Anno 3°

domenica, 5 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

L'Evento

Piagentini (Lgbt) denuncia Aldo Grandi, ma l'ordine dei giornalisti lo assolve: "Scrivere 'un' invece di 'una' transessuale non è... 'reato'"

giovedì, 11 giugno 2020, 11:02

di aldo grandi

Non lo sapevamo. Nessuno ce lo aveva comunicato, tantomeno l'autore della denuncia-esposto presentata all'ordine dei giornalisti della Toscana e, visto che, fortunatamente, non siamo iscritti a Firenze, da questo girato all'ordine di competenza ossia quello di Roma e del Lazio. 

Massimiliano Piagentini, laureato in Scienze per la Pace all’Università di Pisa, fondatore a Lucca della prima associazione Lgbt della provincia “L’Altro volto-Lucca gay lesbica”, segretario di Rifondazione comunista Garfagnana e, successivamente, militante di Sinistra critica, ci aveva denunciato in quanto, a suo avviso, in una risposta ad un suo intervento apparso sulla Gazzetta di Lucca il 15 gennaio 2020, avremmo usato un  linguaggio lesivo della cosiddetta identità di genere.

Nel suo intervento Piagentini accusava la stampa, tutta, di aver messo in piedi una galleria degli orrori in merito alla morte di un transessuale brasiliano che, ad Altopascio, si era dato fuoco dopo aver acceso il gas in cucina. Secondo Piagentini la galleria degli orrori derivava dal fatto che non avevamo usato, per il transessuale, il genere femminile al quale lo stesso, evidentemente, riteneva di appartenere, bensì il genere maschile violando, quindi, il codice deontologico ed etico della nostra professione.

Ebbene, proprio ieri è arrivata la sentenza-decisione del terzo collegio del consiglio di disciplina dell'ordine dei giornalisti laziale. Ne pubblichiamo il testo:

Il terzo collegio di disciplina dell'ordine territoriale del Lazio ha preso in esame il caso segnalato dal signor Massimiliano Piagentini riguardante un articolo del giornalista professionista Aldo Grandi (nella foto) apparso su La Gazzetta di Lucca del 15 gennaio 2020 titolato 'Morte ad Altopascio, la galleria degli orrori della stampa locale".

Il terzo collegio dopo aver sentito il consigliere relatore ed attenta disamina dei documenti allegati, non ritiene di dover procedere nei confronti del giornalista, poiché non si riscontrano elementi contrastanti le norme di deontologia e disciplina professionali.

Il collegio, pur riconoscendo la buona fede del direttore del giornale, che riporta l'intervento inviato dal Piagentini, ritiene che lo stesso avrebbe potuto usare un  linguaggio più consono e meno colorito nei confronti dell'identità di genere del soggetto in questione, un transessuale brasiliano morto ad Altopascio.

Aldo Grandi, anche se in alcuni passaggi della sua risposta al Piagentini usa toni di polemica, alterna frasi di comprensione ("a noi umanamente dispiace per ciò che è accaduto ad Altopascio") mantenendo il suo punto di vista: ("l'identità si acquisisce dalla nascita, si è maschi o femmine").

Da quanto sopra, si ritiene di archiviare il presente procedimento, relativamente all'esposto, non ritenendo siano intervenute violazioni alle norme deontologiche.

Ecco, invece, l'articolo del 15 gennaio 2020 per il quale Massimiliano Piagentini aveva presentato l'esposto:

https://www.lagazzettadilucca.it/rubriche/2020/morte-ad-altopascio-la-galleria-degli-orrori-della-stampa-locale/


Questo articolo è stato letto volte.


Prenota questo spazio

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in L'Evento


Prenota questo spazio


sabato, 4 luglio 2020, 16:03

Un altro venerdì di vita e divertimento al Seven Apples

Ti accoglie con il suo inconfondibile logo giallo, ti coccola per tutta la serata e poi ti lancia nella meravigliosa pista da ballo a bordo piscina. Il Seven Apples ha fatto divertire generazioni di versiliesi e non solo e anche quest'anno le aspettative non sono state deluse. Photogallery


venerdì, 3 luglio 2020, 10:17

Cristiana Francesconi senza peli sulla lingua: "Se avesse ucciso e arrostito il mio gatto, mi sarei fatta giustizia da sola"

Lei è conosciuta, nel foro, come una pantera non può, certo, tollerare quello che è accaduto a Campiglia Marittima: "Chi non rispetta ci rispetta, torni a casa propria, non ne abbiamo bisogno"


Prenota questo spazio


lunedì, 29 giugno 2020, 09:53

Gina Giorgi compie un secolo di vita

Buon compleanno alla signora Gina Giorgi di Magliano in alta Garfagnana che oggi compie un secolo di vita, attorniata da tanti famigliari


sabato, 27 giugno 2020, 15:57

Magico avvio d'estate al Seven Apples di Marina di Pietrasanta

Il Seven Apples ha esordito con un evento di grande fascino, complice una location unica, un apericena a bordo piscina , seguita da una cena in spiaggia a lume di candela e, a mezzanotte circa, l'apertura della discoteca, rigorosamente all'aperto e rispettando tutte le misure di sicurezza previste dalla legge. Photogallery


venerdì, 26 giugno 2020, 08:19

Comitato ancora in piazza: "Chiediamo priorità per la scuola pubblica"

Alla manifestazione nazionale, organizzata dal Comitato "Priorità alla Scuola", hanno partecipato insegnanti, genitori, educatrici ed educatori, personale ATA e studenti. Hanno aderito sindacati, associazioni e collettivi in tutta Italia


giovedì, 25 giugno 2020, 01:27

Riapre il Seven Apples, la Versilia torna a vivere

Venerdì 26 giugno l'inaugurazione della discoteca che proseguirà anche sabato e domenica a partire dalla mezzanotte: era ora. Ecco come sarà