Anno 3°

lunedì, 1 giugno 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana

Dieci anni fa Vanessa veniva uccisa a Gallicano proprio durante la fiaccolata, parla la madre Maria Grazia

lunedì, 2 dicembre 2019, 15:09

di daniele venturini

Sono trascorsi dieci anni da quel terribile 7 dicembre 2009, quando Vanessa Simonini, di appena 20 anni, fu uccisa a Gallicano. Il suo assassino, reo confesso, era un giovane di Pisa di 35 anni, Simone Baroncini, un “amico” che per la ragazza provava qualcosa di più e che, dopo il suo rifiuto, accecato dalla rabbia, la uccise.

Quest'anno si festeggia la 40esima edizione della fiaccolata, il ritrovo è previsto per le 19 in Sant'Andrea, sotto casa dove viveva Vanessa. La manifestazione è stata organizzata dall'Associazione “Non ti scordar di te”, dagli Amici di Vanessa e dalla madre, Maria Grazia Forli. Quest'ultima ci racconta che lavora instancabilmente tutti i giorni, per portare avanti la lotta contro il femminicidio e per tenere vivo il ricordo della giovane figlia.

“Il dolore di una madre in questi casi è enorme e nulla può mitigarlo – ci confida Maria Grazia –. Devo farmi forza ogni giorno quando mi alzo dal letto e vado a lavorare, alla sera prima di addormentarmi. Mi impegno tanto per combattere tutte le forme di violenza; mi impegno nelle scuole e nel sociale per informare ed educare i giovani al rispetto delle donne e delle regole in generale. Ho inaugurato 85 panchine rosse, in tutta la Valle del Serchio, simbolo della lotta contro la violenza di genere e anche in ricordo di mia figlia Vanessa.”

Maria Grazia ci spiega: “Questa fiaccolata, che celebra il 40esima dalla sua nascita e il 10^ anno dalla tragica morte di Vanessa, sarà particolarmente toccante perché i partecipanti ripercorreranno gli stessi passi che ha fatto mia figlia prima di essere uccisa.”

Maria Grazia è visibilmente commossa, ci guarda e poi dice: “Se ripercorro con la mente questi dieci anni, rivivo i terribili momenti prima e dopo che venisse ritrovato il cadavere di mia figlia. La disperazione che ti coglie quando realizzi che la tua bambina non c'è più. Un “Orco” te l'ha portata via. Penso ai momenti terribili che ha passato Vanessa prima di essere uccisa. Cosa pensava? Ha chiesto l'aiuto mio... di suo padre? Non lo saprò mai! Non eravamo lì e non la potevamo proteggere.”

Cosa ti ha dato la forza di andare avanti e di lottare in tutti questi 10 anni?

La forza mi è venuta dall'amore che provavo, che provo e che fin che vivo proverò per Vanessa. Lei mi è sempre vicina in tutti i miei progetti. Quando vado nelle scuole a parlare di violenza, o quando inauguro le panchine rosse, Vanessa è lì con me e mi sostiene. Lei è sempre vicino a me.

Ormai la fiaccolata di Gallicano si è legata indissolubilmente a Vanessa, cosa provi?

Premetto che la fiaccolata mi piaceva tanto. Ho sempre partecipato a tutte le sue edizioni. Da dieci anni tutto è cambiato, gli eventi hanno preso una forma diversa. Quando si avvicina questo periodo, i primi giorni di dicembre, il mio umore cambia, perchè si evocano nella mia mente ricordi belli prima di questo periodo e poi ovviamente tristi... Vanessa è stata uccisa! Mi fa piacere che i miei paesani e tutte le persone che partecipano a questo evento portino con loro un ricordo di Vanessa. Questa idea mi rende più accettabile la tragedia che si è abbattuta dieci anni fa sulla mia famiglia.

Maria Grazia alla fine dell'intervista ci guarda e sorridendo dice: “ Vanessa vive grazie alla solidarietà di tutti!”

Si allega il programma della maifestazione.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

tuttonatura2016

prenota_spazio

prenota_spazio

prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


lunedì, 1 giugno 2020, 17:23

Chiude la storica edicola del Mea: Pieve Fosciana perde un altro pezzo di storia sociale

Non è un effetto diretto del coronavirus, forse solo una fase della vita, sta di fatto che un altro pezzo della vita sociale dei nostri paesi se ne va. Ha chiuso infatti i battenti l’edicola del centro storico di Pieve Fosciana, gestita da Mario Giovannini, per tutti meglio conosciuto come...


lunedì, 1 giugno 2020, 17:06

Uniti per Gallicano: "Cinghiale ucciso, ma impianti sportivi riaperti con vecchia gestione"

Riceviamo e pubblichiamo, in maniera integrale, questo comunicato del gruppo consiliare di minoranza "Uniti per Gallicano" che torna sulla nota vicenda del cinghiale ucciso nei pressi degli impianti sportivi


Prenota questo spazio


lunedì, 1 giugno 2020, 16:53

Riapre il centro visitatori dell'Orecchiella

Il Centro Visitatori dell'Orecchiella, gestito dal Reparto Carabinieri Biodiversità di Lucca, riapre le porte al pubblico con la collaborazione del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano


lunedì, 1 giugno 2020, 15:57

Coronavirus, un nuovo caso in provincia di Lucca

In Toscana sono 10.107 i casi di positività al Coronavirus, 3 in più rispetto a ieri. I nuovi casi sono lo 0,03% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 0,3% e raggiungono quota 7.977 (il 78,9% dei casi totali)


lunedì, 1 giugno 2020, 13:22

Anche le autoscuole della Valle protestano a Lucca: "Vogliamo gli esami"

Alla manifestazione hanno aderito molte autoscuole della provincia di Lucca e della Valle del Serchio, tra cui la "Salvino" di Fornaci di Barga, "Il Ponte" di Ponte a Moriano e l'autoscuola "Simone Aquilini" di Castelnuovo, e tante altre. Video


lunedì, 1 giugno 2020, 13:08

Covid-19: l'infettivologo della Asl Spartaco Sani contro la riapertura delle regioni

Spartaco Sani, primario delle malattie infettive dell’ospedale di Livorno e responsabile delle malattie infettive per l’ASL Toscana nord ovest si dice preoccupato per una eventuale seconda ondata: ci mancava solo lui!


Ricerca nel sito


ennebicomputers


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio