Anno 3°

sabato, 31 ottobre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana

GrIG: "Rapporto sullo stato di salute dei fiumi della Toscana"

venerdì, 26 luglio 2019, 13:37

Il Gruppo d'Intervento Giuridico onlus interviene per commentare il rapporto sui risultati del monitoraggio delle acque di fiumi, laghi e acque di transizione (corpi idrici superficiali), relativamente al triennio 2016-2018, effettuato in 273 punti di campionamento, con la relativa classificazione in termini di "stato ecologico" e "stato chimico", da parte di Arpat.

"Complessivamente - dichiara GrIG -, il 40% dei corpi idrici superficiali raggiunge l'obiettivo di qualità ecologica buona/elevata; relativamente allo stato chimico il 63% dei corpi idrici fluviali è in stato buono".

In linea generale, i dati sembrano deporre per un miglioramento della salute dei corsi d'acqua rispetto al passato, ma emergono elementi di notevole gravità, pur nella terminologia piuttosto prudente: "la segnalazione di situazioni di forte alterazione dell'ambiente di pertinenza fluviale, anche a seguito di attività altamente invasive operate da parte di alcuni Consorzi di Bonifica, che, pur dettate dalle necessità di prevenzione del rischio idrogeologico, determinano un degrado ambientale che contribuisce al progressivo allontanamento dall'obiettivo previsto dalla Direttiva Europea 2000/60 EU di raggiungere lo stato ecologico buono su tutti i corpi idrici naturali entro il 2021 (o 2027, tenendo conto delle deroghe applicate nel vigente Piano di Gestione)".

Ancor più chiaramente: "le alterazioni dovute a taglio raso della vegetazione sia arbustiva che arborea, alla risagomatura delle sponde, alla rettificazione di tratti fluviali, all'uso di macchine operatrici direttamente in alveo, alla frantumazione della materia organica tagliata in alveo ed altro ancora, di fatto uccidono flora e fauna, per la cui ri-colonizzazione sono necessari tempi lunghi ben oltre l'anno. La conseguenza di tali invasive attività è un degrado della qualità ambientale in termini di stato ecologico".

Si tratta degli scempi ambientali determinati dalle operazioni di taglio della vegetazione riparia sulle sponde dei corsi d'acqua della Toscana (Elsa, Merse, Arbia,Farma) nel pieno periodo riproduttivo (marzo-luglio) dell'avifauna selvatica, più volte denunciati dal Gruppo d'Intervento Giuridico onlus, anche insieme a WWF,ISDE, LIPU-BirdLife Italia e G.U.F.I.

Ma non secondario quanto emerge, ancora una volta, sullo stato di salute dei due principali corsi d'acqua delle Apuane, il Fiume Frigido e il Torrente Carrione: per ambedue l'indice di qualità morfologica[1] è "pessimo".

Il cattivo stato di salute dei due corsi d'acqua delle Apuane è determinato fondamentalmente dagli effetti diretti e indiretti dell'attività estrattiva del marmo e, in particolare, dall'inquinamento da marmettola, anch'esso più volte denunciato dal Gruppo d'Intervento Giuridico onlus.

L'A.R.P.A.T. conduce da tempo una specifica attività di monitoraggio sull'area, il Progetto speciale Cave delle Apuane.

Fatti e attività dannose per l'ambiente e la salute sono riscontrati e certificati da soggetti pubblici, come l'A.R.P.A.T., eppure le cattive prassi continuano, nella Toscana del buon governo del territorio ormai smarrito".


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

tuttonatura2016

lamm

prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


venerdì, 30 ottobre 2020, 22:36

Muore nell'incendio scoppiato nella sua abitazione

Tragedia nel tardo pomeriggio di oggi, a Gallicano, dove una donna di 94 anni, Ida Martinelli, ha perso la vita a seguito di un incendio sviluppatosi nella cucina della sua abitazione in via 1 maggio


venerdì, 30 ottobre 2020, 17:03

Per le piscine il lockdown è già cominciato

Tempi duri per gli sport di contatto e quelli al “chiuso”: a pagare a caro prezzo sono state ovviamente, dopo le palestre, le piscine, chiuse dal 25 ottobre


Prenota questo spazio


venerdì, 30 ottobre 2020, 15:11

Coronavirus, 51 casi in Valle del Serchio

Nel dettaglio: Pescaglia 3, Bagni di Lucca 2, Barga 5, Borgo a Mozzano 7, Camporgiano 1, Careggine 1, Castelnuovo Garfagnana 8, Castiglione di Garfagnana 4, Coreglia Antelminelli 4, Gallicano 3, Minucciano 5, Pieve Fosciana 3, San Romano in Garfagnana 2,  Sillano 2,  Vagli 1


venerdì, 30 ottobre 2020, 13:55

Covid, 264 casi in più in provincia di Lucca

Sono oggi 2.765 i nuovi positivi al Coronavirus (2.278 identificati in corso di tracciamento e 487 da attività di screening) su un totale di 41.723 casi, registrati dall’inizio dell’epidemia. I nuovi casi sono il 7,1% in più rispetto al totale del giorno precedente


venerdì, 30 ottobre 2020, 12:43

Sanità, proclamato sciopero per lunedì 2 novembre

È stato indetto uno sciopero di 24 ore dal sindacato Nursing Up, con adesione del sindacato Coina, e indirizzato ai dipendenti dell'Azienda USL Toscana nord ovest del comparto sanità, profili infermieristico e sanitario non medico, dalle ore 7 di lunedì 2 novembre


venerdì, 30 ottobre 2020, 08:57

Unione prima in graduatoria per la stesura dei piani operativi intercomunali

Nel mese di novembre 2019 il Piano Strutturale Intercomunale dell’Unione Comuni Garfagnana è stato ufficialmente approvato in sede di Conferenza Paesaggistica, una delle scommesse più importanti per la pianificazione della nostra Valle in una prospettiva di crescita complessiva, omogenea e moderna del territorio


Ricerca nel sito


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio