Anno 3°

lunedì, 30 marzo 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana

Presunti abusi su minori: dalla Procura di Prato un'indagine che coinvolge l'Eremo di Calomini

mercoledì, 29 gennaio 2020, 15:46

La notizia dell'indagine in corso - come riportato anche dall'Ansa - coinvolge nove religiosi dell'ex comunità Discepoli dell'Annunciazione, che ha visto anche l'Eremo di Calomini tra le sue tre sedi. Proprio nella struttura garfagnina, nei giorni scorsi ci sarebbe stata una perquisizione da parte della squadra mobile di Prato.

Gravi i reati contestati: violenza sessuale su minori e violenza sessuale di gruppo. Gli indagati sono cinque sacerdoti, un frate e tre religiosi. Tra questi figura anche il fondatore della comunità stessa, che si ispira alla vergine Maria, don Giglio Gilioli.

Le accuse dei presunti abusi sessuali sono scaturite dalle denunce fatte da due fratelli, minorenni all'epoca dei fatti, che sarebbero stati affidati alla comunità religiosa direttamente dalla famiglia.

E' stata la Diocesi stessa di Prato a fornire le prime notizie sulla vicenda: ovvero che nel giugno dello scorso anno, all'allora vescovo di Prato Franco Agostinelli era stata presentata una denuncia da parte di un giovane in cui si denunciava che diversi anni prima, quando lui era minorenne, aveva subìto abusi sessuali e psicologici all’interno della comunità in questione. Abusi che si erano poi estesi anche al fratello.

Della notizia il vescovo aveva dato immediatamente comunicazione alla Congregazione per la Dottrina della Fede. La comunità Discepoli dell'Annunciazione era stata poi soppressa definitivamente dal Vaticano nel dicembre scorso, con la spiegazione di "gravi inadempienze".

A presentarsi spontaneamente alla Procura della Repubblica di Prato è stato invece l'attuale Vescovo Monsignor Giovanni Nerbini, alla quale ha offerto fattiva collaborazione per lo svolgimento delle indagini.

L'Eremo di Calomini, perquisito nei giorni scorsi dagli agenti alla ricerca di prove, fa parte delle sedi gestite dalla comunità fondata da don Gilioli (le altre sono Aulla e Prato). La struttura era stata concessa dalla Curia di Lucca nel 2011, e si era insediata con tanto di cerimonia a cui avevano partecipato sia l'allora Vescovo Italo Castellani sia numerosi religiosi della valle.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

tuttonatura2016

prenota_spazio

prenota_spazio

prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


domenica, 29 marzo 2020, 22:10

Pieve Fosciana: attivato il servizio "supporto alla spesa"

Giornata molto positiva nel comune di Pieve Fosciana dove fortunatamente non si sono registrati nuovi casi di coronavirus e nemmeno di quarantena. Inoltre tale comune ha ufficializzato l'attivazione del servizio "supporto alla spesa" con il quale verranno portati a domicilio i generi alimentari a quelle persone bisognose (anziani, in quarantena,...


domenica, 29 marzo 2020, 20:54

Saisi aggiorna su Rsa Paoli Puccetti: "Due persone hanno presentato sintomi e sono state portate in strutture più attrezzate"

A riportarlo il primo cittadino David Saisi, nella consueta diretta Facebook delle 21, dopo i 18 tamponi positivi risultati nella giornata di ieri, ai quali si aggiunge il primo caso della donna asintomatica residente a Molazzana risultata positiva nella giornata di venerdì


Prenota questo spazio


domenica, 29 marzo 2020, 18:49

Rossi: "Tampone per tutti i nuovi ingressi nelle Rsa"

Casi di Coronavirus si sono già registrati nelle Rsa, dove vive una popolazione anziana, particolarmente fragile ed esposta al contagio. Per questo il presidente Enrico Rossi ha firmato oggi pomeriggio una nuova ordinanza


domenica, 29 marzo 2020, 16:19

Coronavirus: nuovi posti letto di terapia intensiva, cure intermedie e alberghi sanitari

Sei posti letto di Terapia intensiva, ma con possibilità di salire a 12 entro pochi giorni, sono attivi da oggi nel padiglione O della Cittadella della Salute “Campo di Marte” di Lucca e sono pronti ad essere utilizzati, se ci sarà bisogno. Sono a disposizione di tutta l’area vasta Toscana...


domenica, 29 marzo 2020, 16:13

Coronavirus, oltre mezzo milione di mascherine distribuite in Toscana ogni tre giorni

Procede al ritmo di oltre 500 mila ogni tre giorni, la distribuzione di mascherine nell’area Covid di tutti i presidi sanitari toscani impegnati nell’emergenza. Il dato è diffuso dall’Unità di crisi regionale


domenica, 29 marzo 2020, 15:59

Coronavirus, 54 nuovi casi in provincia

Sono 305 i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Toscana a ventiquattro ore dal precedente bollettino, analizzati nei laboratori toscani; e 17 i nuovi decessi. Salgono dunque a 4.122 i contagiati dall’inizio dell’emergenza. 29 sono finora le guarigioni virali (i cosiddetti "negativizzati"), 92 le guarigioni cliniche e 215 i decessi


Ricerca nel sito


ennebicomputers


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio