Anno X

mercoledì, 27 ottobre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana

Quattro membri Cobas si fanno sospendere: “No al Green pass a scuola”

mercoledì, 13 ottobre 2021, 09:43

Per difendere il diritto costituzionale al lavoro, quattro membri dell’esecutivo nazionale dei Cobas scuola si fanno sospendere, contrari all’obbligo di green pass a scuola e favorevoli invece alla vaccinazione volontaria, così come ai test gratuiti e a presidi sanitari nelle scuole per valutare l’andamento della pandemia. Citano in particolare gli articoli della costituzione che devono essere garantiti: il diritto all’istruzione, alla salute, al lavoro e alla libertà personale.

“Durante la pandemia, i Cobas scuola si sono battuti perché le scuole fossero le ultime attività a chiudere, chiedendo interventi concreti per garantire ambienti sicuri – dichiarano i membri – all’apertura di questo nuovo anno scolastico ci ritroviamo nelle stesse pessime condizioni precedenti: personale in numero insufficiente, presenza diffusa delle classi pollaio, nessun intervento significativo per l’edilizia scolastica, mancato rispetto della distanza di un metro tra gli alunni e trasporti in condizioni disastrose”.

I membri ritengono quindi che il ricorso a test gratuiti salivari per i non vaccinati possano essere garanti di maggiore sicurezza in un contesto del genere. I Cobas scuola sono a favore della vaccinazione, ma considerano inaccettabile l’obbligo che è stato introdotto. Per questo motivo i quattro membri si fanno sospendere, per ricorrere davanti al giudice del lavoro e sollevare la questione di costituzionalità, con particolare riferimento alla sanzione della sospensione del rapporto di lavoro e dello stipendio dopo cinque giorni di assenza “ingiustificata”. Due dei quattro membri hanno già annunciato che dopo la sospensione e l’avvio del ricorso si sottoporranno alla vaccinazione.

“Attraverso queste sospensioni e la prosecuzione delle mobilitazioni in difesa della sicurezza nella scuola pubblica statale, i Cobas scuola ribadiscono il loro impegno perché la scuola torni a essere luogo di formazione del pensiero critico – concludono – e perché le ingenti risorse del Recovery Plan vengano utilizzate diversamente da come sta avvenendo, invertendo quella logica che, a partire dalla cosiddetta autonomia, ha progressivamente impoverito la pubblica istruzione”.

Mar. Gem.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

tuttonatura2016

lamm


Altri articoli in Garfagnana


martedì, 26 ottobre 2021, 15:12

Coronavirus, 15 contagi in una settimana in Valle del Serchio: 10 a Gallicano

15 nuovi casi positivi (da martedì 19 a lunedì 25 ottobre) di cui 2 (pari al 14%) hanno meno di 35 anni: Barga 3, Castiglione di Garfagnana 1, Coreglia Antelminelli 1, Gallicano 10


martedì, 26 ottobre 2021, 14:13

Amedeo Sabato confermato alla guida di Fai Cisl Toscana Nord

Amedeo Sabato è stato appena confermato con massimo consenso alla guida di Fai Cisl Toscana Nord, il sindacato di categoria che si occupa di tutto il comparto alimentare, agricolo e ambientale del comprensorio


Prenota questo spazio


lunedì, 25 ottobre 2021, 19:06

Tania Franchini responsabile regionale al turismo di Italia Viva

Si è svolta a Firenze, al Teatro Puccini, l’assemblea regionale di Italia Viva: è Tania Franchini la nuova responsabile regionale al turismo, già responsabile provinciale, di Italia Viva


lunedì, 25 ottobre 2021, 18:59

Angelini: "Poca partecipazione al voto? Non facciamo confusione e allarmismo"

Il sindaco rieletto di Pieve Fosciana, Francesco Angelini, commenta la percentuae dei votanti nel suo comune, durante le ultime amministrative, rispondendo alle polemiche sull'astensione


lunedì, 25 ottobre 2021, 18:55

Unione dei Comuni protagonista alla ‘Earth Technology Expo’

Dal 13 al 16 ottobre presso la Fortezza da Basso di Firenze si è svolta Earth Technology Expo, una vetrina importante di rilievo internazionale per condividere le nuove frontiere della tecnologia e dell’innovazione


domenica, 24 ottobre 2021, 17:50

Andrea Colombini 'strega' anche Genova: in piazza l'Italia che resiste al Green Pass

Andrea Colombini, l'influencer suo malgrado nonché direttore d'orchestra e portavoce di Puccini a Lucca e nel mondo, fa centro anche a Genova, città medaglia d'oro della Resistenza, contro il Green Pass obbligatorio. Video


Ricerca nel sito


bidiba


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio