Anno 3°

domenica, 16 febbraio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana : piazza al serchio

"Mundus patet": incontro al Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico

lunedì, 21 ottobre 2019, 13:09

Sarà quello dei morti e del regno ultraterreno il mondo aperto e disvelato durante l’incontro Mundus patet. Immaginario e tradizioni per la Festa dei Morti in Italia, in programma il 24 ottobre alle 21 al Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico in via Ducale 4 a San Michele di Piazza al Serchio.

Per gli antichi romani, il  mondo ultraterreno era chiuso da una porta che poneva un filtro fra la nostra dimensione e quella del sottosuolo, quell’oltretomba dove regnavano gli Dei Mani e la Dea Cerere, protettrice della terra e delle messi, ma anche dea degli inferi insieme alla figlia Proserpina. Il Mundus costruito dai romani era una fossa ricoperta da grandi lastre di pietra, il cui punto centrale costituiva il canale di collegamento tra il mondo dei vivi e quello dei defunti. La fossa era chiusa per tutto l’anno ad eccezione dei tre giorni del Mundus Patet, ossia i giorni in cui “il mondo è aperto”: venivano infatti alzate le lastre per recitare odi ed offrire doni agli Dei inferi, affinché i morti non tornassero nel nostro mondo.

Da questa celebrazione, a sua volta di origine etrusca, ed insieme dall’intreccio di altre culture che hanno segnato la nostra storia hanno preso corpo nel tempo le leggende relative alla Festa dei Morti in Italia: dal ritorno dei defunti alla propria casa, che doveva essere lasciata libera dalla famiglia, all’offerta di cibo e alle processioni di casa in casa di bambini e poveri per ricevere in dono la “carità dei morti”: fave, castagne e fichi secchi. Questi ed altri racconti, estrapolati dalle tesi e ricerche che compongono l’Archivio CDTO e grazie alle informazioni giunte a noi dalla tradizione orale locale, saranno narrati giovedì prossimo dal personale del Museo, coordinato da Umberto Bertolini: Marco Borghesi, Alfonso Bertucci, Manola Bartolomei, Valeria Agostini, Rosaria Pedri. Durante la serata saranno offerti anche gli ossi dei morti, tipici biscotti senesi legati alle celebrazioni della Festa dei defunti.  


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania


tuttonatura2016


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


domenica, 16 febbraio 2020, 19:56

Una cerimonia in ricordo del giovane Damiano Riva

Ieri mattina, nel palazzo comunale di Gallicano, si è tenuta una commuovente cerimonia per commemorare la tragica scomparsa di Damiano Riva, giovane gallicanese


domenica, 16 febbraio 2020, 16:04

Nuovo incendio sul Monte Croce: bruciati 20 ettari di bosco

Ancora fiamme sul Monte Croce. Nella mattinata una colonna di fumo è stata avvistata vicino alla zona dove il 6 febbraio si era verificato un altro incendio. Sul posto squadre dalla Garfagnana


Prenota questo spazio


sabato, 15 febbraio 2020, 18:12

Viabilità Garfagnana, Simonini: “Situazione difficile, tante le criticità evidenziate durante il mio mandato”

Prosegue la nostra inchiesta “viabilità in Valle del Serchio”. E’ il turno di Simone Simonini, oggi referente di “Cambiamo! con Toti” ma già consigliere provinciale. Non si occupava direttamente di viabilità e strade, ma da parte sua sono stati tanti gli interventi e le istanze legate a questa problematica territoriale


sabato, 15 febbraio 2020, 16:04

Viabilità Garfagnana, Giannoni: "Presenterò interrogazione su sicurezza"

Sempre più al centro del dibattito politico in questi giorni la sicurezza della cosiddetta “Fondovalle”, numerosi sono stati infatti gli incidenti avvenuti lungo la principale arteria di collegamento di tutta la Mediavalle e Garfagnana


venerdì, 14 febbraio 2020, 14:38

Maxi-frana, tre settimane per riaprire un primo collegamento con Isola Santa

Le ditte incaricate dall'amministrazione provinciale già operative da lunedì 17 febbraio. Si perfeziona la convenzione tra Provincia ed Enel per il rimborso dei primi interventi di somma urgenza stimati in 350 mila euro


venerdì, 14 febbraio 2020, 12:11

Viabilità Garfagnana, Comparini: “Problema storico, serve un progetto complessivo a lungo termine”

Prosegue la nostra inchiesta sulla viabilità in Garfagnana, andando ad intervistare coloro che l’hanno vissuta o la stanno vivendo, dal punto di vista politico e amministrativo. E’ la volta di Alberto Comparini, ex consigliere provinciale dal 2011 al 2015, consigliere comunale a Villa Collemandina ed ex consigliere di Castelnuovo


Ricerca nel sito


ennebicomputers


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio