Anno 3°

domenica, 9 agosto 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Mediavalle : coreglia antelminelli

Taccini: "Caos rifiuti, l'amministrazione doveva affrontare prima l'emergenza"

giovedì, 9 agosto 2018, 08:43

Il consigliere di minoranza Piero Taccini, capogruppo di "Un futuro per Coreglia", torna ad intervenire sulla situazione rifiuti nel suo comune dopo la recente diffida da parte dell'amministrazione nei confronti della vecchia società affidataria del servizio di raccolta e smaltimento.

"Devo tornare sull’argomento rifiuti - esordisce il consigliere - come già fatto ad aprile di quest’anno perché, nel frattempo, sembra ci siano state alcune novità. Infatti, finalmente, stando a quanto dichiarato su alcuni organi di informazione dall’assessore all’ambiente, la situazione della raccolta dei rifiuti nel comune di Coreglia Antelminelli si dovrebbe normalizzare con la diffida presentata il 6 agosto alla ditta incaricata del servizio (attualmente Econova in sostituzione della ditta Ecoal, già Adigest)".

"Non so dove l’assessore all’ambiente abita - incalza Taccini - e non so nemmeno se ogni tanto si fa qualche passeggiata nelle frazioni che solo il sindaco l’ha incaricata di amministrare. So però quello che mi hanno riferito alcuni residenti del comune anche dopo il 6 agosto. L’aria nei pressi dei cassonetti è irrespirabile, l’odore è talmente nauseante che obbliga coloro, costretti a passare nei paraggi, ad accelerare il passo o, meglio, a correre per allontanarsi il prima possibile. Mi sono giunte lamentele da chi lavora con il turismo, anche perché, riferiscono, sono gli stessi turisti a lamentarsi del cattivo odore. Davvero un eccellente modo per accattivarsi la clientela desiderosa di visitare i nostri siti. Eppure all’art. 2 lett. d) e 12 lett. d) del capitolato speciale d’appalto, è previsto, nell’oggetto dell’appalto, anche il servizio di lavaggio e disinfezione dei cassonetti. Questione che sarebbe da portare alla trasmissione “chi l’ha visto”. Infatti vorrei sapere chi, dal 1 Febbraio 2016, data di decorrenza dell’affidamento del servizio alla ditta Adigest, ad oggi, ha visto fare la pulizia dei cassonetti".

"Probabilmente - attacca il consigliere - se l’assessore all’ambiente si facesse le passeggiate in ogni frazione del comune, si renderebbe conto che il servizio di raccolta non viene regolarmente effettuato quando previsto ma, soprattutto, (e da qui mi viene la quasi certezza che le passeggiate non le faccia) si renderebbe conto di quanti sono e dove sono insiti i cassonetti danneggiati bisognosi di manutenzione, come previsto dall’art. 12 lettera c) del “capitolato speciale d’appalto”. Sono a disposizione dell’assessore se volesse una documentazione sia fotografica che geografica dei cassonetti da riparare o sostituire, perché io le passeggiate nelle frazioni sono solito farle. Altra puntualizzazione per l’assessore all’ambiente è lo spazzamento delle strade, previsto dall’art. 23 e dall’art. 12 lett. g) del capitolato speciale d’appalto dove viene stabilito che “Il servizio di spazzamento meccanizzato viene eseguito nelle pubbliche strade, piazze, parcheggi e marciapiedi dell’intero territorio comunale “con frequenza settimanale” dal mese di ottobre al mese di marzo. Il servizio di spazzamento è effettuato con idonea spazzatrice stradale e con uomini a terra muniti di soffiatore, per un’accurata pulizia dei marciapiedi e delle aree pedonali.” Chissà se la ditta ex Adigest ha mai avuto a disposizione il macchinario previsto per questo tipo di servizio".

"Ricordo ancora - continua Taccini - l’esultanza della maggioranza quando annunciò il risparmio del 2 per cento sul costo della Tari, a seguito del ribasso in gara fatto dalla ex ditta Adigest, aggiudicataria del servizio della nettezza urbana. Sono certo, considerato come è andato il servizio, che i cittadini sarebbero stati più contenti di pagare quel 2 per cento in più che “forse” hanno risparmiato. E dopo circa due anni e mezzo che la raccolta della nettezza urbana, nel comune di Coreglia Antelminelli, non funziona, finalmente è stato deciso di intervenire con contravvenzioni e diffide. E pensare che lo stesso sindaco, dopo pochi mesi dall’inizio del servizio da parte della ditta ex Adigest, aveva messo in dubbio l’operato della stessa. Forse sarebbe stato il caso di iniziare fin d’allora a contestare la mancanza della raccolta rifiuti, la mancanza del lavaggio e disinfezione dei cassonetti, il mancato spazzamento delle strade, la mancata manutenzione dei cassonetti rotti. Forse, se così fosse stato fatto, i cittadini del comune di Coreglia Antelminelli non si sarebbero trovati ad affrontare questa emergenza rifiuti tanto prolungata e fastidiosa, altro che “dimostrata comprensione” affermata nelle dichiarazioni alla stampa".

"E’ vero che l’assessore all’ambiente potrebbe controbattere dichiarando che non spetta a lei accertare il funzionamento o meno della raccolta dei rifiuti ma bensì agli uffici preposti - dichiara il consigliere di opposizione -. Però è anche vero che chi fa parte di una buona amministrazione pubblica che si rispetti deve controllare, magari facendosi delle salutari passeggiate, il buon funzionamento di quanto deciso e deliberato dalla stessa amministrazione. E’ vera anche un’altra cosa, forse la più importante, cioè che dovrebbe essere il sindaco ad accertare che i suoi amministratori sappiano svolgere il ruolo assegnatogli ed eventualmente cambiarli se non ritenuti idonei, come accaduto in precedenti due occasioni. Però sono certo che è la volta buona che non ci saranno più sostituzioni nell’amministrazione Amadei".

"E’ inutile sprecare tempo a fare domande al primo cittadino del comune di Coreglia Antelminelli - conclude Taccini - tanto, come al solito, non risponderebbe. Avevo provato anche nell’articolo di aprile e sono sempre qui ad aspettare le risposte. Nell’occasione voglio rinnovare l’invito al sindaco per un confronto pubblico. E con questa è la terza volta che lo faccio. Io non mollo; lo farò fino alla fine del suo mandato. Ed anche per questa situazione, come ho sempre promesso, i cittadini sono stati aggiornati. Per il finale, o meglio dire, per la continuazione di questa storia piena di immondizia non mi stancherò mai di citare un saggio proverbio, già citato precedentemente: “cambiano i suonatori ma la musica rimane la stessa”.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

tuttonatura2016

prenota_spazio

prenota_spazio


Altri articoli in Mediavalle


Prenota questo spazio


domenica, 9 agosto 2020, 08:35

Taccini presenta il suo libro e annuncia: "Mi ricandido nella lista di Giorgio Daniele"

Presentato ieri sera a Coreglia il libro “Un Muro di Gomma” del consigliere di minoranza Piero Taccini. La partecipazione di pubblico è stata notevole: nonostante il distanziamento, c’erano più di 50 persone in sala, il massimo che poteva contenere il teatro in tempo di Covid


sabato, 8 agosto 2020, 17:46

Scontro fra tre auto sulla Lodovica: disagi al traffico

Incidente questo pomeriggio, intorno alle 16.40, sulla sp20 (via Lodovica), nel comune di Coreglia, con tre mezzi coinvolti. Chiusa momentaneamente la strada dal Ponte Lera al Ponte di Calavorno. Nel tardo pomeriggio è stata riaperta


Prenota questo spazio


giovedì, 6 agosto 2020, 08:56

Elezioni, il tour di Eugenio Giani fa tappa in Valle del Serchio

Il candidato presidente alla regione Toscana, Eugenio Giani, verrà oggi in lucchesia con un programma molto impegnativo. Tra le mete anche Castelnuovo, Castelvecchio e Borgo a Mozzano


mercoledì, 5 agosto 2020, 13:45

A Lucignana la festa patronale di Santo Stefano

Venerdì 7 agosto nella piazza centrale di Lucignana si terrà la quarta edizione della festa patronale di Santo Stefano, a partire dalle ore 19:30


venerdì, 31 luglio 2020, 16:03

Chiude parco giochi dopo il lockdown. La titolare: "Decisione inevitabile"

Era inevitabile che il coronavirus, dopo le vittime e gli ammalati dal virus, producesse effetti anche sull’economia. Silvia Papeschi, titolare del parco giochi “Bruco Mela” a Piano di Coreglia, ha annunciato di aver dovuto chiudere i battenti dopo il lockdown


venerdì, 31 luglio 2020, 13:00

A Fiano si commemora l'anniversario della morte di don Aldo Mei

'Oltre don Aldo Mei': potrebbe essere questo il filo conduttore del 76esimo anniversario della morte di Don Aldo Mei che dà un significato diverso e, se possibile, ancora più profondo alle commemorazioni organizzate in ricordo del sacerdote di Ruota, morto per mani dei tedeschi il 4 agosto 1944, sugli spalti delle...


Ricerca nel sito


Tenuta Maria Teresa


ennebicomputers


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio