Anno 3°

martedì, 18 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

L'Evento

Azioni ENI, il piano industriale convince veramente?

mercoledì, 13 giugno 2018, 13:29

Nel mese di marzo Eni ha diramato i propri risultati finali sul 2017, e ha colto l’opportunità di presentare il proprio nuovo piano aziendale 2018-21 alla comunità finanziaria. Nessuna sorpresa e pochi impatti sulle Azioni ENI: i risultati finali 2017 hanno infatti ribadito i risultati preliminari pubblicati il ​​16 febbraio scorso, e il dividendo di EUR 0,80 per azione sul 2017. Il nuovo piano strategico ha inoltre largamente confermato i principali pilastri già presenti nel piano precedente, che a sua volta era principalmente incentrato sulla crescita della produzione, sulla generazione di cassa e sull'efficienza operativa.

In aggiunta a ciò, il nuovo piano ha anche migliorato la politica dei dividendi e vuole puntare a qualche rialzo sul rendimento totale degli azionisti relativo a un possibile programma di riacquisto in caso di eccesso di liquidità.

La disciplina finanziaria del business plan

Ad ogni modo, il piano è stato accolto positivamente dagli analisti con particolare riferimento alla disciplinafinanziaria, con gli investimenti in conto capitale che dovrebbero rimanere inferiori a 32 miliardi di euro rispetto al 2018-21 (sostanzialmente in linea con il piano precedente), di cui 7,7 miliardi di euro nel 2018.

Complessivamente, il top management ha affermato che la crescita e la disciplina finanziaria sono necessarie per poter generare un free cash flow cumulativo di 22 miliardi di euro nel periodo 2018 - 2021 nel business upstream, un free cash flow cumulato di 2,4 miliardi di euro in Gas & Power e un free cash flow cumulato superiore a 2 miliardi di euro a valle (ovvero per le attività di raffinazione e prodotti chimici).

Per quanto concerne il tema della remunerazione degli azionisti, c’è una proposta di dividendo 2018 di 0,83 EUR per azione (+ 3,75% rispetto al 2017), in contanti. La politica dei dividendi viene così confermata in modo progressivo, e basata sugli utili sottostanti e sulla crescita del free cash flow, di cui sopra si è fatto breve cenno.

Le opinioni degli analisti

Complessivamente, gli analisti rimangono positivi sul destino a medio termine delle azioni ENI, ritenendo che il management di Eni stia correttamente procedendo lungo la strada del rafforzamento delle capacità di generazione di cassa, di efficienza operativa e del progresso nelle attività di esplorazione, garantendo così una futura crescita della produzione. Le ipotesi alla base di questo piano industriale sono sostanzialmente in linea con le previsioni attuali degli osservatori, realizzate però con uno scenario del prezzo del petrolio che va da 60 a 70 USD al barile.

Su tale scenario (che potrebbe però essere rivisto al rialzo) gli obiettivi di Eni vengono giudicati come realizzabili. La crescita finanziaria organica e la disciplina finanziaria piuttosto rigorosa dovrebbero sostenere la nuova e migliorata politica dei dividendi, offrendo un ulteriore vantaggio alla remunerazione degli azionisti.

Vedremo se, condizioni esogene a parte, il destino delle azioni Eni sarà effettivamente così positivo come sta emergendo in queste settimane dalla media delle principali previsioni formulate dagli osservatori internazionali in tale contesto.


Questo articolo è stato letto volte.


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in L'Evento


Prenota questo spazio


lunedì, 17 giugno 2019, 19:22

In Capannina ritratto di famiglia in un interno

Splendida serata quella trascorsa alla Capannina di Forte dei Marmi da buona parte dei colleghi delle Gazzette: menu di pesce da leccarsi i baffi, prosecco e vermentino a volontà


mercoledì, 5 giugno 2019, 18:17

LuccArtigiana: torna per la quarta edizione la fiera dell'artigianato "DOCG"

Tutto il miglior artigianato lucchese per la quarta edizione di LuccArtigiana, la fiera promozionale dell'artigianato lucchese di qualità, che si terrà dal 27 al 29 settembre sempre a ingresso libero, di nuovo nell'ex Real Collegio, nel centro storico della città, dopo il successo dello scorso anno


Prenota questo spazio


mercoledì, 29 maggio 2019, 15:57

Boom in prevendita per il nuovo libro di Pasquale Sgrò

In tanti hanno già acquistato in anteprima il primo capitolo della trilogia di Pasquale Sgrò


domenica, 26 maggio 2019, 20:07

Yamaha Niken, un prodotto unico al mondo

"È un prodotto unico al mondo" ha detto Luca Braccini, titolare della Motorgame di San Giuliano Terme (Pisa), parlando della Yamaha Niken, l'innovativa moto a tre ruote da 115 CV lanciata dalla concessionaria giapponese nota in Italia anche per avere tra i suoi piloti di MotoGp il pluricampione Valentino Rossi,...


venerdì, 24 maggio 2019, 17:26

Motorando e Benelli, un'accoppiata vincente

Pochi sanno che la Moto Benelli vanta origini assai antiche, essendo stata fondata nel 1911, agli albori della motorizzazione a scoppio. La Fiat era addirittura del 1909 mentre la prima industria automobilistica fu la Peugeot del 1899, solo dodici anni prima


lunedì, 13 maggio 2019, 20:09

BVLG, assemblea ordinaria dei soci approva un bilancio 2018 in attivo

Sabato, nel salone dei convegni presso Una Hotel Versilia di Lido di Camaiore, si è riunita l’assemblea ordinaria dei soci della Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana per la consueta approvazione del bilancio annuale