 18 gennaio 2021, 17:21

Covid, Zucconi (FdI): "Dpcm su seconde case discrimina alberghi"

Lo dichiara Riccardo Zucconi, deputato di Fratelli d'Italia e capogruppo in Commissione Turismo, Attività Produttive e Commercio


lunedì, 18 gennaio 2021, 17:05

Senza stipendio da mesi: l'assurda situazione dell'organico Covid nelle scuole

E' quello che accade all'organico Covid (personale assunto in più dal Ministero per far fronte alla pandemia nell'organizzazione scolastica) che, a livello provinciale, è costituito da più di 600 persone tra docenti e personale Ata


Prenota questo spazio


lunedì, 18 gennaio 2021, 14:58

GrIG: "Il demanio civico di Vagli Sotto e Stazzema deve essere reintegrato senza dilazioni"

È chiara l'istanza portata avanti dall'associazione ecologista Gruppo d'Intervento Giuridico odv alla Regione Toscana: "Occupati illegittimamente ettari di terreno e in caso di mancata restituzione al demanio civico non sarebbero da escludere provvedimenti di sequestro preventivo"


lunedì, 18 gennaio 2021, 14:44

Sanità, un giorno di assenza per emergenza neve: accolta richiesta Uil Fpl

La segreteria del sindacato: "In tanti non sono potuti andare a lavoro a causa del maltempo soprattutto in Garfagnana e Mediavalle"


lunedì, 18 gennaio 2021, 14:34

Coronavirus, tre nuovi casi in Valle del Serchio

Oggi si registrano tre nuovi casi di Coronavirus sul territorio della Valle del Serchio. Nel dettaglio: Barga 1, Camporgiano 1, Minucciano 1


lunedì, 18 gennaio 2021, 14:12

Cacciava sulla neve all’interno del Parco: denunciato imprenditore

Finisce nei guai un imprenditore dell’alta Garfagnana, sorpreso dai carabinieri forestali di Camporgiano mentre introduceva armi e munizioni all’interno del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano


Ricerca nel sito


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio