prenota

Anno 3°

venerdì, 6 dicembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Mediavalle

Movimento per Coreglia: "Dimissioni Babboni, sostituto individuato dopo tre rifiuti"

martedì, 3 dicembre 2019, 11:56

I consiglieri di "Movimento per Coreglia", Pietro Frati, Donatella Poggi e Raffaele Antoni, intervengono dopo l'ultima seduta consiliare in cui è stato individuato finalmente, dalla maggioranza, un sostituto al consigliere dimissionario Sabrina Babboni.

"Finalmente - esordisce il gruppo -, nella seduta consiliare di sabato 30 novembre, la maggioranza è riuscita a “portare a casa” la sostituzione della ex consigliera Babboni. Singolare se non significativo il fatto che dalle dimissioni della ricordata consigliera, che oramai risalgono a giugno, il Pd abbia totalizzato ben tre rifiuti da parte dei non eletti nella lista “Prima Coreglia”, prima di approdare a questa che possiamo definire “l’ultima chance”, a fine corsa".

"Prescindendo dalle motivazioni personali - incalzano i consiglieri - che sicuramente tutti coloro che hanno rifiutato avranno avanzato, viene da chiedersi come mai una semplice sostituzione di un consigliere sia risultata così difficoltosa. Forse le numerosi precedenti dimissioni e le relative polemiche che in questi quattro anni hanno caratterizzato la vita di questa amministrazione hanno negativamente impressionato i candidati non eletti, tanto da non farli ambire ad un ingresso in consiglio? Ricordiamo fra tutte le polemiche seguite alle dimissioni dell’assessore alla cultura Romina Brugioni e dell’assessore all’economia e finanze Massimo Bigiarini, queste ultime portarono addirittura il dibattito sulle presunte e pesanti ingerenze della politica nella gestione del bilancio comunale.

"Indubbiamente - prosegue il gruppo di minoranza - molte sono le vicende che in questi anni hanno determinato qualche mal di pancia, specialmente tra le fila del PD dell’intera zona. Per ricordarne alcune: la costruzione del nuovo stadio a Ghivizzano e le ipotesi di mala gestione dell’intera vicenda, la scelta sbagliata in merito all’iniziale assegnazione del servizio di raccolta dei rifiuti alla società Adigest che non pochi problemi ha creato al servizio e quindi a tutti i cittadini, le fibrillazioni nei rapporti tra alcuni politici con incarichi comunali e i dipendenti del comune peraltro ben fotografati da una nota sindacale, la sospensione della pubblicazione del giornalino comunale che in qualche modo ha lasciato i cittadini senza un puntuale e completo punto di riferimento informativo, le profonde divisioni sulla realizzazione del pirogassificatore di Fornaci di Barga e perché no anche la sconfitta subita nel collegio del senatore Marcucci alle elezioni politiche ecc".

"Tutto quanto ricordato e non solo - attacca il gruppo -, parrebbe aver provocato questo clima da “si salvi chi può”. Per non parlare poi di un atteggiamento costante nel tempo di mancanza di rispetto nei confronti delle minoranze che partendo dalle cose che potrebbero sembrare più banali, quali i tempi di convocazione delle sedute e la consegna dei documenti richiesti a cui abbiamo fatto cenno in più occasioni, si è anche svelato nel quasi metodico rifiuto di ogni proposta provenisse dai nostri banchi ed il cui ultimo atto che definiamo comico ( almeno per il momento) è andato in scena nella penultima seduta del consiglio del quattro novembre e che ha riguardato alcune interpellanze. Con la loro presentazione volevamo porre l’attenzione su alcuni temi che reputiamo strategici, di fondamentale importanza. Ora, considerate molto serie, dal nostro punto di vista, le motivazioni che ci hanno indotto a presentare le suddette interpellanze, aspetto che si palesa senza ombra di dubbio solamente prendendone visione, siamo rimasti sconcertati dall’atteggiamento e dai toni tenuti durante la seduta; toni, assolutamente banali e ai limiti dell’offensivo nei confronti dell’intelligenza non solo di noi minoranza ma anche e soprattutto, dei cittadini".

"Esilaranti - prosegue - le argomentazioni sostenute a supporto della totale bocciatura di ogni proposta. In un clima da operetta (buffa) sono state accampate le scuse più ridicole e inopportune, alla faccia della sempre sbandierata disponibilità alla collaborazione. Tra tutte le motivazioni, come detto accampate, si impone per la sua originalità e serietà la considerazione che, siccome siamo a pochi mesi dalla scadenza del mandato risulta praticamente inutile voler affrontare un dibattito proficuo sui temi proposti, con l’auspicio che a farlo saranno i nuovi eletti. Ci corre l’obbligo di citare altre argomentazioni a supporto della bocciatura, così come sciorinate dal collega Reali: - in merito all’attivazione , nei limiti delle ovvie competenze locali, di iniziative a favore dei minori dati in affido, finalizzate a scongiurare illeciti di diversa natura che potrebbero palesarsi anche nel nostro territorio, il messaggio emerso dalla risposta è che ,pur definendo ovviamente “esecrabili” le vicende dette di Bibbiano a cui noi facevano riferimento, si ritiene che il comune, non avendo competenze dirette in materia, non possa sostanzialmente dunque nemmeno spendersi per attivare iniziative sul territorio o quanto meno promuovere azioni verso gli organi competenti al fine di prevedere un qualche monitoraggio ; - in merito al recepimento di un documento chiamato “Carta di Pisa, che molti altri enti locali hanno fatto proprio, teso a mettere nuovamente in rilievo un “codice etico” al centro dell’azione di tutti noi pubblici amministratori a qualsiasi titolo, è stato in sintesi risposto che essendo operative nel nostro ordinamento statale norme di diritto civile e penale che regolano la materia, risulta superfluo ed inutili che questo consiglio comunale voglia sottolineare ancora una volta ,con forza, la necessità di un impegno diretto da parte di ogni amministratore di questo consesso e fare suoi i principi espressi nella guida comportamentale promossa dal suddetto codice, semplicemente tesa a richiamare tutti all’integrità politica e morale; - in merito alla richiesta di una progressiva abolizione della plastica monouso “Plastic Free Challenge” nell’ambito di ogni attività promossa da questa amministrazione , è stato in sintesi risposto che pur riconoscendo la necessità di dover sensibilizzare nel merito i cittadini, si ritiene che ad attivare qualsiasi tipo di iniziativa dovrà essere la nuova maggioranza".

"Ossia - chiarisce il gruppo -, traduciamo, meglio non fare niente, per evitare di lasciare scomode eredità ai futuri amministratori. E qui, evidentemente scatta il caso prettamente politico, visto che nella nuova legge di bilancio, l’attuale maggioranza di governo giallo/rossa ha previsto (vedremo in che misura sarà realizzata) l’imposizione di una nuova tassa. Inevitabile sottolineare come all’interno del PD , su questo tema regni sovrana la confusione. Evidentemente si vuole evitare di prendere una posizione chiara, probabilmente, diciamo noi, in attesa di capire quale sarà il diktat proveniente dal vertice nazionale o locale ?; - in merito alla proposta di sottoposizione volontaria sempre di ognuno di noi pubblici amministratori a qualsiasi titolo, al test anti- droga, col fine di riportare a galla un fenomeno , quale quello della continua crescita del consumo delle sostanze stupefacenti anche nella nostra zona, dando quindi nel merito un doveroso esempio di coinvolgimento personale, si è in sintesi risposto , quasi con toni offesi, in modo negativo, come se la proposta non avesse riguardato sia i consiglieri di maggioranza che di opposizione; ci corre l’obbligo inoltre anche di sottolineare che nella medesima seduta del quattro novembre si è entrati anche nel merito di una mozione presentata dalla maggioranza e relativa alle tragiche vicende che stanno interessando nuovamente il popolo Curdo. Preso atto delle azioni intraprese dal Governo Turco, tese a prevaricare con la forza e con atti di estrema violenza questo martoriato popolo, al fine di rendere più incisivo e completo il senso della mozione stessa, avevamo proposto di inserirvi un esplicito parere negativo all’ingresso della Turchia nell’Unione Europea. Ovviamente anche questo emendamento non è stato accettato, giudicando estremamente delicato il contesto politico internazionale di riferimento. Non possiamo che rilevare quindi che le prevaricazioni e le azioni di forza, chiaramente antidemocratiche, interessino al PD locale solo quando sono messe in atto genericamente dalle destra".

"La nostra maggioranza soffre forse di strabismo? - concludono i consiglieri - Il tutto è felicemente e opportunamente rimandato alla volontà della futura amminisrazione. Sorridere e divertirsi è sempre un elemento positivo ma può diventare perverso quando accade durante una seduta consiliare, dove si dovrebbe essenzialmente puntare a prendere seriamente in considerazione, argomenti così delicati e fondamentali per una migliore organizzazione della vita del territorio. Annotate dunque le argomentazioni, dal nostro punto di vista farlocche e di circostanza, mosse per bocciare le nostre proposte, sinceramente ci è venuto il forte sospetto che per i mesi che ci dividono dalle elezioni, nonostante che i periodi preelettorali per le maggioranze uscenti siano normalmente dense di iniziative, inaugurazioni e quant’altro, al contrario la maggioranza al comune di Coreglia voglia approfittare per programmarsi una lunga vacanza anticipata ? Sarà così, oppure, si tratta semplicemente di strategici equilibrismi politici?"


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


tuttonatura2016


prenota_spazio


prenota_spazio


Altri articoli in Mediavalle


Prenota questo spazio


venerdì, 6 dicembre 2019, 18:08

A Lucignana una libreria tra Appennino e Alpi Apuane

Presentata oggi la "Libreria Sopra La Penna", nata all’incrocio tra via della Chiesa e vicolo sopra la Penna, a Lucignana: uno spazio creato dalla fantasia di una poetessa e realizzato grazie all’incontro con un architetto dalle visioni magiche: Alba Donati e Valeria Ioele


venerdì, 6 dicembre 2019, 09:48

Lega: "Gazebo per stoppare il pericolosissimo MES"

Sabato 7 e domenica 8 dicembre, in diverse località della nostra provincia, la Lega Lucca organizzerà dei gazebo per dare la possibilità ai cittadini di firmare una vera e propria petizione popolare per sottoscrivere un chiaro "No" al MES


Prenota questo spazio


mercoledì, 4 dicembre 2019, 18:40

Rai Uno al Teatrino del FAI a Vetriano

Rai Uno sabato 7 dicembre "In diretta con la Scala" imperdibile, ma nel programma di Alberto Angela "Passaggio A Nord Ovest", che inizia alle 15, ci sarà anche un servizio sul Teatrino Del Fai


martedì, 3 dicembre 2019, 23:34

Successo a Colognora di Pescaglia per il convegno sulla storia del castagno

Sabato scorso si è tenuto a Colognora di Pescaglia, presso il Museo del Castagno, un interessante convegno di storia forestale dal titolo “Il Castagno nella storia e nella cultura materiale tra Europa centrale e Appennino settentrionale “


lunedì, 2 dicembre 2019, 17:46

Paolinelli (Ugl/Fna): "Tpl, problemi anche per gli studenti della Valle"

Cipriano Paolinelli, coordinatore regionale Ugl/Fna Toscana Nord (Lucca-Pisa-Livorno-Massa) e segretario provinciale Ugl/Fna Lucca, torna a segnalare i problemi nel servizio di trasporto pubblico locale


lunedì, 2 dicembre 2019, 14:57

A Fornovolasco inaugura la mostra didattica "Presenze Silenziose"

Si terrà sabato 7 dicembre alle 16, presso l'Ostello Alpi Apuane a Fornovolasco, l'inaugurazione della mostra didattica "Presenze Silenziose" promossa dal Club Alpino Italiano - Gruppo dei Grandi Carnivori. Un viaggio per scoprire i predatori che stanno ripopolando i boschi italiani


Ricerca nel sito


Tenuta Maria Teresa


ennebicomputers


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio