Anno 3°

sabato, 31 ottobre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Mediavalle

Coronavirus, il plasma della Kedrion odora di Marcucci: accuse politiche strumentali e senza senso

venerdì, 29 maggio 2020, 17:52

di aldo grandi

Chi ci conosce sa quali sono stati i nostri trascorsi giudiziari con la famiglia Marcucci e, in particolare, con Andrea Marcucci, attualmente capogruppo al senato per il Pd. Non gliele abbiamo mai risparmiate e lui, giustamente dal suo punto di vista, si è affidato al suo principe del foro, l'avvocato Carlo Cacciapuoti, il quale ha passato una intera estate a trovare il modo e la maniera per... inchiappettarci. Ci hanno querelato e chiesto una cifra spropositata, abbiamo combattuto, poi, poiché le persone intelligenti sanno anche essere capaci di valutare i propri avversari, è stata raggiunto un accordo che ha messo una pietra sopra - e che pietra - su ciò che era stato. Nessuno si è venduto all'altro e, presumibilmente, ognuno è rimasto della propria opinione e sulle proprie posizioni. Per quanto ci riguarda, siamo molto più attenti a colpire di rimessa e a non perdere occasione per criticare colui che, indubbiamente, rappresentava e continua a rappresentare il Potere in tutta la Media Valle e non soltanto e poiché ci piace, da sempre, rompere i coglioni a chi, il Potere, lo cerca e lo desidera, non vediamo per quale ragione, destra o sinistra non importa, dovremmo evitare di sottrarci ad altrettanto piacere.

C'è, però, un limite e questo limite non può essere dettato né dalla convenienza né, tantomeno, dalla paura, ma, casomai, dal semplice buonsenso, merce molto rara a qualsiasi latitudine figuriamoci alla nostra. Noi non abbiamo mai pensato che i Marcucci fossero dei santi o prossimi alla beatificazione. Anzi. Come tutti gli esseri umani hanno, forse, anche più degli altri, le debolezze che derivano dall'esercitare, di fatto e di diritto, l'arte del comando, un'arte molto difficile che non va sempre a braccetto con il denaro e la ricchezza che si possiedono.

E la nostra età, ormai non più dell'innocenza, ci permette di guardare agli uomini con occhio disincantato e mente lucida e ispirata dal dubbio: dal dubbio, attenzione, non dal sospetto che è qualcosa di molto più subdolo e strumentale.

Di Marcucci in giro per l'emisfero boreale, ma anche per quello australe anche se in minor numero per ovvie ragioni, ce ne sono una infinità. Essi guardano al proprio interesse che, a volte, ma non sempre, coincide con quello delle persone che non soltanto lavorano con loro, ma anche che sono destinatarie delle loro attività. Prendiamo il caso della Kedrion e lasciamo perdere ciò che è avvenuto nei decenni passati un po' perché non abbiamo voglia di prenderci altre querele e un po' perché, a dirla tutta, ci sono state quasi sempre solo e soltanto assoluzioni o roba del genere.

La Kedrion è, sicuramente, uno dei piezz' 'e còre della famiglia di Castelvecchio Pascoli. E' una azienda farmaceutica che opera nel e sul mercato mondiale quindi, al di là delle questioni di carattere etico, ha a che fare con ricavi, perdite, profitti, concorrenza, più o meno sleale, con, in sostanza, il vile denaro. E, indipendentemente dal fatto che si muova nel sangue e negli emoderivati, inevitabilmente deve stare sempre con un occhio al portafogli e un orecchio a ciò che accade nel mondo e sul pianerottolo di casa propria.

Per l'emergenza Covid è venuto fuori che il plasma potrebbe essere e diventare importantissimo nella cura della malattia. Noi, dobbiamo essere sinceri, non ci capiamo granché di questioni sanitarie, ma è indubbio che se il plasma o altro materiale utile a combattere una malattia può servire alla causa, il fatto che lo produca e lo commercializzi la Kedrion dei Marcucci o pinco pallino non fa alcuna differenza. Anzi, essendo, Kedrion, una ditta italiana, non possiamo fare altro che compiacercene. Non si capisce per quale motivo se altre aziende nostrane hanno successo all'estero o anche qui da noi vengono esaltate e messe in prima pagina, la Kedrion debba, al contrario, essere costantemente sputtanata.

O forse si pensa che se al posto dei Marcucci ci fossero, ad esempio, cognomi come Pascucci, Lastrucci o Morucci, le cose andrebbero diversamente? 

Ripetiamo, non intendiamo assolutamente santificare o anche solo incensare la creatura marcucciana. Tutt'altro. Ma non possiamo nemmeno far finta di non vedere quanto siano strumentali e inutili certe polemiche ispirate da una opposizione che ragiona esattamente come la maggioranza dalla quale vorrebbe discostarsi.

Nella nostra gioventù un caro amico, scrittore e maestro, che era stato fascista in gioventù così come diventò, poi, comunista senza cambiare le proprie idealità, con onestà intellettuale e con profonda partecipazione emotiva e ideale, ci spiegò che essere comunisti significava non solamente essere diversi, ma migliori degli altri. Abbiamo visto come è andata a fin ire, e di migliori non ce ne sono stati e nemmeno di diversi.

Eppure anche un cretino comprende che non è nemmeno lontanamente immaginabile che tutto ciò che viene detto e fatto a sinistra sia giusto mentre sbagliato tutto quello proposto dalla destra. E viceversa. Così, però, ragionano i politicanti da strapazzo di questa repubblica ed è per questo che siamo alla frutta, anzi, al conto se non, addirittura, alla mancia.

Accusare i Marcucci per l'esistenza della Kedrion che fa, giustamente, il proprio mestiere e, per di più, aiutando a vincere questa epidemia part-time, ci sembra una emerita stronzata. La Kedrion faccia quello per cui è stata fondata e se a guadagnarci sarà la famiglia Marcucci, pazienza, importante è che non ci rimettano gli italiani. 

PS. Ci pare, per di più, che l'azienda abbia agito, durante l'emergenza Covid-19, in collaborazione non retribuita con alcuni ospedali italiani i quali hanno ricevuto i kit necessari alle proprie esigenze. Vogliamo criminalizzarla anche per questo?

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

tuttonatura2016

lamm

prenota_spazio

prenota_spazio


Altri articoli in Mediavalle


Prenota questo spazio


sabato, 31 ottobre 2020, 08:19

Daniele a Remaschi: "Sempre fatto il mio dovere, ora date risposte"

Il capogruppo di minoranza del comune di Coreglia Antelminelli, Giorgio Daniele, risponde al primo cittadino Marco Remaschi dopo le ultime esternazioni circa il suo ruolo passato di dipendente comunale e le sue ultime cinque richieste avanzate in qualità di membro dell'opposizione


venerdì, 30 ottobre 2020, 19:11

La Rsa Pierotti diventa struttura Covid

La Rsa Pierotti di Coreglia Antelminelli diventa struttura Covid, con utilizzo di personale infermieristico e Oss dell’Asl per garantire l’assistenza agli ospiti


Prenota questo spazio


venerdì, 30 ottobre 2020, 16:15

Ha senso un titolo così?

Questa è la locandina del quotidiano Il Tirreno: perché 'gridare' la morte di una donna chiamando in causa il Covid? Non è un modo per creare solo paura, per di più senza specificare alcunché? Locandina acchiappa paurosi?


venerdì, 30 ottobre 2020, 16:08

Remaschi: “Dov’era Giorgio Daniele quando accadevano i fatti che oggi denuncia?”

Risponde così il sindaco di Coreglia Antelminelli, Marco Remaschi, al capogruppo dell’opposizione in consiglio comunale, Giorgio Daniele, dopo le ultime richieste 


venerdì, 30 ottobre 2020, 14:09

Verona (Lega): "Il cimitero di Ghivizzano versa nell'incuria"

Tania Verona, responsabile organizzativo Lega Mediavalle e Garfagnana, segnala alla giunta del comune di Coreglia Antelminelli l'incuria in cui versa il cimitero di Ghivizzano e chiede un tempestivo intervento vista la prossimità della festa di Ognissanti e la commemorazione dei defunti


venerdì, 30 ottobre 2020, 08:08

Pescaglia, un’app gratuita per la notifica delle allerte meteo

I cittadini del comune di Pescaglia possono usufruire gratuitamente dell’app “Cittadino Informato”, disponibile per smartphon e tablet, con sistema operativo OSX e Android


Ricerca nel sito


Tenuta Maria Teresa


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio