Anno X

sabato, 8 maggio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana

Riaperture dei ristoranti, Confesercenti contesta i protocolli proposti dalla regione

venerdì, 16 aprile 2021, 13:03

“Finalmente si torna a discutere di riaperture e soprattutto di date per le riaperture di bar e ristoranti, ma è davvero difficile comprendere come, rispetto ai protocolli di sicurezza finora applicati, le nuove regole si traducano di fatto in una nuova stretta. Le bozze presentate dalla Regioni non tengono conto delle nostre proposte, formulate anche al governatore Giani, frutto di chi opera sul campo e comprende meglio di tutti la necessità comunque di lavorare seppur in totale sicurezza”.

C’è molta perplessità nelle parole del responsabile Fiepet Toscana Nord, il sindacato pubblici esercizi di Confesercenti, Adriano Rapaoli dopo il primo tavolo di confronto tra Regioni e governo sul tema delle riaperture di bar e ristoranti.

“La distanza obbligatoria di due metri tra i tavoli ipotizzata sarebbe una restrizione inapplicabile per decine di migliaia di ristoranti, circa il 60% dei locali non ha uno spazio esterno, e praticamente per tutti i bar – spiega Rapaioli -. E anche dove fosse fisicamente possibile implementare la misura, si ridurrebbe drasticamente la capacità di lavoro dei locali al chiuso, obbligandone migliaia alla chiusura definitiva.  Economicamente non si può pensare che un locale con 30 posti se ne ritrovi 6 e con le stesse identiche spese di prima. Per ovviare suggeriamo di togliere i riferimenti a 2 metri e impostare la capienza negli spazi interni al 50% dei posti covid disponibili, lasciando quella esterna con le attuali normative e quindi distanziamento di un metro. Con la nostra proposta si perderebbero i 2/3 dei posti totali mentre cosi come si legge nella bozza delle Regioni la perdita sarebbe di oltre i 3/4. Va eliminato poi il riferimento per il servizio al tavolo alle ore 14, non comprendendone l’utilità".

Infine sui dipendenti. “Lo screening periodico non solo sarà difficilmente tracciabile ma sostanzialmente aggraverà nuovamente sulle spese dei locali – conclude il responsabile Fiepet Toscana Nord -; tale misura potrà essere efficacemente sostituita con l’obbligo di utilizzo delle mascherine tipo FFP2 per il personale non vaccinato. Come dimostrato le mascherine FFP2, se correttamente utilizzate, garantiscono una protezione al 95% quindi superiore anche alla copertura dei vaccini”.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

tuttonatura2016

lamm

prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


venerdì, 7 maggio 2021, 16:05

Tamagnini: “Domani manifestazione apolitica a difesa della sanità della Valle”

Proseguono gli appelli alla partecipazione alla manifestazione in difesa della sanità della Valle del Serchio indetta per domani, sabato 8 maggio, a Castelnuovo di Garfagnana. Tra i promotori anche un amministratore del territorio e rappresentante di FdI, Roberto Tamagnini, ma domani non conterà l’appartenenza politica


venerdì, 7 maggio 2021, 14:54

Gaia ospite della scuola primaria di Vagli Sopra

Ad ospitare il gestore è stata oggi la scuola primaria di Vagli Sopra: le tematiche affrontate riguardano il ciclo dell'acqua, il risparmio idrico e le buone abitudini di tutela ambientale, argomenti fondamentali per la salvaguardia dell'ambiente naturale


Prenota questo spazio


venerdì, 7 maggio 2021, 14:07

Scoperto canile abusivo nel comune di Molazzana: scattano le denunce

I militari ed i veterinari hanno appurato la presenza di 61 cani, per lo più meticci, detenuti in condizioni igienico sanitarie precarie. Alcuni animali presentavano sintomi evidenti di rogna e vi erano possibili casi di lesmaniosi


venerdì, 7 maggio 2021, 12:30

Oreste Verrini per i ‘Giovedì al Museo’

Doppio appuntamento con la Via del Volto Santoper i Giovedì al Museo organizzati dal Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico di Piazza al Serchio: in apertura giovedì 13 maggio alle ore 21 l’evento online La Via del Volto Santo è come un fiume a cura di Oreste Verrini


venerdì, 7 maggio 2021, 12:20

L’Isi Garfagnana piange la perdita del professor Luciano Modica

E’ con immenso cordoglio che l’ISI Garfagnana ha appreso la notizia della prematura scomparsa dello stimato professor Luciano Modica, uomo di profonda cultura e grandi doti umane, ex rettore dell’Università di Pisa, senatore della Repubblica, sottosegretario al ministero della pubblica istruzione e matematico di livello mondiale


venerdì, 7 maggio 2021, 12:16

Fantozzi (FdI): "Ungulati fuori controllo, la regione deve tutelare agricoltori e automobilisti"

Lo chiede il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Vittorio Fantozzi, vicepresidente della Commissione Sviluppo economico e rurale


Ricerca nel sito


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio