Anno 3°

lunedì, 24 settembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

L'Evento

'Pinocchio Rinaldi': non ci fu diffamazione, assolto Aldo Grandi

giovedì, 11 gennaio 2018, 19:44

Luca Giovanni Rinaldi, presidente della Cooperativa So & Co., aveva querelato Aldo Grandi, difeso dall'avvocato Cristiana Francesconi (nella foto), per diffamazione consumata all'interno di un articolo dell'8 giugno 2016 apparso nella pagina Economia su La Gazzetta di Lucca. Il pm aveva chiesto l'archiviazione, ma la presunta parte lesa si era opposta. Il giudice Giuseppe Pezzuti ha disposto l'archiviazione ravvisando che il linguaggio usato e le affermazioni fatte appaiono espressione di critica politica

Termina, così, con una archiviazione la vicenda che aveva preso spunto dalla querela presentata dall'avvocato difensore della presunta parte lesa in merito ad un articolo apparso in data 8 giugno 2016 in cui il direttore affrontava varie tematiche inerenti la figura del presidente della cooperativa So & Co, colosso nel settore dell'accoglienza immigrati e dei servizi sociali.

Il pubblico ministero, dopo aver attentamente esaminato la querela inoltrata dall'avvocato di Luca Giovanni Rinaldi, 56 anni, lucchese, aveva ritenuto di dover chiedere l'archiviazione non ravvisando gli estremi del reato contestato all'indagato Aldo Grandi, ossia il reato di diffamazione ai sensi dell'articolo 595 del codice penale terzo comma. Come previsto dalla legge, la difesa di Rinaldi ha presentato opposizione e il 13 dicembre, presso la camera di consiglio nel tribunale di Lucca si è tenuta l'udienza con cui il giudice Giuseppe Pezzuti ha respinto il ricorso di Rinaldi accogliendo l richiesta di archiviazione del pubblico ministero.

Il giudice, sciogliendo la riserva formulata all'udienza del 13 dicembre, esaminati gli atti, osserva la richiesta di archiviazione del P. M. appare condivisibile per i motivi in essa indicati che si devono ritenere qui riportati. Il linguaggio usato e le affermazioni fatte appaiono espressione di critica politica. Il linguaggio, certamente ruvido e, per così dire' 'antipatico', non eccede il limite della continenza, né con riferimento alla espressione "Pinocchio Rinaldi l'ha fatta fuori dal vaso", per i motivi indicati dal P. M., né con riferimento della descrizione dell'ente come 'colosso dell'accoglienza indiscriminata di clandestini', apparendo quest'ultima espressione usata non per indicare una sistematica violazione della normativa del settore ma piuttosto come manifestazione, ruvida e preconcetta, di un pregiudizio negativo verso chi si dedica alla solidarietà in favore di soggetti stranieri ed all'accoglienza degli stessi.

Le altre espressioni indicate in querela non appaiono in contrasto con il limite della verità della notizia, trattandosi di imprecisioni su dati secondari, in un contesto in cui un rapporto di collaborazione con l'ente, sia pure con modalità e tempi diversi, c'era stato.

P. Q. M.

ordina l'accoglienza del procedimento di archiviazione.

 

"Si conferma - ha commentato l'avvocato che assiste Aldo Grandi e La Gazzetta di LuccaCristiana Francesconi del foro di Lucca - che anche in questo caso la libertà di stampa è stata rispettata. Consigliamo che sempre più vengano bloccate le iniziative limitanti il diritto di cronaca e quello di critica". 


Questo articolo è stato letto volte.


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in L'Evento


Prenota questo spazio


venerdì, 21 settembre 2018, 17:28

Sfilata al Seven Apples per due star d'eccezione: le nuove audi A6 e Q8

Le nuove arrivate della casa di Ingolstadt, vetture di classe ed eleganza, sono state presentate ufficialmente in Versilia ieri sera nella spettacolare location del Seven Apples. A fare da padroni di casa i titolari della storica concessionaria Audi Center Terigi: Alessandro, Andrea ed Aldo


venerdì, 7 settembre 2018, 13:51

Saluto di commiato al colonnello Fabrizio Casini

Nella giornata di ieri il tenente colonnello Fabrizio Casini, capo ufficio comando del comando provinciale di Lucca, ha lasciato il servizio attivo per sopraggiunti limiti di età


Prenota questo spazio


venerdì, 7 settembre 2018, 12:59

Tra i lucchesi che si sono distinti all’estero tanti originari della Valle del Serchio

I lucchesi e la loro terra d'origine, un legame profondo che non si estingue nonostante le difficoltà e la distanza. Questo legame, da quest'anno, sarà valorizzato grazie all'associazione Lucchesi nel Mondo che, in occasione del 50° anniversario, premierà i lucchesi all'estero che si impegnano attivamente per far conoscere la lucchesia...


giovedì, 6 settembre 2018, 15:08

Ecol Studio, nuova sede operativa a Milano

Ecol Studio, in un’ottica di rafforzamento della propria posizione nel mercato italiano, struttura una nuova sede a Milano. Il nuovo ufficio, ubicato a Lissone, sarà guidato da Gabriele Cattaneo, consulente di comprovata esperienza nel settore della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro


giovedì, 6 settembre 2018, 08:56

Dall’economia lineare a quella circolare, l’Unione Europea inverte la rotta

Il modello di economia lineare, che dalle materie prime realizza prodotti che una volta consumati producono rifiuti, non è più sostenibile – oggi usiamo una volta e mezzo le risorse che il pianeta è in grado di rigenerare – e si è rivelato una della principali cause di inquinamento ambientale


martedì, 21 agosto 2018, 10:27

Ordine dei medici: "Mantenere l'obbligo vaccinale"

La Federazione Toscana degli Ordini dei Medici, per bocca del suo vicepresidente dottor Umberto Quiriconi, dirama questo comunicato deliberato all'unanimità con l'intento di richiamare l'attenzione dell'opinione pubblica sul tema dell'importanza dei vaccini e della necessità di non abbassare la guardia a questo proposito