Anno 3°

domenica, 21 gennaio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

"Spesa per tutti", accordo rinnovato per il 2017. Nel 2016 distribuiti più di 8.000 pacchi a famiglie in difficoltà

lunedì, 11 settembre 2017, 14:43

Nell'ottobre 2016 la firma di un accordo tra Regione, soggetti del terzo settore e della grande distribuzione aveva dato il via al progetto "Spesa per tutti", con l'obiettivo di combattere la povertà e il disagio sociale, distribuendo generi alimentari alle famiglie in difficoltà. Visto l'esito positivo di questa sperimen tazione nel 2016, il progetto "Spesa per tutti" proseguirà anche nel 2017, mantenendo la stessa articolazione organizzativa. Stamani l'accordo è stato rinnovato: a siglarlo, l'assessore a sociale e diritto alla salute Stefania Saccardi e i rappresentanti di terzo settore e grande distribuzione: per la Conferenza Episcopale-Caritas Toscana Alessandro Martini, per l'Associazione Banco Alimentare onlus Leonardo Carrai, per Unicoop Firenze Luciano Rossetti, per Esselunga Luca Burroni, per Conad Massimo Ciucchi.

"In questo primo anno la sperimentazione del progetto "Spesa per tutti" è stata decisamente positiva - ha detto l'assessore Saccardi - Alle famiglie più bisognose, con una particolare attenzione alla presenza di minori, disabili, e alle famiglie numerose, sono stati distribuiti oltre 8.000 pacchi alimentari. Quindi abbiamo deciso di ripetere il progetto anche per il 2017, con la collaborazione indispensabile di terzo settore e grande distribuzione, che ringraziamo. "Spesa per tutti" si inquadra in una serie di azioni che come Regione abbiamo messo in atto per combattere povertà e disagio sociale".

"Quelle acquistate e distribuite nella precedente edizione sono quantità importanti, che rappresentano un valore sulle tavole delle famiglie bisognose - è la dichiarazione di Leonardo Carrai - Non solo quantità, ma anche qualità: sono tutti prodotti a brand, la grande distribuzione ci ha messo la faccia. E qui voglio lanciare una sfida: mi piacerebbe continuare questa collaborazione anche sulle eccedenze alimentari. Se le eccedenze alimentari, anziché buttate, vengono immesse in un circolo virtuoso, si può dare valore a ciò che altrimenti andrebbe in discarica".

"Come Caritas abbiamo fatto un grosso lavoro per individuare i soggetti a cui distribuire i pacchi alimentari - è quanto ha detto Luca Orsoni a nome di Alessandro Martini - E' stato importante il lavoro degli operatori, ampiamente ricompensato dal risultato. I pacchi distribuiti sono stati 8.100, ma per calcolare quante persone ne hanno usufruito, questo numero va almeno triplicato, perché ogni nucleo familiare è composto da più persone. Ed era importante per loro vedere che si trattava di prodotti a marchio. L'immagine di chi va a rovistare nel cassonetto purtroppo è reale. Se a qualcuno possiamo evitarlo, è già un buon risultato".

"Ci auguriamo che queste esigenze vadano a diminuire, ma per ora purtroppo non è così - è il commento di Luciano Rossetti - Unicoop Firenze da una ventina d'anni destina prodotti alimentari vicini alla scadenza al volontariato locale, che li distribuisce. E vende prodotti vicinissimi alla scadenza al 50%. Inoltre facciamo due raccolte alimentari l'anno, durante le quali invitiamo chi fa la spesa ad acquistare qualcosa di più per destinarlo a chi ne ha bisogno. I cittadini toscani sono molto sensibili quando si chiamano a queste iniziative".

"Mi complimento con la Regione e con l'assessore Saccardi - ha detto Luca Burroni -, che per il secondo anno dà vita a questa iniziativa, riunendo i tre soggetti più importanti della grande distribuzione. Anche Esselunga ha iniziative di distribuzione alimentare con Banco Alimentare e Caritas. Ma abbiamo margini di miglioramento, in particolare sulle eccedenze alimentari, e quindi rinnoviamo l'impegno a sviluppare tutte le attività future".

"Anch'io rinnovo il mio ringraziamento alla Regione Toscana - ha aggiunto Massimo Ciucchi -, che mette insieme i tre big player della grande distribuzione, per fare un'operazione comune, che non lede affatto la concorrenza. Una libera concorrenza agguerrita, che peraltro rende la Toscana la regione dove fare la spesa costa meno. Cerchiamo di fare qualcosa di solidale sotto la regìa della Regione. E questo, tra l'altro, è perfettamente in linea con lo slogan di Conad: Persone oltre le cose".

Il progetto "Spesa per tutti"

Il progetto coinvolge l'Associazione Banco Alimentare della Toscana onlus e la Conferenza Episcopale - Caritas diocesana, che hanno una pluriennale esperienza nell'ambito delle attività di recupero alimentare, anche tramite la raccolta di generi alimentari in collaborazione con i soggetti della grande distribuzione, e hanno aderito, a seguito di avviso pubblico, alla realizzazione del programma, con la presentazione di specifici progetti. E Unicoop Firenze, Esselunga spa e Conad del Tirreno, che sono i soggetti della grande distribuzione maggiormente rappresentativi e diffusi a livello regionale.

La Regione, come già ha fatto nel 2016, anche per il 2017 finanzia il progetto con 150.000 euro, e coordina tutti gli interventi.

Cosa prevede l'accordo siglato stamani: la Regione trasferisce a favore della Conferenza Episcopale-Caritas Toscana la somma di 150.000 euro. La Caritas individua i cittadini da coinvolgere nel progetto, garantendo una copertura il più ampia possibile del territorio regionale, e dando priorità a famiglie numerose, con minori e disabili. Sempre la Caritas acquista dalla grande distribuzione, alle migliori condizioni possibili, generi alimentari di prima necessità, che il Banco Alimentare si impegna a prendere in carico e stoccare in un'area appositamente controllata. La Caritas distribuisce i generi alimentari, garantendo un'equa ripartizione tra i cittadini aventi diritto. Dal canto loro, i soggetti della grande distribuzione riservano prezzi di favore per l'acquisto di questi generi alimentari.

Come il precedente accordo, anche questo ha la durata di un anno.

I risultati del progetto nel 2016

La Caritas, con i 150.000 euro erogati dalla Regione Toscana, ha acquistato i generi di prima necessità concordati (olio, tonno e legumi), a prezzi di favore applicati dai soggetti della grande distribuzione. L'associazione Banco Alimentare della Toscana ha effettuato lo stoccaggio delle merci acquistate, e la Caritas ha poi provveduto alla distribuzione ai cittadini bisognosi residenti in Toscana e in possesso dei requisiti previsti dalla norma regionale.

Nel mese di dicembre 2016, nel magazzino del Banco Alimentare sono stati ricevuti questi alimenti:

- Tonno Conad: 1.623 colli, equivalenti a 6.167,4 chili;

- Olio extravergine di oliva Esselunga: 675 colli, equivalenti a 8.100 chili;

- Legumi (ceci e fagioli) Coop: 6.660 colli, equivalenti a 60.739,2 chili

I prodotti sono stati interamente distribuiti: su tutto il territorio toscano sono stati distribuiti 8.100 pacchi ad altrettante famiglie in difficoltà.


centro caf strambi


santori


ottica sabrina


prenota_spazio


Altre notizie brevi


prenota_spazio


sabato, 20 gennaio 2018, 16:24

Maltempo, codice giallo fino a domenica mattina per vento e mare mosso

Peggioramento delle condizioni meteo a partire dal pomeriggio di oggi, sabato 20 gennaio, con temporaneo rinforzo del vento e del moto ondoso. Per questo la Sala operativa della protezione civile regionale ha emesso un codice giallo che interessa le province di Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pisa e Firenze.


venerdì, 19 gennaio 2018, 16:51

Lunga percorrenza: positivo incontro Regione-Trenitalia

Nessun servizio Freccia Bianca o Intercity a rischio nell'anno 2018 sulla Tirrenica e sulla dorsale; massimo impegno da parte di Trenitalia per portare avanti e consolidare il percorso di riqualificazione dei treni Intecity; confronto aperto per garantire il massimo coordinamento nella programmazione nazionale e regionale.


prenota_spazio


venerdì, 19 gennaio 2018, 16:24

Informazione sull'attività del 118, intesa Regione-Assostampa

Regione Toscana, attraverso l'assessorato al diritto alla salute (direzione diritti di cittadinanza e coesione sociale), e Associazione Stampa Toscana, sindacato unico e unitario dei giornalisti, hanno raggiunto un'intesa su un protocollo, che verrà quanto prima sottoposto alla giunta regionale, nel quale si afferma una forte collaborazione per poter comunicare correttamente...


venerdì, 19 gennaio 2018, 13:01

La Regione finanzia ventuno progetti di formazione professionale per il dopo licenza media

Un investimento di 5,6 milioni di euro per finanziare ventuno percorsi di Istruzione e formazione professionale del sistema duale per il conseguimento della qualifica regionale. Avranno una durata triennale, saranno distribuiti in ognuna delle dieci province toscane e costituiranno una nuova opportunità per gli alunni in uscita dalle scuole medie.


venerdì, 19 gennaio 2018, 11:17

Reddito d’inclusione: aumentano i poveri beneficiari, in Toscana uno su due

Aumentano le famiglie povere che potranno accedere al reddito d'inclusione in Toscana. Dal primo luglio potranno fare richiesta dell'assegno di 5 mila euro l'anno circa una famiglia povera su due. E' una stima dell'impatto che avranno le modifiche ai requisiti per il ReI, previste dalla legge di Bilancio.


giovedì, 18 gennaio 2018, 12:43

Premio Organizzazione Mondiale del Turismo (Unwto) a La Valle dei Cavalieri

L'Organizzazione Mondiale del Turismo dell'ONU (Unwto) ha assegnato, a Madrid,un prestigio premio per l"Innovazione nel turismo alla cooperativa La Valle dei Cavalieri di Succiso, Centro visita del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano. La cooperativa-paese italiana, selezionata tra i finalisti, è salita sul podio come seconda classificata (la prima è un'impresa...


giovedì, 18 gennaio 2018, 11:30

Rincari frutta e verdura, Confagricoltura Toscana: “Le prime vittime sono gli agricoltori”

Se 30 anni fa con il valore equivalente di 100 kg di grano si potevano acquistare 30 kg di pane, oggi se ne comprano solamente 8 kg. Un rapporto che ben spiega la distorsione tra prezzi al consumo e prezzi all'origine e che ha come vittime gli agricoltori.


mercoledì, 17 gennaio 2018, 18:01

Cannabis e farmaci orfani, siglato accordo tra Regione e Farmaceutico Militare

Un accordo importante, che amplia e intensifica la collaborazione tra Regione Toscana e Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare (Unità produttiva dell'Agenzia Industrie Difesa). E' stato firmato stamani dall'assessore al diritto alla salute della Regione Toscana e dall'ingegner Gian Carlo Anselmino, direttore generale dell'Agenzia Industrie Difesa.


mercoledì, 17 gennaio 2018, 17:55

Piano sanitario e sociale, presentata in consiglio l'informativa preliminare

Rete, responsabilità e sostenibilità: sono le tre parole chiave del nuovo Piano Sanitario e Sociale Integrato Regionale 2018-2020. Stamani l'assessore regionale al diritto alla salute, al welfare e allo sport ha presentato al Consiglio Regionale l'informativa preliminare.


mercoledì, 17 gennaio 2018, 12:29

Banche, no a chiusura filiali zone montane e marginali: ok unanime del consiglio regionale a mozione Pd

"La riorganizzazione della rete degli sportelli da parte degli istituti bancari ha visto coinvolte, nella nostra regione, in particolar modo le aree interne e le zone montane e marginali, interessate da tempo anche da un ridimensionamento di altri servizi che rivestono un ruolo cruciale per i cittadini, come ad esempio...


Ricerca nel sito


Associazione Musicale Lucchese


Pucciprogetto legno


osteria le verrucole


prenota_spazio


maranello corse


conflavoro


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio