prenota

Anno 3°

lunedì, 27 gennaio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana : piazza al serchio

Lutto per la scomparsa del noto imprenditore Bruno Ambrosini Nobili

martedì, 20 agosto 2019, 14:12

di andrea cosimini

Si è spento ieri sera verso le 23, nel capoluogo garfagnino, il noto imprenditore di Piazza al Serchio Bruno Ambrosini Nobili, 78 anni, per una breve e incurabile malattia che, in 20 giorni, lo ha stroncato dopo ricoveri a Lucca e Castelnuovo.

Ambrosini era nato a Pisa il 4 agosto del 1941. Nel 1960 conseguì il diploma ed iniziò la sua avventura nel mondo del lavoro. La sua prima occupazione fu nel 1961, come dipendente alla Piaggio a Pontedera, e, grazie ad un promettente avvio di carriera, dopo pochi mesi, fu promosso come responsabile di officina.

Nonostante il posto di rilievo raggiunto, giovanissimo, all’interno di un’azienda di rilievo nazionale come l’allora Piaggio, decise di lasciare l’impiego a Pontedera per dedicarsi all’attività nel settore del marmo, seguendo le orme di papà Vittorio, poi prematuramente scomparso, il quale, per alcuni decenni, era stato importante funzionario della Montecatini, allora azienda leader, a livello nazionale, dell’industria estrattiva, mineraria e chimica.

Nel 1969 Ambrosini acquistò dalla Montecatini lo stabilimento di San Michele di Piazza al Serchio, con annesso piazzale per lo stoccaggio dei blocchi di marmo, iniziando l’attività industriale e commerciale come ditta Segheria Ambrosini Bruno. Nel 1975, l’originaria ditta individuale si trasformò poi in srl e nacque così la Se.Ma.P. (Segheria Marmi Piazza al Serchio) srl, costituita da Ambrosini e dalla signora Marida. Contemporaneamente, all’imprenditore venne affidato l’incarico di agente di vendita per l’intera regione Campania, da parte della società Imeg spa, per decenni la più importante azienda del settore lapideo in Italia e nota anche all’estero. Da allora, per la Se.Ma.P., una continua escalation, sia in Italia (in particolare Toscana e Campania), sia all’estero, dalla Spagna al mercato arabo (Libia, Arabia Saudita, Tunisia, Algeria).  

Con intelligenza e lungimiranza, negli oltre otto lustri di attività svolta, Ambrosini ha saputo investire molto anche nelle cave e ciò ha permesso all’azienda di Piazza al Serchio di avere sempre la disponibilità della materia prima (il marmo).

Un ruolo fondamentale, decisivo, Ambrosini lo ha svolto anche nella nascita dell’impianto di frantumazione MI.GRA. (Minucciano Graniti) srl con sede in località Betolleto di Gramolazzo di Minucciano, sorto a metà degli anni ’90, diventato necessario per assicurare il mantenimento dell'apertura delle cave di marmo nella zona di Minucciano, a rischio chiusura per l'esaurimento delle aree di stoccaggio dei resti dell’estrazione.

Nel 2006, poi, la decisione, soprattutto per mancanza di tempo e per i troppi impegni che si andavano a sommare a quelli dell’attività principale del commercio marmo, di uscire dalla società, cedendo le proprie quote alla Kerakoll Spa di Sassuolo (Modena), con la certezza di lasciare in buone mani, il futuro dell’azienda, così come è stato.

Da accorto ed avveduto imprenditore Ambrosini, negli anni, ha saputo e voluto differenziare il proprio ambito di impresa, investendo anche nel settore immobiliare. In ambito sportivo, invece, tra il 1978 ed il 1994, per nove campionati, in tre fasi diverse, Bruno Ambrosini Nobili è stato presidente dell’Unione Sportiva Piazza al Serchio. Oltre questa presidenza, da ricordare infine la sua elezione in consiglio comunale a Piazza al Serchio, negli anni ’60-’70, e poi, senza troppo apparire, la sua partecipazione, disponibile e generosa, alle attività pubbliche locali, verso le associazioni di volontariato e le iniziative di promozione del territorio.

Ad Ambrosini era stato assegnato il Premio all’Eccellenza 2016 per la Garfagnana, promosso dalla Banca Versilia, Lunigiana, Garfagnana. Chi lo ha conosciuto, lo ricorda soprattutto per il suo lato “umano” di imprenditore, per cui ha tenuto sempre un rapporto diretto e immediato con tutti i suoi dipendenti, che hanno visto in lui, non il padrone, ma il loro punto di riferimento per ogni evenienza.

La sua scomparsa lascia nel dolore la moglie, Marida Bernardini, i figli, Alessandra e Vittorio, e i nipoti Elisabetta, Matteo e Sofia. I funerali verranno celebrati mercoledì alle 17 nella chiesa di Piazza al Serchio.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


tuttonatura2016


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


lunedì, 27 gennaio 2020, 17:35

"Mattonelle della Memoria" alla secondaria di Camporgiano

Un originale percorso visivo insolitamente collocato a terra, per commemorare la giornata della Memoria, è stato ideato e allestito dagli alunni e dagli insegnanti della scuola secondaria di primo grado di Camporgiano; inaugurato stamani alla presenza del sindaco Avv. Francesco Guasparini Pifferi e della vice-sindaco Tiziana Biagioni


domenica, 26 gennaio 2020, 18:55

Soccorsi due giovani escursionisti finiti fuori sentiero

Oggi, alle 16, la stazione di Lucca del Soccorso Alpino e Speleologico Toscano è stata attivata dai carabinieri di Castelnuovo per intervenire su due giovani escursionisti che sono finiti fuori sentiero a causa della neve mentre scendevano dal Monte Tambura verso Campocatino, lungo il sentiero 177


Prenota questo spazio


sabato, 25 gennaio 2020, 13:49

Frana a Fabbriche, sul posto anche Remaschi e Fratoni

Prosegue la solidarietà istituzionale al sindaco di Fabbriche di Vergemoli, Michele Giannini, a seguito del movimento franoso che ha minacciato due condomini popolari costringendo sei famiglie ad evacuare i propri alloggi


sabato, 25 gennaio 2020, 13:09

Piano integrato per il Parco, Putamorsi: “Ridurre l’escavazione e rafforzare le altre economie”

Si è tenuto nei giorni scorsi il primo incontro tra gli Uffici del Parco e il Gruppo di lavoro esterno incaricato della redazione del Piano integrato per il Parco composto da professionisti di varie discipline tra geologi, esperti botanici e forestali, esperti di zoologia e agronomia, biologia, economia ed ecologia,...


sabato, 25 gennaio 2020, 13:06

Piano del Parco: al via il percorso di partecipazione

Verrà presentato ufficialmente lunedì 3 febbraio dalle ore 16 presso la Sala della Resistenza di Palazzo Ducale a Massa, l’avvio del procedimento per il Piano del Parco Regionale delle Alpi Apuane, dalla Regione Toscana, il Garante regionale per l’Informazione e l’ente Parco


sabato, 25 gennaio 2020, 11:50

Trasporto pubblico, l'allarme di Paolinelli

Il segretario provinciale Ugl/Fna provincia di Lucca e coordinatore Ugl/Fna Toscana Nord Cipriano Paolinelli esprime preoccupazione per il Tpl


Ricerca nel sito


ennebicomputers


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio