Anno X

mercoledì, 8 dicembre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

L'Evento

No Green Pass, Roma città aperta

domenica, 21 novembre 2021, 10:06

di aldo grandi

Uno come Andrea Colombini, se non ci fosse, dovremmo inventarcelo e la città di Lucca, con in testa il suo sindaco Alessandro Tambellini, la sua giunta verniciata di rosso sbiadito, il suo palazzo dei Bradipi armato di diligenti dirigenti che fa?, gli toglie il patrocinio alla più importante manifestazione pucciniana che va avanti da decenni e che tutto l'anno accoglie turisti a frotte in una delle più belle chiese-auditorium del centro storico.

Se fossimo italiani con I maiuscola, tempesteremmo di mail di protesta il Comune di Lucca affinché restituisse a Colombini il diritto di fregiarsi del simbolo cittadino che non appartiene certo a questa amministrazione comunale, bensì a tutti i lucchesi, anche quelli che non votano a Sinistra - e ce ne sono nonostante la pochezza e la povertà del centrodestra - e che, soprattutto, considerano il Green Pass la più grande buffonata e la più vergognosa delle imposizioni inventate da una classe dirigente-digerente che disprezza la libertà e la Costituzione, parole con le quali, però, si sciacqua quotidianamente la bocca ogni qualvolta c'è da gridare al feticcio del fascismo che vedono solo loro.

La manifestazione di ieri a Roma, la nostra Roma nella quale siamo cresciuti negli anni Settanta quando chi scendeva in piazza lo faceva, dio lo sa, con ben altri intenti e ben altri modi, ha accolto centinaia di migliaia di persone, tutte italiane, tutte libere, tutte innamorate di questo sfasciato Stivale, tutte senza paura perché è la paura che impedisce la vita, con una splendida giornata di sole e in un luogo straordinariamente evocativo qual è l'area del Circo Massimo, compresa tra i Fori Imperiali, il Colosseo, l'Arco di Costantino, la Bocca della Verità, il tempio di Vesta e le Terme di Caracalla. E scusate se è poco. 

"E' stata per me - ha spiegato Andrea Colombini - una grande soddisfazione potermi esibire davanti a così tante persone, una giornata meravigliosa, poter parlare e poter infiammare la piazza in un momento così alto per la democrazia italiana nel nome della Costituzione, nel nome della Repubblica, nel nome del rispetto di quei valori repubblicani per i quali, novant'anni fa, abbiamo combattuto e vinto il nazifascismo. La piazza di oggi è una piazza multicolore, una piazza che non si è mai vista, per la potenza e la voglia, una cosa che è durata fino alle 19.30 con quasi il doppio delle persone che sono arrivate visto che ha cominciato ad arrivare a partire dalle 16. Noi abbiamo finito a dieci minuti alle 16 perché abbiamo aperto noi la giornata con l'orchestra e con il coro. Non posso che ringraziare tutti gli altri che sono intervenuti tra cui la dottoressa Ornella Mariani Forni, il dottor Carlo Agnese, Rosario Del Priore, Luca Teodori ex candidato sindaco di Roma, Achille Zainz e Michele Giovagnoli, due grandissimi influencer  tanti altri nomi che hanno reso questa piazza una esperienza indimenticabile. E grazie anche ai tanti di Lucca che erano presenti perché la loro visita al Foro che abbiamo fatto mi ha fatto sentire orgoglioso e felice. Gente della mia città che mi ha fatto felice per essere lì ed aver rappresentato in parte sia la mia città sia Giacomo Puccini in una sede così bella". 

E adesso, per stroncare l'anelito di libertà di milioni di italiani che non ne vogliono sapere di essere umiliati, vincolati, redarguiti, sanzionati e, magari, chissà?, in un futuro prossimo anche deportati, cosa faranno le forze dell'ordine - a volte anche del (dis)ordine? - Obbediranno alla classe digerente e faranno come hanno sempre fatto ossia manganellare a destra e a manca, annaffiare con gli idranti, caricare con la forza, magari sparare come in Olanda per disperdere questa massa di facinorosi che rappresentano anche loro una fetta di un'Italia che vuole e ha diritto di vivere e, soprattutto, di lavorare per vivere? O sceglieranno di essere Uomini?

Video No Green Pass, Roma città aperta


Questo articolo è stato letto volte.


lamm

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in L'Evento


Prenota questo spazio


martedì, 7 dicembre 2021, 19:09

Da Nara Bomboniere grande festa per l'inaugurazione dei nuovi locali

Nara bomboniere cambia dimensione e lo fa alla grande da mercoledì 8 dicembre 2021! Nuovo look, più grande, più bello, più rosa, nei già conosciuti saloni del Ristorante Nara fra Massarosa e la stazione di Bozzano sulla Statale Sarzanese Valdera al n. 718


venerdì, 26 novembre 2021, 10:33

Gruppo Esedra sostiene "Ora per Dopodinoi APS"

“Serata Spettinata” dedicata ai sostenitori dell’associazione “Ora per dopodinoi APS”, tra cui il Gruppo Esedra di Lucca, mercoledì 24 novembre presso il teatro verdi di Vicopisano


Prenota questo spazio


giovedì, 25 novembre 2021, 20:41

A Villa Bottini per tre giorni Lucca capitale del Food and Beverage

Il 20, 21 e 22 marzo 2022, grazie alla G&D di Marco Gonzadi, la splendida residenza di via Elisa ospiterà il GD Show, rassegna enogastronomica dedicata al mondo del vino, spirits e birre locali, nazionali ed estere


mercoledì, 24 novembre 2021, 11:35

Covid, ci avete preso per il culo

In piena estate, a contagi zero, scrivevamo che a novembre sarebbe nuovamente esplosa la presunta pandemia e sarebbero state adottate misure ancora più restrittive: avevamo ragione. Dicevano che con il vaccino l'allarme sarebbe rientrato, invece eccoci qua e la colpa, ora, è di quei pochi ebrei che non vogliono vaccinarsi


martedì, 23 novembre 2021, 08:26

Livia Maria Frati ha compiuto 107 anni

Livia Maria Frati la scorsa settimana ha compiuto 107 anni, la signora è infatti nata il 18 novembre del 1914, quando l'Italia non era ancora entrata nella Prima guerra mondiale. Il sindaco Alessandro Tambellini si è recato sabato a visitarla a San Marco dove risiede


mercoledì, 17 novembre 2021, 08:51

Da InPasti le Gazzette si regalano un po' di calore

Una serata diversa dal solito, in compagnia di chi, ogni giorno, prova a regalare e a regalarsi la sensazione di andare un po' controcorrente