Anno 3°

lunedì, 30 marzo 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana

Giannini su inchiesta Calomini: "Sono costernato e rispettoso del percorso della magistratura. Chiesto appuntamento al vescovo"

mercoledì, 29 gennaio 2020, 20:38

di giuseppe bini

Palesemente dispiaciuto, quasi incredulo, con tono dimesso il sindaco di Fabbriche di Vergemoli Michele Giannini, ma con il consueto senso di responsabilità che lo contraddistingue, non si nasconde e, sollecitato dalle nostre domande, ci rilascia alcune dichiarazioni in merito alla vicenda che ha portato l'Eremo di Calomini (struttura religiosa presente nel suo comune) al centro di poco edificanti cronache giudiziarie (leggi qui).

"Sono rispettoso del percorso della magistratura - ci dice il sindaco Giannini - e in attesa di certezze su quello che si sta delineando. Prendo però già atto della decisione della Santa Chiesa di sciogliere l'ordine, quindi sono dispiaciuto e preoccupato per quello che può essere successo all'Eremo di Calomini".

"Sono materie religiose e giudiziarie - precisa Giannini -, quindi un sindaco non ha titolo ad entrarci, se non per dare disponibilità a fare quello che gli verrà chiesto, per tutelare e mantenere un sito così importante per tutti i credenti di questa zona, e anche per il valore storico di questo complesso".

Il sindaco non si esime anche dal fare qualche considerazione dal punto di vista umano: "Se questi fatti venissero confermati (si indaga su presunti abusi sessuali, nda) non posso che esprimere un dolore immenso e incredibile, il dispiacere che sia avvenuto tra l'altro in un luogo come questo, sarei veramente stupito".

"Non c'è mai stata da parte mia - ci spiega quindi il sindaco -, nè da parte delle persone che frequentano l'eremo, nemmeno possibilità di immaginare una vicenda come questa. Ci siamo trovati di fronte ad un ordine molto austero nei comportamenti, lungi dal dare adito a sospetti di questo tipo".

"Non si può che rimanere in attesa dello svilupo degli eventi - conclude infine -, e che gli organi preposti svolgano il loro lavoro. Nel frattempo ho chiesto appuntamento al vescovo, per offrire il mio contributo da cristiano e da sindaco, per quello che posso fare per una vicenda così delicata".


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

tuttonatura2016

prenota_spazio

prenota_spazio

prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


domenica, 29 marzo 2020, 22:10

Pieve Fosciana: attivato il servizio "supporto alla spesa"

Giornata molto positiva nel comune di Pieve Fosciana dove fortunatamente non si sono registrati nuovi casi di coronavirus e nemmeno di quarantena. Inoltre tale comune ha ufficializzato l'attivazione del servizio "supporto alla spesa" con il quale verranno portati a domicilio i generi alimentari a quelle persone bisognose (anziani, in quarantena,...


domenica, 29 marzo 2020, 20:54

Saisi aggiorna su Rsa Paoli Puccetti: "Due persone hanno presentato sintomi e sono state portate in strutture più attrezzate"

A riportarlo il primo cittadino David Saisi, nella consueta diretta Facebook delle 21, dopo i 18 tamponi positivi risultati nella giornata di ieri, ai quali si aggiunge il primo caso della donna asintomatica residente a Molazzana risultata positiva nella giornata di venerdì


Prenota questo spazio


domenica, 29 marzo 2020, 18:49

Rossi: "Tampone per tutti i nuovi ingressi nelle Rsa"

Casi di Coronavirus si sono già registrati nelle Rsa, dove vive una popolazione anziana, particolarmente fragile ed esposta al contagio. Per questo il presidente Enrico Rossi ha firmato oggi pomeriggio una nuova ordinanza


domenica, 29 marzo 2020, 16:19

Coronavirus: nuovi posti letto di terapia intensiva, cure intermedie e alberghi sanitari

Sei posti letto di Terapia intensiva, ma con possibilità di salire a 12 entro pochi giorni, sono attivi da oggi nel padiglione O della Cittadella della Salute “Campo di Marte” di Lucca e sono pronti ad essere utilizzati, se ci sarà bisogno. Sono a disposizione di tutta l’area vasta Toscana...


domenica, 29 marzo 2020, 16:13

Coronavirus, oltre mezzo milione di mascherine distribuite in Toscana ogni tre giorni

Procede al ritmo di oltre 500 mila ogni tre giorni, la distribuzione di mascherine nell’area Covid di tutti i presidi sanitari toscani impegnati nell’emergenza. Il dato è diffuso dall’Unità di crisi regionale


domenica, 29 marzo 2020, 15:59

Coronavirus, 54 nuovi casi in provincia

Sono 305 i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Toscana a ventiquattro ore dal precedente bollettino, analizzati nei laboratori toscani; e 17 i nuovi decessi. Salgono dunque a 4.122 i contagiati dall’inizio dell’emergenza. 29 sono finora le guarigioni virali (i cosiddetti "negativizzati"), 92 le guarigioni cliniche e 215 i decessi


Ricerca nel sito


ennebicomputers


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio