Anno 3°

domenica, 21 gennaio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cybersecurity, la regione mette a disposizione delle Pa toscane il proprio cloud

lunedì, 13 novembre 2017, 16:56

Un cloud unico per tutte le pubbliche amministrazioni toscane: un luogo sicuro dove raccogliere dati e far girare applicazioni. E un supporto, in termini di expertise, anche per le piccole e medie imprese, che è opportuno che facciano squadra per affrontare questi temi.

La proposta, che è prima di tutto anche un auspicio di una risposta positiva da parte di tante amministrazioni, arriva dall'assessore ai sistemi informativi e al rapporto con gli enti locali della Toscana, Vittorio Bugli, che ne parla durante un convegno organizzato stamani, nel salone delle feste di Palazzo Bastogi in via Cavour a Firenze, dalla Confesercenti assieme al Consiglio regionale, in collaborazione con il Centro interdipartimentale di studi strategici, internazionali e imprenditoriali dell'Università di Firenze.

Nell'era digitale, la sicurezza in rete diventa infatti strategica. Da lì passano sempre più dati. Si fanno acquisti; sulla rete si affacciano i server delle aziende con i loro archivi densi di informazioni e con l'avvento dell'industria 4.0 sempre più macchine dialogano tra loro. Ma la rete entra anche nelle case, con la domotica e i cloud da salotto; si connettono alla rete i veicoli e gli apparecchi medici. Ed è evidente che in un simile scenario investire in sicurezza diventa fondamentale: anche per la pubblica amministrazione.

Il Tix per tutte le Pa 
"Abbiamo utilizzato risorse pubbliche per portare la banda larga ovunque", sottolinea l'assessore Bugli. "L'abbiamo fatto e lo stiamo facendo anche per la banda ultralarga, perché senza un'adeguata e diffusa connessione veloce ad internet un territorio oggi rischia di non essere più competitivo. Un'autostrada telematica è infatti importante quanto una strada. Ora però il nostro obiettivo deve essere quello di avere una pubblica amministrazione che non abbia falle. Per farlo, oltre a rispettare tutti i protocolli nazionali (e la Regione Toscana lo fa) la strategia dovrebbe essere quella di tenere le varie pubbliche amministrazioni il più possibile assieme". Un Comune, non solo piccolo ma anche medio, può infatti non avere risorse e personale adeguati per costru ire un ambiente sicuro su cui far viaggiare applicativi e servizi on line. "La Regione – riprende l'assessore – ha invece investito a suo tempo in un data center, il Tix, che sempre più sta diventando anche un cloud. Insieme ad Anci, nel nostro percorso per l'agenda digitale toscana, stiamo parlando con i Comuni per metterlo a disposizione di tutti. E molti hanno già aderito". In centoventi, non solo amministrazioni comunali, hanno rinnovato la convenzione che scadeva ad agosto. Tra i trenta e sessanta ulteriori lo stanno facendo o hanno deciso di entrarvi per la prima volta.

Un gruppo di supporto per le Pmi
Ma l'assessore va ancora oltre. "Questo modello – dice - può valere anche per le imprese poiché in Toscana, come del resto in Italia, le aziende hanno prevalentemente dimensioni medio-piccole e pertanto è per loro difficile adeguarsi singolarmente alle esigenze di sicurezza sulla rete. Stiamo costruendo un protocollo con tutte le università della Toscana per costituire un gruppo di supporto capace di dare le giuste indicazioni alle pubbliche amministrazioni ma anche alle imprese e che sia in grado di monitorare l'evoluzione della sicurezza digitale del sistema toscano".

Servono più esperti
C'è però un gap di conoscenza e professionalità da colmare. "Per far fronte alle sfide crescenti che l'era digitale pone – spiega Bugli- serve, e servirà ancora di più in futuro, personale altamente specializzato. Per questo è necessario investire in istruzione, perché le università toscane, che già lo fanno, riescano a mettere a disposizione in quantità maggiori giovani adeguatamente preparati". Ce n'è bisogno e potrebbe rivelarsi anche un importante sbocco occupazionale.

Stamani tanti esperti e addetti ai lavori hanno partecipato al convegno. Dopo l'apertura del presidente di Confesercenti Toscana Nico Gronchi e di Luciano Bozzo, presidente del corso di laurea magistrale in relazioni internazionali e studi europei dell'Università di Firenze, hanno preso la parola Corradino Corradi di Vodafone, che ha ricordato come il 2017 sia stata l'anno record in termini di violazione dei dati aziendali, e Nunzia Ciardi della Polizia Postale, che ha raccontato alcuni dei modi utilizzati per commettere crimini nel cyberspazio. Al convegno è intervenuto anche il presidente del Consiglio regionale toscano Eugenio Giani e Mauro Bussoni, segretario generale di Confesercenti.

 

 


centro caf strambi


santori


ottica sabrina


prenota_spazio


Altre notizie brevi


prenota_spazio


sabato, 20 gennaio 2018, 16:24

Maltempo, codice giallo fino a domenica mattina per vento e mare mosso

Peggioramento delle condizioni meteo a partire dal pomeriggio di oggi, sabato 20 gennaio, con temporaneo rinforzo del vento e del moto ondoso. Per questo la Sala operativa della protezione civile regionale ha emesso un codice giallo che interessa le province di Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pisa e Firenze.


venerdì, 19 gennaio 2018, 16:51

Lunga percorrenza: positivo incontro Regione-Trenitalia

Nessun servizio Freccia Bianca o Intercity a rischio nell'anno 2018 sulla Tirrenica e sulla dorsale; massimo impegno da parte di Trenitalia per portare avanti e consolidare il percorso di riqualificazione dei treni Intecity; confronto aperto per garantire il massimo coordinamento nella programmazione nazionale e regionale.


prenota_spazio


venerdì, 19 gennaio 2018, 16:24

Informazione sull'attività del 118, intesa Regione-Assostampa

Regione Toscana, attraverso l'assessorato al diritto alla salute (direzione diritti di cittadinanza e coesione sociale), e Associazione Stampa Toscana, sindacato unico e unitario dei giornalisti, hanno raggiunto un'intesa su un protocollo, che verrà quanto prima sottoposto alla giunta regionale, nel quale si afferma una forte collaborazione per poter comunicare correttamente...


venerdì, 19 gennaio 2018, 13:01

La Regione finanzia ventuno progetti di formazione professionale per il dopo licenza media

Un investimento di 5,6 milioni di euro per finanziare ventuno percorsi di Istruzione e formazione professionale del sistema duale per il conseguimento della qualifica regionale. Avranno una durata triennale, saranno distribuiti in ognuna delle dieci province toscane e costituiranno una nuova opportunità per gli alunni in uscita dalle scuole medie.


venerdì, 19 gennaio 2018, 11:17

Reddito d’inclusione: aumentano i poveri beneficiari, in Toscana uno su due

Aumentano le famiglie povere che potranno accedere al reddito d'inclusione in Toscana. Dal primo luglio potranno fare richiesta dell'assegno di 5 mila euro l'anno circa una famiglia povera su due. E' una stima dell'impatto che avranno le modifiche ai requisiti per il ReI, previste dalla legge di Bilancio.


giovedì, 18 gennaio 2018, 12:43

Premio Organizzazione Mondiale del Turismo (Unwto) a La Valle dei Cavalieri

L'Organizzazione Mondiale del Turismo dell'ONU (Unwto) ha assegnato, a Madrid,un prestigio premio per l"Innovazione nel turismo alla cooperativa La Valle dei Cavalieri di Succiso, Centro visita del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano. La cooperativa-paese italiana, selezionata tra i finalisti, è salita sul podio come seconda classificata (la prima è un'impresa...


giovedì, 18 gennaio 2018, 11:30

Rincari frutta e verdura, Confagricoltura Toscana: “Le prime vittime sono gli agricoltori”

Se 30 anni fa con il valore equivalente di 100 kg di grano si potevano acquistare 30 kg di pane, oggi se ne comprano solamente 8 kg. Un rapporto che ben spiega la distorsione tra prezzi al consumo e prezzi all'origine e che ha come vittime gli agricoltori.


mercoledì, 17 gennaio 2018, 18:01

Cannabis e farmaci orfani, siglato accordo tra Regione e Farmaceutico Militare

Un accordo importante, che amplia e intensifica la collaborazione tra Regione Toscana e Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare (Unità produttiva dell'Agenzia Industrie Difesa). E' stato firmato stamani dall'assessore al diritto alla salute della Regione Toscana e dall'ingegner Gian Carlo Anselmino, direttore generale dell'Agenzia Industrie Difesa.


mercoledì, 17 gennaio 2018, 17:55

Piano sanitario e sociale, presentata in consiglio l'informativa preliminare

Rete, responsabilità e sostenibilità: sono le tre parole chiave del nuovo Piano Sanitario e Sociale Integrato Regionale 2018-2020. Stamani l'assessore regionale al diritto alla salute, al welfare e allo sport ha presentato al Consiglio Regionale l'informativa preliminare.


mercoledì, 17 gennaio 2018, 12:29

Banche, no a chiusura filiali zone montane e marginali: ok unanime del consiglio regionale a mozione Pd

"La riorganizzazione della rete degli sportelli da parte degli istituti bancari ha visto coinvolte, nella nostra regione, in particolar modo le aree interne e le zone montane e marginali, interessate da tempo anche da un ridimensionamento di altri servizi che rivestono un ruolo cruciale per i cittadini, come ad esempio...


Ricerca nel sito


Associazione Musicale Lucchese


Pucciprogetto legno


osteria le verrucole


prenota_spazio


maranello corse


conflavoro


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio