prenota

Anno 3°

domenica, 26 gennaio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana : minucciano

Poli su surroga consigliere: "Minoranza strumentalizza, non mi dimetto"

venerdì, 11 ottobre 2019, 18:05

Il sindaco di Minucciano Nicola Poli interviene per fare alcune precisazioni in merito alla surroga del consigliere Vittorio Torre, con il subentro di Laura Menchelli, dopo le polemiche sollevate dal gruppo di minoranza, guidato da Loris Anchesi, che è arrivato addirittura a chiedere le dimissioni dello stesso primo cittadino sulla stampa.

"La possibile esistenza di una situazione di incandidabilità per il consigliere - esordisce Poli - è stata rilevata dall’ufficio amministrativo del comune solo nel giugno scorso, nell’ambito delle attività prodromiche alla prima seduta del nuovo consiglio comunale appena eletto. Alla luce di ciò, il sottoscritto, in quella stessa seduta, ha proposto al consiglio la sospensione della convalida della proclamazione del suddetto consigliere e, il giorno dopo, ha chiesto al segretario comunale di avviare le pratiche previste dalla legge per accertare l’esistenza o meno della suddetta causa ed ha immediatamente notiziato la prefettura di Lucca, con la quale è stato concordato ogni passaggio burocratico".

"Si sono quindi succedute tre sedute del consiglio comunale (previste dalla legge per consentire l’esplicazione di tutte le garanzie necessarie) - continua il primo cittadino -, aventi ad oggetto la formale contestazione della possibile causa di incandidabilità, la presa d’atto delle difese spiegate dall’interessato e, infine, la declaratoria di sussistenza della causa di incandidabilità, con conseguente decadenza dalla carica e surroga con il primo dei consiglieri risultati non eletti. Sono stati il sindaco e il gruppo di maggioranza che, avuta notizia della possibile esistenza della causa di incandidabilità, ha avviato il procedimento e lo ha portato avanti fino alla sua conclusione nella seduta di mercoledì scorso, con grande dispiacere e partecipazione umana, ma con senso di responsabilità, trasparenza e nel pieno rispetto della legge".

"Appare paradossale quindi - attacca Poli - che oggi il capogruppo della minoranza si intesti questo “risultato” e sulla base di quello arrivi addirittura a chiedere le dimissioni del sindaco, quando non solo la minoranza non ha avuto alcun ruolo nella “scoperta” della situazione di cui si discute, ma tanto meno, sugli esiti della decadenza dalla carica del consigliere in questione: basti pensare che il consigliere Anchesi, nella seduta in cui si è proceduto alla formale contestazione, ha votato contrario e tutti i consiglieri di minoranza si sono astenuti, nelle due successive sedute, lasciando alla sola maggioranza l’onere di votare la decadenza del proprio collega. Merita chiarire che la situazione di incandidabilità del consigliere V.T. riguarda un fatto risalente al 1995 e giudicato nel 2000, peraltro con applicazione della pena su richiesta delle parti (pena peraltro immediatamente sospesa): una piccola, vecchissima pendenza che, oggi, per la legge cd. Severino entrata in vigore nel 2012, gli avrebbe consentito di candidarsi tranquillamente alla Camera dei Deputati o al Senato della Repubblica, ma non al consiglio comunale di Minucciano (!), senza aver prima aver ottenuto la formale riabilitazione, pratica che appena ha avuto contezza di dover fare, ha immediatamente avviato.

"V.T. - sottolinea il sindaco - è ben voluto da tutta la comunità: da moltissimi anni, si spende gratuitamente per la Parrocchia, per la Misericordia, per l’Istituto Scolastico di Piazza al Serchio, per la filarmonica Puccini. Invece di riconoscere la correttezza del procedimento espletato dal consiglio ed unirsi nell’espressione di un sentimento di solidarietà al consigliere V.T. per un provvedimento necessario ma certamente doloroso, la minoranza ha deciso di cavalcare strumentalmente una vicenda personale, portandola sui giornali e riesumando particolari vecchi di 25 anni, inconferenti con quanto in discussione oggi: un modo di fare politica sulla pelle di una persona, che non credo che la popolazione di Minucciano possa apprezzare. Nessuna conseguenza, poi, sugli atti emessi dagli organi del comune in precedenza: anche su questo, solo fumo negli occhi di chi legge, che chi ha appena un’infarinatura di diritto amministrativo sa essere destituito di ogni fondamento".

"Quanto alla richiesta di dimissioni del sottoscritto - conclude Nicola Poli -, appena quattro mesi fa ci sono state le elezioni, che hanno dato al sottoscritto ed al suo gruppo una fortissima legittimazione a continuare a governare, legittimazione che in questi mesi abbiamo sentito ancora più solida. Credo pertanto che la minoranza dovrà rassegnarsi ad attendere, almeno per i prossimi quattro anni e otto mesi circa, e credo che forse l’opportunità di fare un passo indietro, alla luce del reale accadimento dei fatti, dovrebbero valutarla altri".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


tuttonatura2016


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


sabato, 25 gennaio 2020, 13:49

Frana a Fabbriche, sul posto anche Remaschi e Fratoni

Prosegue la solidarietà istituzionale al sindaco di Fabbriche di Vergemoli, Michele Giannini, a seguito del movimento franoso che ha minacciato due condomini popolari costringendo sei famiglie ad evacuare i propri alloggi


sabato, 25 gennaio 2020, 13:09

Piano integrato per il Parco, Putamorsi: “Ridurre l’escavazione e rafforzare le altre economie”

Si è tenuto nei giorni scorsi il primo incontro tra gli Uffici del Parco e il Gruppo di lavoro esterno incaricato della redazione del Piano integrato per il Parco composto da professionisti di varie discipline tra geologi, esperti botanici e forestali, esperti di zoologia e agronomia, biologia, economia ed ecologia,...


Prenota questo spazio


sabato, 25 gennaio 2020, 13:06

Piano del Parco: al via il percorso di partecipazione

Verrà presentato ufficialmente lunedì 3 febbraio dalle ore 16 presso la Sala della Resistenza di Palazzo Ducale a Massa, l’avvio del procedimento per il Piano del Parco Regionale delle Alpi Apuane, dalla Regione Toscana, il Garante regionale per l’Informazione e l’ente Parco


sabato, 25 gennaio 2020, 11:50

Trasporto pubblico, l'allarme di Paolinelli

Il segretario provinciale Ugl/Fna provincia di Lucca e coordinatore Ugl/Fna Toscana Nord Cipriano Paolinelli esprime preoccupazione per il Tpl


venerdì, 24 gennaio 2020, 17:56

La scuola primaria di San Romano celebra la "Giornata della Memoria"

Per celebrare questa ricorrenza, gli alunni ed insegnanti della scuola primaria di San Romano in Garfagnana lunedì 27 gennaio a partire dalle ore 11.00 presso il plesso scolastico sito in Via degli Studi attueranno varie iniziative che vedranno coinvolti tutti gli studenti


venerdì, 24 gennaio 2020, 16:02

Giornata Mondiale dell'Educazione: studenti della valle in prima linea

Gli Istituti comprensivi di Gallicano e Bagni di Lucca in prima linea per questa ricorrenza, proclamata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per onorare l’educazione e la sua centralità per il benessere umano e lo sviluppo sostenibile


Ricerca nel sito


ennebicomputers


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio