Anno 3°

giovedì, 9 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana

Piano integrato per il Parco, Putamorsi: “Ridurre l’escavazione e rafforzare le altre economie”

sabato, 25 gennaio 2020, 13:09

Si è tenuto nei giorni scorsi il primo incontro tra gli Uffici del Parco e il Gruppo di lavoro esterno incaricato della redazione del Piano integrato per il Parco composto da professionisti di varie discipline tra geologi, esperti botanici e forestali, esperti di zoologia e agronomia, biologia, economia ed ecologia, chimica, esperti di paesaggio e architetti.

All’incontro sono state affrontati tutti i temi che saranno al centro di quello strumento complesso che è il Piano integrato per il parco. Tre le priorità negli indirizzi forniti dal Presidente dell’ente Alberto Putamorsi al tavolo de tecnici. Il primo, già più volte e pubblicamente annunciato, è la riduzione della superficie delle aree estrattive di almeno il 30%.

L’altro è fornito dalla grande opportunità offerta da questo piano che, per la prima volta, è un piano integrato, cioè unisce la parte pianificatoria a quella programmatoria. Il nuovo Piano dunque non solo detterà le regole di utilizzo del territorio, ma definirà anche la programmazione socio economica. Un’occasione importante per il futuro delle comunità di residenti che abitano il Parco. A questo proposito, per la definizione del Piano è previsto il censimento di tutte le attività agrosilvopastorali che si svolgono sulle Apuane per fotografare l’economia che le caratterizza.

“L’obiettivo – spiega il presidente Alberto Putamorsi – è conoscere con approccio preciso e scientifico l’esistenza di attività economiche delle popolazioni residenti nelle Apuane e soprattutto individuare strumenti per tutelarle, sostenerle e incoraggiarle. Ci sono giovani e meno giovani che praticano agricoltura e pastorizia, ci sono piccole attività commerciali e realtà virtuose, che tengono vivi i borghi e le comunità che potranno trovare sostegno in questo nuovo piano.”

Infine, è stato indicata come preminente la realizzazione di uno studio capillare e puntuale delle interconnessioni esistenti tra l’escavazione e la falda acquifera sotto le Alpi Apuane. “Intendimento del progetto – spiega Putamorsi - è la massima tutela degli acquiferi sotto le Apuane, che rappresenta una delle più importanti e cospicue riserve di acqua dolce dell’Italia peninsulare. Servirà a capire con precisione l’incidenza dell’attività estrattiva sui corpi idrici superficiali e sotterranei, anche in considerazione del fatto che alcuni fiumi e loro affluenti attraversano alcuni siti della Rete Natura 2000.”


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

tuttonatura2016

prenota_spazio

prenota_spazio

prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


giovedì, 9 aprile 2020, 16:18

Coronavirus, 25 nuovi casi in provincia di Lucca

L'aumento dei nuovi casi positivi di oggi (+173) risulta relativamente contenuto. Tra i motivi c’è anche il minor numero di tamponi processati. C'è stata un'alta richiesta di tamponi, e il servizio sanitario ha cercato di assecondarla


giovedì, 9 aprile 2020, 15:49

Ctt Nord, mascherine obbligatorie sui bus

A partire dal 13 aprile, all’interno degli autobus urbani ed extraurbani di CTT Nord e nei locali aziendali di accesso al pubblico, è in vigore l’obbligo di indossare mascherina di protezione avendo cura di coprire naso e bocca per tutta la durata del viaggio


Prenota questo spazio


giovedì, 9 aprile 2020, 15:09

Tampone in auto anche alle donne in gravidanza a termine

Anche le donne in gravidanza a termine a Lucca  vengono sottoposte a tampone in auto per scoprire l’eventuale presenza di infezione da Coronavirus


giovedì, 9 aprile 2020, 14:41

Supermercati chiusi per Pasqua e Pasquetta

I supermercati della provincia di Lucca saranno chiusi a Pasqua e Pasquetta. A ordinarne la chiusura con apposita ordinanza sono i sindaci dei Comuni che ospitano sul proprio territorio i negozi della grande e media distribuzione


giovedì, 9 aprile 2020, 14:16

Unione Comuni, si lavora a nuove strategie turistiche per esaltare il valore del territorio

L’Unione Comuni Garfagnana, per quanto possibile, intende manifestare la propria presenza e solidarietà al settore turistico e delle produzioni locali in questo difficile momento che ci vede tutti impegnati nel superamento della fase emergenziale, augurandosi che avvenga quanto prima


giovedì, 9 aprile 2020, 12:24

L'associazione Valle di Arni dona uova di cioccolato agli ospedali

L'associazione Valle di Arni ha donato 12 kg di uova di cioccolato agli ospedali Noa di Massa Carrara, ospedale unico della Versilia e all'ospedale Santa Croce di Castelnuovo Garfagnana


Ricerca nel sito


ennebicomputers


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio