Anno X

mercoledì, 26 gennaio 2022 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

L'Evento

Giro di giostra al 'Il Tirreno': via Daddi, torna Cinotti arriva Masotti

martedì, 4 gennaio 2022, 18:03

di aldo grandi

Dopo aver cambiato la sede passando dal cuore del centro storico alla periferia, il quotidiano livornese rimescola le carte cambiando nuovamente caposervizio a Lucca: ma non era meglio, allora, tenersi Marco Innocenti? Michele Masotti 'soffiato' alle Gazzette.

Udite udite il giornale livornese le cui vendite e quotazioni sembra siano tutt'altro che rosee - più rosse che rosee - dopo aver cambiato la sede vendendo quella in via Santa Croce per fare cassa ed essendo andato in affitto nella periferia cittadina, avrebbe scelto di tornare all'antico. Infatti l'attuale caposervizio Luca Daddi piovuto in questa valle di lacrime e animato dalle migliori intenzioni circa un anno fa o giù di lì, sarebbe destinato a rientrare al campo base di Livorno e, a Lucca, tornerebbe nientepopodimenoche Luca Cinotti che era stato dallo stesso Daddi sostituito. Una notizia che, sicuramente, sarà destinata a fare le nuove fortune del giornale livornese alle prese come tutti i giornali cartacei, con la battaglia contro coloro che non si sono vaccinati e non intendono farlo. 

Inoltre, notizia fresca fresca, il collaboratore Michele Masotti della Gazzetta del Serchio e della Gazzetta di Lucca, abitante a Castelnuovo Garfagnana, è stato preso a collaborare alle pagine sportive in sostituzione di Nicola Nucci divenuto dipendente comunale, per seguire la Lucchese e per portare un po' di acqua ai rubinetti, invero molto a secco, della presenza de Il Tirreno in Garfagnana. Non possiamo che esprimere soddisfazione nell'apprendere che un giornale così quotato e storicamente importante, sia pure in calo, abbia assunto in un modo o nell'altro il nostro mitico Michele Masotti al quale vogliamo rivolgere tanti auguri. Ce ne viene in mente un altro di ex collaboratori della Gazzetta ricercato da Luca Tronchetti e portato al quotidiano livornese filiale di Lucca: Marco Tirinnanzi, ma di lui si sono perse le tracce. 

Una cosa, comunque, è certa: cambiamenti o no, piuttosto che spendere 1 euro e 50 centesimi per acquistare una copia del Tirreno, saremmo, paradossalmente, disposti a regalarli al primo immigrato che ce li chiede.


Questo articolo è stato letto volte.


lamm

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in L'Evento


Prenota questo spazio


lunedì, 24 gennaio 2022, 09:44

Oroscopo per il Nuovo Anno sotto il segno del Drago(pardo)

Qualcosa agita i sonni degli Italiani in questi giorni di vigile attesa. Le nuove norme dell'infame lasciapassare verde? Le nuove ondate dei contagi? Le reazioni avverse delle punture? Le morti improvvise e le miocarditi senza correlazione? Neanche per sogno! Tutti sono in ansia per l'elezione del presidente della Repubblica...


domenica, 23 gennaio 2022, 12:34

Coronavirus, 10.904 nuovi casi, età media 36 anni. Ci sono 26 decessi

In Toscana sono 664.247 i casi di positività al Coronavirus, 10.904 in più rispetto a ieri (4.363 confermati con tampone molecolare e 6.541 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono l'1,7% in più rispetto al totale del giorno precedente


Prenota questo spazio


sabato, 22 gennaio 2022, 15:32

Un luogo per non sentirsi mai soli: all’Arancio ha aperto una casa alloggio per anziani autosufficienti

Creare un luogo familiare, di cura e condivisione. È questo l’obiettivo di fondo di Villa Arancio, la casa alloggio che a fine dicembre ha aperto le porte per offrire un’abitazione sia diurna che notturna per anziani autosufficienti, pensata sia per lunghi che per brevi periodi


sabato, 15 gennaio 2022, 17:58

E' in libreria 'L'ultimo legionario' di Aldo Grandi: nel diario di Guido Pallotta a Fiume il sogno di una generazione

Giordano Bruno Guerri, presidente del Vittoriale, ha scritto questa introduzione all'ultimo libro di Aldo Grandi L'ultimo legionario. Un diciottenne a Fiume. Diario inedito di un'impresa impossibile edito da Diarkos


lunedì, 10 gennaio 2022, 21:39

Il morso del... Draghi: guerra ai no vax, colpa loro se gli ospedali rischiano il collasso

"Dobbiamo affrontare un anno di realismo, con prudenza, fiducia e unità". Ecco le parole chiave usate dal premier Draghi durante l'ultima conferenza stampa, assieme al ministro della salute Speranza, al ministro dell'istruzione Bianchi e il coordinatore del comitato medico-scientifico Locatelli


lunedì, 10 gennaio 2022, 08:36

La Gazzetta del Serchio compie 10 anni e cerca nuovi aspiranti cronisti

Traguardo importante per la Gazzetta del Serchio che, nell'anno di (dis)grazia 2022, compirà la bellezza di 10 anni. Per festeggiare, il suo direttore (ir)responsabile lancia un appello a chiunque volesse imparare sul campo il mestiere del giornalista