Anno 3°

giovedì, 24 settembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana

Minucciano, la minoranza: "Criticità rete idrica, urge soluzione"

martedì, 4 agosto 2020, 17:38

Il gruppo consiliare di minoranza del comune di Minucciano ha presentato un'altra mozione stavolta sulle criticità della rete idrica del capoluogo gestita da G.A.I.A. S. p.A. 

"Al verificarsi di precipitazioni piovose, come accaduto per ultimo nei giorni 24 e 25 luglio 2020 - esoridsce il gruppo -, che nel nostro territorio rappresentano la regola, puntualmente si registra anche un problema d’inquinamento sull’intera rete idrica di tutto l’abitato di Minucciano".

"Difatti - spiega l'opposizione -, in coincidenza con la pioggia, dai rubinetti delle case inizia a sgorgare acqua scura, color terra, ovviamente non più godibile per usi personali e domestici. Tutto ciò provoca, a danno dei cittadini, prolungati disagi, fisici e psicologici, in quanto costretti, loro malgrado, a subire e ad accettare, rassegnati e impotenti, il grave ripetuto disservizio, potenziali effetti negativi sulla loro salute, mai obiettivamente verificati e forse neanche ipotizzati come utile, se non indispensabile, indagine sanitaria preventiva, in considerazione del fatto che, nelle fasi critiche di erogazione dell’acqua, durante e dopo le piogge, non sono da escludere incaute ingestioni e/o azzardato utilizzo per le abluzioni personali, il confezionamento e la cottura di alimenti".

"A questo riguardo - incalzano i consiglieri -, non sarebbe certo il primo caso al mondo che, dopo anni e anni, vengano rilevate e portate all’attenzione sanitaria gravi patologie direttamente correlate al consumo di risorse idriche inquinate ed in ultimo ma non meno importante danni economici sull’impiantistica delle abitazioni, che subisce un precoce deterioramento degli elementi, quali depressori, valvole, guarnizioni ecc. ecc. Seguono poi i contestuali rimedi di sanificazione, mediante l’utilizzo di cloro in dosi massicce atteso il forte tanfo che promana dall’acqua per molto tempo rendendola imbevibile, non fondati su dati di specifiche analisi utili ad indicare, caso per caso, la quantità di cloro effettivamente necessaria bensì sulle pregresse esperienze maturate nel corso dei precedenti, numerosi analoghi casi (del tipo si è fatto sempre così)".

"Ciò che doveva essere già stato fatto - sottolinea la minoranza - era l’individuazione delle effettive sottostanti cause, verosimilmente di natura strutturale dell’impianto di raccolta ed erogazione dell’acqua, in larga parte, assai vetusto e obsoleto che peraltro, secondo indicazioni empiriche di addetti ai lavori, sta riportando perdite superiori al 25% dell’intero carico idrico. Concorrono ad aggravare il descritto quadro di situazione anche le sottonotate carenze, ascrivibili sia all’attività della P. A. sia a GAIA essendo quest’ultima partecipata dall’ente comunale con una quota di 14199,76 euro, pari allo 0,085% del capitale sociale, sottoscritta in data 24 agosto 2010, le quali carenze vanno a incidere direttamente sui fruitori del peculiare servizio, ovvero reiterata mancanza di preliminari indicazioni precauzionali da seguire in presenza di allerte previsionali metereologiche, assenza di comunicati sulla potabilità dell’acqua subito dopo l’intervenuta sanificazione della stessa, totale difetto d’informazioni, ufficiali, corrette e trasparenti sulle cause che generano e scatenano i descritti effetti negativi, sulla reale natura e pericolosità, comprovate da pertinenti analisi di laboratorio, degli elementi inquinanti e inesistenza, per quanto è dato sapere, di uno specifico protocollo di sicurezza da rispettare all’emergenza".

"Da quanto premesso - conclude il gruppo - ravvisiamo la inderogabile urgente necessità di dare fattiva e duratura soluzione al dannoso problema che riguarda strettamente la condizione di salute della popolazione del territorio comunale, di cui il sindaco di Minucciano è diretto responsabile e garante di tale diritto in condivisione col consiglio, dovendo prendere provvedimenti se le condizioni ambientali sono esposte a pericoli incombenti e informare i cittadini sui rischi esistenti. Tutto quanto è stato rappresentato da noi del gruppo di minoranza nella seduta consiliare del 29/07/2020 e dietro nostra richiesta abbiamo ricevuto dal primo cittadino e dalla giunta, con votazione favorevole, l’impegno a dare subito seguito alle iniziative volte a risolvere le situazioni descritte e relativamente alle quali assicuriamo il nostro contributo costruttivo".


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

tuttonatura2016

compriamo

prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


giovedì, 24 settembre 2020, 13:01

Poste, pensioni di ottobre in pagamento da domani

Poste Italiane comunica che in provincia di Lucca le pensioni del mese di ottobre verranno accreditate a partire da venerdì 25 settembre per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution


giovedì, 24 settembre 2020, 12:47

Fabbriche di Vergemoli, cittadinanza onoraria a Vincenzo Romano

Il comune di Fabbriche di Vergemoli conferirà la cittadinanza onoraria a Vincenzo Romano, amministratore delegato della Cartiera del Borgo di Fabbriche di Vallico facente parte del prestigioso gruppo Eurovast che dispone di una capacità produttiva di tissue composta da cinque cartiere e tre impianti di trasformazione


Prenota questo spazio


giovedì, 24 settembre 2020, 12:40

Consorzio, volontari collaborano per rimuovere rifiuti e plastica dai corsi d’acqua

Torna questo fine-settimana, come tutti i mesi, il “sabato dell’ambiente”: con decine di associazioni, e centinaia di volontari, impegnati appunto sabato prossimo a fianco del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord lungo i corsi d’acqua per rimuovere la plastica e i rifiuti che pochi ma non per questo meno dannosi...


giovedì, 24 settembre 2020, 12:31

Massimo Diodati eletto presidente del consiglio regionale toscano dell'UICI

Grande soddisfazione da parte dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (UICI) sezione territoriale di Lucca per l'elezione di Massimo Diodati come neo presidente del Consiglio Regionale Toscano dell'UICI


mercoledì, 23 settembre 2020, 14:23

Coronavirus, sette casi in più in provincia di Lucca

In Toscana sono 14.060 i casi di positività al Coronavirus, 90 in più rispetto a ieri (36 identificati in corso di tracciamento e 54 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 0,6% in più rispetto al totale del giorno precedente


mercoledì, 23 settembre 2020, 14:15

Maltempo, prosegue l'allerta per piogge e temporali

Codice giallo per temporali forti e rischio idrogeologico dalle 13 di oggi, mercoledì alla mezzanotte di domani, giovedì 24 settembre


Ricerca nel sito


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio