Anno 3°

sabato, 4 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana : piazza al serchio

"Mundus patet": incontro al Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico

lunedì, 21 ottobre 2019, 13:09

Sarà quello dei morti e del regno ultraterreno il mondo aperto e disvelato durante l’incontro Mundus patet. Immaginario e tradizioni per la Festa dei Morti in Italia, in programma il 24 ottobre alle 21 al Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico in via Ducale 4 a San Michele di Piazza al Serchio.

Per gli antichi romani, il  mondo ultraterreno era chiuso da una porta che poneva un filtro fra la nostra dimensione e quella del sottosuolo, quell’oltretomba dove regnavano gli Dei Mani e la Dea Cerere, protettrice della terra e delle messi, ma anche dea degli inferi insieme alla figlia Proserpina. Il Mundus costruito dai romani era una fossa ricoperta da grandi lastre di pietra, il cui punto centrale costituiva il canale di collegamento tra il mondo dei vivi e quello dei defunti. La fossa era chiusa per tutto l’anno ad eccezione dei tre giorni del Mundus Patet, ossia i giorni in cui “il mondo è aperto”: venivano infatti alzate le lastre per recitare odi ed offrire doni agli Dei inferi, affinché i morti non tornassero nel nostro mondo.

Da questa celebrazione, a sua volta di origine etrusca, ed insieme dall’intreccio di altre culture che hanno segnato la nostra storia hanno preso corpo nel tempo le leggende relative alla Festa dei Morti in Italia: dal ritorno dei defunti alla propria casa, che doveva essere lasciata libera dalla famiglia, all’offerta di cibo e alle processioni di casa in casa di bambini e poveri per ricevere in dono la “carità dei morti”: fave, castagne e fichi secchi. Questi ed altri racconti, estrapolati dalle tesi e ricerche che compongono l’Archivio CDTO e grazie alle informazioni giunte a noi dalla tradizione orale locale, saranno narrati giovedì prossimo dal personale del Museo, coordinato da Umberto Bertolini: Marco Borghesi, Alfonso Bertucci, Manola Bartolomei, Valeria Agostini, Rosaria Pedri. Durante la serata saranno offerti anche gli ossi dei morti, tipici biscotti senesi legati alle celebrazioni della Festa dei defunti.  


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

tuttonatura2016

prenota_spazio

prenota_spazio

prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


venerdì, 3 aprile 2020, 18:42

Test sierologico a personale sanitario, socio-assistenziale, volontariato. No ai test dei privati

Test sierologici rapidi a chi appartiene alle categorie con maggior rischio espositivo, anche in ragione della tutela della salute pubblica. O, su richiesta del medico o pediatra di famiglia, ai singoli individui che manifestino sintomi di infezione da Covid. I test sierologici fatti dai privati non avranno nessun valore


venerdì, 3 aprile 2020, 17:30

Più soldi per i sanitari che combattono il Covid

Gli incentivi saranno distribuiti su tre fasce, identiche per tutti, indipendentemente dal tipo di qualifica e retribuzione per il periodo legato all'emergenza: 45 euro al giorno per chi sta in area Covid, 25 euro per chi sta vicino all'area Covid e 20 euro per chi è in area no Covid


Prenota questo spazio


venerdì, 3 aprile 2020, 16:38

Coronavirus, 41 nuovi casi in provincia di Lucca

Sono 226 i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Toscana a ventiquattro ore dal precedente bollettino, analizzati nei laboratori toscani; e 22 i nuovi decessi. Oggi torna a scendere il trend dei nuovi casi positivi (ieri erano stati 406).


venerdì, 3 aprile 2020, 13:39

Maxi-accordo per lo sviluppo della Valle: presto la firma

Un accordo da 7,5 milioni di euro per ampliare i servizi e sostenere lo sviluppo di Garfagnana, Lunigiana e Media Valle del Serchio. Sarà la prossima giunta regionale a dare il via libera a questo strumento che interverrà direttamente in queste aree su settori come sanità, scuola, trasporti, sviluppo economico


venerdì, 3 aprile 2020, 13:24

Emergenza Coronavirus, buoni alimentari anche a Fosciandora

Anche il comune di Fosciandora darà il via all’erogazione di buoni alimentari per sostenere i cittadini che, in seguito all’emergenza coronavirus, non hanno risorse per acquistare beni alimentari e di prima necessità


venerdì, 3 aprile 2020, 12:09

Dal Governo aiuti agli agricoltori: una boccata d'ossigeno per il settore

Il presidente della Cia Toscana Nord, Gian Piero Tartagni, commenta l'esito dell'accordo tra Stato e Regioni che stanzia importanti finanziamenti che andranno ad aiutare gli agricoltori, raccogliendo così le istanze esposte dalla Cia


Ricerca nel sito


ennebicomputers


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio