Spazio disponibilie
   Anno X
Venerdì 30 Settembre 2022
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da aldo grandi
L'evento
18 Settembre 2022

Visite: 290

La cacciagione, in val d'Orcia, è una consuetudine se poi si aggiunge che a due passi, si fa per dire, c'è anche la Maremma. Fatto sta che l'anatra e la faraona sono piatti difficili da gustare alle nostre latitudini se non, forse, nei pressi di quel lago di Massaciuccoli che accolse il grande compositore e maestro Giacomo Puccini che dei volatili della zona lacustre andava, a quanto pare, matto.

Al termine della cerimonia del Premio Casato Prime Donne al teatro degli Astrusi di Montalcino, quaranta minuti di auto in direzione Sinalunga-Asciano per raggiungere, poi, in mezzo a una vera e propria bufera con la temperatura passata dai 22 gradi di questa mattina ai 10 dell'ora di pranzo, la fattoria del Colle, fiore all'occhiello di una famiglia, appunto Cinelli Colombini, che dal Cinquecento vive a Montalcino e si occupa di produrre vino.

Il pranzo in onore dei vincitori del premio si è tenuto all'interno della sala adibita ai ricevimenti in questo paradiso naturalistico di oltre 350 ettari che accoglie le viti che producono, poi, il Brunello dell'azienda, quella storica, di Donatella Cinelli Colombini, del marito Carlo Gardini e della figlia Violante. In cucina uno staff di eccellenza, condotto dalla chef sommelier Doriana Marchi e con le pietanze servite dal personale della fattoria del Colle diretto dal maitre sommelier Alfredo Biagi. Roberta Archetti ha coordinato il tutto e i sommelier della Fisai Valdichiana hanno magistralmente riempito i calici dei commensali con due vini da pasto di eccezione, il Cenerentola Orcia Doc 2018 Fattoria del Colle e il Brunello di Montalcino Docg 2017 Casato Prime Donne.

Fattoria del Colle non è solamente produzione di vino di eccellente qualità, stiamo parlando di prodotti che non si trovano in vendita nella grande distribuzione, ma è anche un agriturismo straordinario immerso nella natura di una delle zone più belle e famose al mondo, circondati da colline e cipressi che rendono il paesaggio rilassante e godibile per chiunque voglia vivere questa esperienza. Piscine, campi da tennis, sauna, percorsi naturalistici e altro ancora per una visita che consigliamo vivamente a tutti coloro che, almeno una volta tanto, hanno voglia di prendere a calci in faccia lo stress quotidiano.

Donatella e sua figlia Violante, peraltro in dolce attesa, sono delle perfette e squisite padrone di casa. Il marito e papà Carlo Gardini è di una simpatia e competenza uniche. Insieme costituiscono un must del settore difficilmente riscontrabile altrove. Un misto di accoglienza e professionalità, produttività e conoscenza che hanno fatto diventare queste aziende una eccellenza non soltanto del territorio, ma dell'intero settore vinicolo italiano. Non a caso proprio Donatella Cinelli Colombini, una sorta di vulcano in perenne attività, è stata l'ideatrice delle famose visite alle cantine aperte che, negli anni Novanta, hanno dato il via a quel turismo del vino che è in continua evoluzione. "I turisti del vino - spiega - sono cambiati rispetto al 2019, quando nessuno conosceva il Covid, e soprattutto desiderano cose diverse. Oggi, chi arriva nei territori del vino, è un cacciatore di emozioni che vuole immergersi in una campagna senza pesticidi, coltivata da chi è appassionato, tradizionalista, ma anche disposto a condividere".

Gli ospiti sono, finalmente, tutti seduti. Si parte con dei rivolti ripieni di anatra cotta con sugo alla vecchia maniera annaffiati dal vino Cenerentola, quest'ultimo semplicemente eccezionale al palato e dal profumo intenso e percepibile imm mediatamente. Poi tocca alla faraona ripiena con verdure di stagione su crema di patate alla salvia con sformato di zucchine e cavolfiore. Tutto perfetto, ma è al momento del dessert che scatta la sorpresa. 

Infatti, tutti accompagnati nella sala degustazioni dove, tra le botti in rovere, viene presentata la torta, meravigliosa, realizzata dal pasticcere livornese Lorenzo Cristiani. E noi, che non siamo amanti del dolce, restiamo esterrefatti. Non solo per l'aspetto, magnifico nella sua semplicità, ma dalle sensazioni che arrivano alle nostre papille gustative. Un dolce che non stucca, che permette di assaggiarne più di una porzione senza incorrere nel classico 'non ce la faccio più'. Complimenti davvero, è una delle poche volte in cui indugiamo a lungo sull'ultima pietanza. Per non parlare delle pere ubriache e impepate stese su un letto di crema inglese cotta al vapore. Da urlo e anche qualcosa di più e anche qui raddoppiamo. E immortaliamo anche l'onorevole Rosy Bindi, componente della giuria del premio, intenta ad assaggiarne. Da non dimenticare i brutti di Montalcino, biscotti davvero esteticamente orribili, si fa per dire, ma morbidi e buonissimi. Il tutto accompagnato dal vin Santo del Chianti 2008 della Fattoria del Colle, anche questa una eccellenza per struttura e capacità di trasmettere sensazioni al palato.

Fortunatamente il clima diventa più generoso e le nuvole lasciano progressivamente spazio al cielo limpido che, in serata, regalerà tramonti di un infinito pazzesco osservabili dal colle di Trequanda dove si trova, appunto, questo piccolo gioiello paesaggistico.

Che aggiungere? Solo un consiglio, sincero, approfittatene, perché se è vero che la vita è lunga, non per questo bisogna gettare alle ortiche ogni occasione che permetta di godersela. 

Fattoria del Colle - 53020 Trequanda (SI) Tel. 0577-662108

Casato Prime Donne - 53024 Montalcino (SI) tel. 0577-849421

Pin It
  • Galleria:
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

L'azienda USL Toscana nord ovest informa a partire dal primo ottobre il dottor Giacomo Cardella inizierà a svolgere il proprio…

Da lunedì 3 ottobre a mercoledì 26 ottobre il Museo Pucciniano di Celle dei Puccini, Pescaglia, sarà chiuso per lavori. Le…

Spazio disponibilie

Un sostenuto flusso di correnti umide occidentali è in arrivo sulla Toscana. Un nuovo allerta meteo di ‘codice giallo’ per forti temporali e rischio idraulico ed idrogeologico - valido sulla costa e sulle zone centro settentrionali a partire dalle ore 15 di domani, mercoledì 28 settembre, per tutta la giornata - è stato emesso dalla Sala operativa unificata della Protezione civile regionale

La rassegna park-to-park nell'Appennino tosco emiliano: nell'ambito delle celebrazioni dei cento anni dei parchi nazionali Gran Paradiso e d'Abruzzo Lazio…

Spazio disponibilie

Tempo in peggioramento a partire dal pomeriggio di domani, sabato 24 settembre e fino alle 14 di domenica, con piogge,…

"Abbiamo appreso con grande dispiacere della scomparsa della signora Antonia Tomei, moglie del Professor Marcello Pera, ex Presidente del Senato…

Preoccupano i contrasti all'interno della maggioranza nel comune di Pescaglia. Questo è ciò che fa sapere il segretario della sezione…

Il sindaco di Fabbriche di Vergemoli Michele Giannini ha inviato una lettera ai candidati…

Spazio disponibilie

Venerdì 23 settembre alle ore 18.00 presso la Sala Frezza di Sport e Salute (ex Coni Via Luigi Einaudi, 150…

Confesercenti Toscana Nord, con il suo presidente Alessio Lucarotti, si unisce al dolore di una intera comunità per l’improvvisa scomparsa…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie