Anno 3°

domenica, 23 febbraio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana

Vagli, la minoranza attacca la giunta: “Storia di una frana annunciata”

giovedì, 7 novembre 2019, 18:04

E' il gruppo di minoranza "Per Vagli e Roggio" a far sentire la propria voce in merito alla frana che nei giorni scorsi ha interessato un versante del comune costringendo la giunta a far evacuare tre abitazioni.

"Quanto siano bravi i nostri amministratori a far passare tutto come emergenza per carpire fondi a destra e a manca - esordisce -, lo dimostra la frana di Vagli Sotto del 5 novembre. Essa infatti era già stata segnalata da noi e dai nostri attivisti nel corso della campagna elettorale".

"Niente è stato fatto - spiega - finchè oggi, a danno avvenuto, ci ritroviamo con la classica comparsa in tv di sindaco e vice. L’evento della frana sinceramente non ci sorprende, e non sorprende nessuno degli abitanti di Vagli: il natural declivio del “colle” o meglio detto “promontorio” su cui sorge il paesino vecchio di Vagli Sotto non doveva essere intaccato con strade e stradine vista la natura “fragile” dello stesso. Purtroppo invece l’amministrazione di allora, capeggiata dal sindaco Puglia, volle intaccare il colle con una strada chiamata “Via dell’amore” realizzata con mezzi meccanici, strada che percorre quasi tutto il promontorio, in parte ampliando un vecchio sentiero ed in parte realizzando un nuovo tracciato".

"Anche se non siamo indovini da imputare l’evento alla costruzione della strada - continua il gruppo - c’è da rilevare che in vari periodi dell’anno quella strada era oggetto di vari smottamenti, tanto che ultimamente era divenuta quasi inagibile a causa delle varie franette che si verificavano. Ma quello che più ci lascia sconcertati è il fatto che basta consultare la cartografia dell’Autorità di Bacino del Fiume Serchio dalla quale si evince che già a partire dagli anni 2004 tale area era classificata quale “Frana attiva” pertanto posta in area a pericolosità di frana molto elevata (P4) ed anche volessimo inserire  tale area a pericolosità di frana elevata (P3), cioè con un rischio inferiore, ciò significa che per realizzare tale opera bisognava che la stessa fosse già esistita e necessitava di parere favorevole vincolante da parte dell’Autorità di Bacino del Fiume Serchio. Questa non è un’opinione nostra ma di fior fiore di tecnici che si sono espressi a riguardo nel corso degli ultimi 50 anni".

"Bene - incalza - ora noi non sappiamo se tali richieste siano state eseguite o meno. Si vedrà, ma sicuramente sappiamo, anche da profani ,che tale intervento non doveva essere eseguito o, perlomeno, dovevano essere presi accorgimenti diversi ed utilizzati gli adeguati mezzi e sicuramente con dimensioni ridotte. Poi chissà se la stessa Autorità di Bacino avesse destinato risorse per la messa in sicurezza di tale frana e se ciò è stato eseguito o il finanziamento non utilizzato. Anche questo si vedrà. A questo punto visto che la frittata è fatta noi reclamiamo con forza: chi ha permesso la realizzazione della cosiddetta “via dell’amore”?, Sicuramente voluta per la mania di grandezza e lo sfizio di qualcuno! Chi è quel tecnico che ha firmato una tal "pazzia"?"

"Oggi - conclude -, come gruppo di minoranza, più che gridare all’emergenza, cerchiamo i responsabili per evitare che in futuro possano avvenire eventi di questo tipo e anche più disastrosi all’interno del nostro territorio. Siamo certi che questo tipo di evento sia prevedibile se si pone più cura nell’amministrare con giudizio anzichè nell’apparire e nello sperperare soldi pubblici. Abbiamo ascoltato attentamente le parole del sindaco Lodovici a NoiTV e con sorpresa abbiamo appreso dell’emissione di ordinanze adottate per l’evacuazione di alcune famiglie, gradiremmo sapere di quali famiglie stiamo parlando visto che sul lato destro della via San Regolo, la famosa strada asfaltata in centro storico, non abita nessuno, infatti abbiamo solo due residenze, una di una signora novantenne che abita stabilmente presso il figlio a Pieve Fosciana e l’altra un’ anziana signora che abita stabilmente a Lucca e si reca a Vagli solo nei periodi estivi, per il resto fino sulla Piazza S. Regolo solo case ad uso stagionale; quindi di cosa stiamo parlando? Sindaco si documenti meglio o valuti prima le parole che, forse, gli mettono in bocca. Ci dispiace di nuovo richiamare l’amministrazione comunale su interventi eseguiti, in modo particolare il nuovo sindaco che forse neanche era a conoscenza di certe situazioni, però non possiamo vedere massacrare un centro storico ed i suoi cittadini dai quali abbiamo sempre preteso recuperi eccellenti e proprio chi deve sorvegliare esegue interventi che proprio non ci sembrano consoni. Non ci siamo ancora dimenticati delle asfaltature dei selciati e della realizzazione di piazzali stile area metropolitana e di altre realtà. Siamo vicini ai proprietari i cui beni sono stati messi in pericolo da questa frana sperando che gli stessi non debbano trovarsi a pagare colpe non loro".


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania


tuttonatura2016


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


sabato, 22 febbraio 2020, 17:56

Grotta del Vento, un milione di euro per migliorare la viabilità

Presentato il finanziamento concesso all'amministrazione per modificare e mettere in sicurezza l'ultimo tratto di viabilità che conduce alla più importante attività turistica della Garfagnana. Foto e video


sabato, 22 febbraio 2020, 17:39

Coronavirus, Rossi: "Misure proporzionate ed eventualmente progressive"

Le misure sono state illustrate oggi pomeriggio, nel corso della conferenza stampa che si è tenuta a conclusione della riunione di stamani in Palazzo Strozzi Sacrati tra il presidente Enrico Rossi, l'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi, i direttori generali delle aziende sanitarie toscane e una parte della task...


Prenota questo spazio


sabato, 22 febbraio 2020, 17:04

Asl: “Per il Coronavirus confermate tutte le misure di prevenzione necessarie”

Si è riunita oggi l'unità di crisi aziendale, formata dalla Direzione e da tutte le componenti ospedaliere e territoriali coinvolte nel percorso di prevenzione per il Coronavirus “Covid-19”


sabato, 22 febbraio 2020, 15:15

Anelli (Fnomceo): "Coronavirus, proteggiamo i medici e tutti gli operatori sanitari"

Così il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli, commentando quanto sta accadendo in Lombardia


sabato, 22 febbraio 2020, 14:45

Manca la neve: la ciaspolata diventa scarpinata!

La mancanza di neve ha costretto gli organizzatori della tradizionale ciaspolata a Careggine a fare un obbligato cambio di programma


sabato, 22 febbraio 2020, 12:36

Un fine febbraio entusiasmante per la Garfagnana

Un fine febbraio entusiasmante quello che si prospetta per la Garfagnana, anche grazie al bel tempo che si prospetta nei prossimi giorni


Ricerca nel sito


ennebicomputers


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio