auditerigi

Anno X

sabato, 8 maggio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

L'Evento

Niente vaccini, gli infermieri scendono in piazza a Roma: "Prima eroi, ora cavie"

lunedì, 12 aprile 2021, 10:16

Ecco quello che le televisioni del Sistema Dominante non vi faranno mai vedere. Grazie a Byoblu potete ascoltare le voci di chi non ha voce sui canali televisivi istituzionali e sui giornali del main stream:

Dopo che per mesi i media li hanno celebrati come eroi, come i soldati di trincea contro il Covid, adesso gli infermieri non ci stanno a “fare da cavie per un vaccino” (come loro stessi dicono), che preferiscono chiamare “terapia genica”, e che l’EMA ha autorizzato con condizione: un eufemismo per dire che si tratta di un farmaco ancora in piena fase di sperimentazione.

Erano diverse centinaia in piazza, ciascuno con la propria storia professionale alle spalle: chi al lavoro nei reparti, chi nelle ambulanze, chi nelle aule universitarie.

Da ognuno di questi racconti emerge però una versione stridente rispetto a quella ufficiale, che abbiamo ascoltato in questi ultimi mesi. Byoblu ha raccolto le loro storie in questo servizio.

Dopo la chiusura del canale storico di Byoblu, con oltre mezzo milione di iscritti e duecento milioni di visualizzazioni video, oscurato da Youtube anche per servizi come questo, vale la pena ricordare che Byoblu è una testata giornalistica regolarmente registrata in Tribunale, e che servizi come questo sono coperti dalla legge italiana, nell’ambito del diritti di cronaca. Se altrove non li vedete, non siamo noi a sbagliare: sono gli altri.

Adalberto Gianuario

Video Niente vaccini, gli infermieri scendono in piazza a Roma: "Prima eroi, ora cavie"


Questo articolo è stato letto volte.


lamm

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in L'Evento


Prenota questo spazio


giovedì, 6 maggio 2021, 13:35

Un lungo viaggio sulla linea gotica

Sabato 8 maggio alle 17,30 la presentazione della pagina Fb della casa della memoria con l’assessore regionale alla memoria storica Alessandra Nardini


lunedì, 3 maggio 2021, 08:45

L'inGiustizia

250 mila copie vendute di un libro che resterà nella storia della nostra sfasciata repubblica: la storia segreta della magistratura italiana tra potere, politica e affari. Alessandro Sallusti e il caso Palamara, la strumentalizzazione della Giustizia da parte di una casta super-politicizzata e ideologizzata


Prenota questo spazio


domenica, 2 maggio 2021, 11:50

Bella Ciao, solo una canzone o anche una 'bufala' storica?

Interessante questo contributo sulle origini di una canzone che è diventata un simbolo per manifestazioni con il minimo comune denominatore della Resistenza e dell'antifascismo: ma fu vera gloria?


venerdì, 30 aprile 2021, 12:16

Formare per crescere, parola di Teseo

Non un semplice slogan, ma un dato di fatto. Lo dimostra il team dell'agenzia formativa Teseo, con sede a Capezzano Pianore e operativa su tutto il territorio nazionale grazie alle competenze dei dirigenti, dei docenti e dei tutor che ne fanno parte


giovedì, 29 aprile 2021, 17:56

Alessandro Matteucci, il notaio che non ha paura: "Ora vi spiego perché i Dpcm sono contrari alla Costituzione"

Su Facebook è comparso un video nel quale si vede la presenza delle forze dell'ordine in un locale per controlli legati al rispetto delle norme anticovid e l'intervento di un uomo che ha invitato le stesse a rifiutarsi di eseguire le norme dei Dpcm


sabato, 24 aprile 2021, 20:18

Covid? Ma vaffanculo...

Ancora una volta Lucca non ci sta e, alle 18.30, in piena zona arancione, scende in piazza non per protestare contro le misure anti-Covid, ma, più semplicemente, perché non ce la fa più e vuole vivere, incontrarsi, parlarsi e non c'è mascherina che tenga