Anno 3°

domenica, 20 settembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana : gallicano

L’associazione "Non ti scordar di te" riconosciuta come Centro Anti Violenza

mercoledì, 27 maggio 2020, 12:13

L’associazione Non ti scordar di te Onlus di Gallicano, attiva in Valle del Serchio da oltre otto anni nel contrasto alla violenza di genere, comunica la bella notizia del riconoscimento ufficiale come Centro Anti Violenza (CAV) da parte di "Regione Toscana". L’esito positivo della domanda di iscrizione all’elenco regionale dei CAV è stato ufficializzato con  D.D. 6986 del 15/05/2020 recante “Delibera di Giunta regionale n.368 del 25/03/2019 avente ad oggetto:“Elenco regionale dei centri antiviolenza e delle case rifugio operanti sul territorio regionale.

"E' stato un percorso lungo - racconta oggi la presidente Maria Stella Adami -, profondo e attento, nato all'indomani del femminicidio della giovane Vanessa Simonini, avvenuto a Gallicano il 7 dicembre 2009. Un percorso che ha visto la nascita di un Centro Ascolto a Ponte di Campia, la costituzione della nostra associazione, appunto,  “Non ti scordar di te” e  l'apertura di un ulteriore sportello distaccato a Castelnuovo Garfagnana. Donne volontarie del nostro territorio appositamente formate che solo nel corso del 2019 hanno accolto ed aiutato 22 donne vittime di violenza e dal 2012 ad oggi un totale di 80 e che sappiamo essere soltanto "la punta dell’iceberg".

"Da alcuni anni - spiega Adami - la nostra associazione ha intensificato l'attività e sono stati raggiunti i requisiti minimi previsti per ottenere il riconoscimento come prescritto dall’apposita normativa nazionale e regionale (Intesa Governo, Regioni, province autonome G.U. nr. 40 del 18/02/2015). Un CAV deve garantire un minimo di ore e giorni di apertura, metodologia di accoglienza non giudicante coerente con gli obiettivi della Convenzione di Istanbul, basata sulla relazione tra donne e volta alla promozione dell’autodeterminazione delle donne. Le operatrici devono avere un monte ore obbligatorio di esperienza e formazione specifica sulla violenza di genere oltre ad una formazione continua negli anni. Il CAV, oltre ad offrire i servizi minimi a titolo gratuito e nel rispetto dell’anonimato delle donne, deve promuovere e collaborare in rete con tutti i soggetti del territorio che operano nel contrasto alla violenza sulle donne e minori".

"Il traguardo oggi raggiunto - afferma la presidente -, è frutto dell'importante lavoro svolto al fianco di molte donne vittime di violenza e di azioni condivise tra volontariato ed Enti Locali, ma anche tra Scuole, Forze dell'ordine e Aziende Sanitarie. Sarà fondamentale consolidare la collaborazione che c’è stata in tutti questi anni con i servizi sanitari territoriali e consultoriali che hanno sempre affiancato le nostre attività e con tutti i comuni della Valle del Serchio affinchè venga posta massima attenzione al fenomeno della violenza sulle donne nelle loro politiche sociali. Importantissima la collaborazione con il Centro Impiego della Valle del Serchio che oltre agli usuali strumenti di ricerca lavoro, attraverso un apposito bando regionale ha attivato  servizi e politiche attive rivolte a donne in percorsi di uscita dalla violenza, riuscendo ad attivare inserimenti lavorativi che hanno garantito una autonomia economica e personale fondamentale nel percorso di fuoriuscita dalla violenza".

"Siamo consapevoli - sottolinea - della responsabilità che comporta il ruolo del nostro Centro Antiviolenza in Valle del Serchio, il terzo CAV in provincia di Lucca assieme al CAV Luna di Lucca e il CAV L’una per l’altra di Viareggio, ma anche orgogliose del riconoscimento di una attività che si è sviluppata negli anni, affiancata da numerose attività di sensibilizzazione sulla violenza contro le donne nelle scuole e nelle tante iniziative sul territorio che ci hanno permesso di diffondere informazioni utili invitando le donne a non nascondere i maltrattamenti subiti. E’ importante ribadire che le donne che si rivolgono a noi vengono poste al centro del percorso, rispettando i loro tempi e la loro volontà, saranno aiutate a prendere coscienza del contesto di maltrattamento subito e la scelta del percorso da intraprendere non verrà mai loro imposta in alcun modo ma saranno loro stesse a prendere ogni decisione".

"Ringraziamo - conclude Adami - tutte le persone, associazioni, Fondazioni, enti che  chi hanno supportato e accompagnato in questo percorso di crescita, i Centri Antiviolenza Artemisia Firenze, Luna Lucca e L’una per l’altra di Viareggio per averci formate e per la collaborazione che non è mai mancata dall’inizio e durante il nostro cammino e che siamo certe continuerà anche in futuro. I nostri contatti sono i seguenti: Telefono sede in loc. Ponte di Campia (Gallicano) con segreteria attiva 24h: 0583 766094 dove è sempre possibile lasciare un messaggio con indicazioni su come e quando essere ricontattate per organizzare un colloquio in sede; Indirizzo email nontiscordardite@live.it; Messaggi sulla nostra pagina FB. Nel periodo di emergenza covid 19, siamo rimaste aperte e reperibili attraverso i nostri contatti, nonostante non potessimo andare fisicamente nelle nostre sedi. Per facilitare maggiormente le donne in questo momento così difficile, abbiamo ulteriormente messo a disposizione un cellulare per poter inviare messaggi whatsapp o sms e per chiamare direttamente nei giorni feriali (9/12 e 14/18), il numero 350 5800110 rimarrà attivo fino quando rientreremo regolarmente in sede nei giorni ed orari di apertura del centro a Ponte di Campia e dello sportello a Castelnuovo di Garfagnana, garantendo il rispetto delle normative e dei protocolli anticovid-19 per i quali ci stiamo organizzando".


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

tuttonatura2016

compriamo

prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


sabato, 19 settembre 2020, 20:04

Escursionista si frattura una caviglia in Pania: soccorsa con Pegaso

Un’escursionista originaria di Firenze, che si trovava sul sentiero 127 assieme ad una comitiva di 30 persone, è caduta a causa di un buco nel terreno nascosto dalla vegetazione


sabato, 19 settembre 2020, 19:46

Scontro auto-moto, due feriti: disagi al traffico

Lunghe code per un incidente verificatosi oggi pomeriggio, intorno alle 18, sulla strada regionale della Garfagnana, poco prima della frazione di Ponte di Campia. Coinvolte una macchina, Renault Modus nera, e una moto, Ducati rossa


Prenota questo spazio


sabato, 19 settembre 2020, 13:24

Coronavirus, 19 casi in provincia di Lucca

In Toscana sono 13.665 i casi di positività al Coronavirus, 143 in più rispetto a ieri (71 identificati in corso di tracciamento e 72 da attività di screening). 


sabato, 19 settembre 2020, 12:08

Funghi da record in Garfagnana: è caccia al porcino

Buon inizio per la stagione di funghi in Garfagnana che sembra sul principio di un record di affluenza nei boschi, soprattutto grazie al bel tempo e alla rivalutazione da parte di una grande fetta della popolazione dei luoghi montani


sabato, 19 settembre 2020, 11:14

L’allevatore espulso: “Crisi San Ginese, Coldiretti si sveglia tardi”

Recitava un vecchio adagio: inutile chiudere la stalla quando i buoi sono scappati. Parafrasando lo stesso motivo, è quanto asserisce Alessandro Filippi, noto allevatore e produttore di latte di Pieve Fosciana, da tempo attivo nel settore con la propria famiglia


sabato, 19 settembre 2020, 08:40

Marinella e Andrea Campoli per i “Giovedì al Museo”

Ultimo appuntamento per il mese di settembre con i Giovedì al Museo, da quest’anno fruibili anche da casa in modalità online: giovedì 24 settembre alle ore 21, Marinella e Andrea Campoli presentano  “Antichi sapori apuani. Ricette e segreti” Tralerighe Libri, 2020


Ricerca nel sito


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio