Anno 3°

lunedì, 18 giugno 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

I marchi Dop e Igp traino per l'agroalimentare: +70 per cento negli ultimi dieci anni

giovedì, 7 giugno 2018, 16:19

Negli ultimi dieci anni  i fatturati nazionali delle produzioni agroalimentari che coniugano qualità e territorio (marchi Dop e Igp) sono cresciuti del 70%, l'export, addirittura del 143%. E la Toscana ha fatto la sua parte con le sue 89 indicazioni geografiche su 818 (31 del comparto cibo, 58 legate al vino). Sono questi alcuni dei dati più significativi emersi oggi a Firenze nel corso del workshop dedicato a "Indicazioni geografiche e sviluppo del territorio", promosso dalla rete rurale di Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare), con la collaborazione della Regione Toscana.  

Un appuntamento, quello che si è svolto a Palazzo Strozzi Sacrati,  che ha permesso da una parte una analisi su  tutto il percorso delle indicazioni geografiche che, avviato da tempo, sta dando risultati importanti,  e dall'altra un confronto a tutto campo tra istituzioni, tecnici, esperti, presidenti di Consorzi. Obiettivo: accompagnare e sostenere lo sviluppo conquistando nuove fette di mercato e connettendo in misura sempre maggiore i marchi con i gli enti pubblici e le collettività che vi operano.

"La sfida delle indicazioni geografiche è esattamente la nostra: cioè quella di tenere insieme la qualità dei prodotti e dei processi, certificata da un disciplinare di produzione con la storia, la cultura, la tradizione del territorio che lo esprime" ha evidenziato l'assessore regionale all'agricoltura Marco Remaschi.

"I marchi Dop e Igp – ha proseguito - sono un traino importante per tutta l'economia locale che può fruirne direttamente, con i produttori locali, o investendo in attività connesse al turismo o ai servizi. La giornata di oggi è quindi estremamente utile per dare indicazioni preziose e aumentare anche l'efficacia delle politiche pubbliche orientate verso il settore.  I dati che ci sono stati mostrati sono incoraggianti: questa scelta va quindi sostenuta e rafforzata.  Il tutto tenendo sullo sfondo, ma ben presente, anche una preoccupazione, legata alle prime indicazioni che ci vengono da Bruxelles sulla Pac post 2020.  I tagli ipotizzati (intorno al 17%) potrebbero incidere pesantemente sulle politiche regionali future anche in quest'ambito. E' necessario che tutti gli attori coinvolti si facciano sentire per modificare questa impostazione".

Dop e Igp: i dati nazionale e regionali
In Italia le Dop (Denominazione di orgine protetta) e Igp (Indicazione geografica protetta) sono 818: di queste 295 riguardano l'area "cibo" mentre la maggioranza (523) è dei marchi connessi al vino. Negli ultimi dieci anni queste indicazioni geografiche sono aumentate del 40% (erano  584 nel 2007).

Notevole anche il giro di affari: il fatturato  di Dop e Igp è stimato da Ismea in 14,8  miliardi di euro così distribuiti: 6,6 per l'area cibo e 8,2 per quella vino.  Numeri che hanno permesso di allargare il peso complessivo del fatturato di queste produzioni su quello generale: ora è pari all'11%. Una cifra che si raddoppia (22%) se si prende in considerazione il solo export: è oltre frontiera che vengono destinate quote molto significative delle produzioni provenienti da indicazioni geografiche: 8,4 miliardi sui 14,8 complessivi (3,4 per i marchi "Food", 5 per quelli "Wine").

La Toscana è molto ben rappresentata: 31 sono le Dop e Igp del comparto cibo (16 Dop e 15 Igp) ,  58 di quello vino. Dentro ci sono tanti sapori e profumi di Toscana:  salumi e farine, formaggi e castagne, carni e vari tipi di olio, ma anche cantuccini e panforti.

Il significato di Dop e Igp
La differenza fra prodotti Dop (Denominazione origine protetta) e prodotti Igp (Indicazione geografica protetta) sta nel fatto che, nel caso dei prodotti Dop tutto ciò che concerne l'elaborazione e la commercializzazione del prodotto ha origine nel territorio dichiarato; mentre nel caso del prodotto Igp il territorio dichiarato conferisce al prodotto, attraverso alcune fasi o componenti della elaborazione, le sue caratteristiche peculiari, ma non tutti i fattori che concorrono all'ottenimento del prodotto provengono dal territorio dichiarato. Entrambe le etichette consentono ai consumatori di conoscere con esattezza le origini e le caratteristiche dei beni che intendono acquistare. Sono una garanzia non solo per il cliente finale, ma anche per il produttore che può tutelare il suo lavoro dalle imitazioni.


maccheronaia


prenota_spazio


santori


prenota_spazio


Altre notizie brevi


puntoeacapo


lunedì, 18 giugno 2018, 10:31

Stage di strategia poetica a Fornovolasco

Venerdì 29 e sabato 30 giugno week-end-viaggio workshop per adulti con il Piccolo Teatro Sperimentale. Da quanto tempo vorresti fare un'esperienza meravigliosa che possa lasciarti leggerezza e profondità al tempo stesso? Ecco un viaggio in cui potrai rigenerarti, ri-vedere e ri-organizzare tante cose della tua vita: nei boschi della natura e...


domenica, 17 giugno 2018, 19:19

Salta la staccionata e batte la schiena, interviene Pegaso

Brutta avventura per un bimbo di 9 anni che oggi pomeriggio, intorno alle 18.40, ha battuto la schiena dopo essere caduto da una staccionata a Careggine. Pare che il bimbo, nel momento dell'incidente, si trovasse con un gruppo di altri bambini e con i loro accompagnatori in visita ad un parco.


prenota_spazio


sabato, 16 giugno 2018, 19:54

Scontro tra auto e moto a Ponte a Moriano, ferito un motociclista castelnuovese

Brutto incidente nel pomeriggio di oggi, verso le 16.10, presso il ponte Carlo Alberto Dalla Chiesa, tra Lucca e Ponte a Moriano. Un'auto e una moto si sono scontrati e il conducente della seconda, originario di Castelnuovo, è rimasto ferito. Sul posto sono intervenuti un'automedica e un'ambulanza della Croce Rossa.


sabato, 16 giugno 2018, 15:25

Sangue, Stefania Saccardi chiude la Giornata regionale della donazione

"Il futuro ha un cuore antico: un titolo, quello scelto per la Giornata di quest'anno, che ci dice che, pur guardando al futuro, non possiamo dimenticare le nostre radici, su cui è fondato il nostro sistema.


venerdì, 15 giugno 2018, 18:17

Sangue, sabato la Giornata regionale della donazione

"Il futuro ha un cuore antico", questo il titolo scelto quest'anno per la Giornata regionale della donazione di sangue, che si tiene domani, sabato 16 giugno, dalle 9 alle 13, all'Istituto degli Innocenti in piazza Santissima Annunziata, a Firenze.


giovedì, 14 giugno 2018, 15:27

Biglioli (Forza Italia): "Gaia fermi subito lo spostamento della segreteria tecnica di Aulla"

Biglioli (Forza Italia) commenta la notizia di qualche settimana fa di  Gaia S.p.A. in merito alla riorganizzazione delle proprie segreterie tecniche accorpando quella da tempo attiva su Aulla, con competenza per tutta la Lunigiana, con quella presente a Gallicano di Lucca, che si occupa oggi della Garfagnana.


giovedì, 14 giugno 2018, 14:44

Assemblea pubblica de La Libellula lunedì a Bagni di Lucca

La Libellula continua il suo volo sul territorio con una nuova assemblea pubblica che si terrà lunedì 18 giugno alle ore 21 a Bagni di Lucca, presso la Sala Rosa del Circolo dei Forestieri.


giovedì, 14 giugno 2018, 14:37

Concerto degli allievi della Scuola Civica di Musica “Salotti” al Museo Puccini di Celle di Pescaglia

Si svolgerà domani alle ore 21, presso il Museo Puccini di Celle di Pescaglia il concerto dei giovani allievi della Scuola Civica di Musica “Salotti” di Borgo a Mozzano. Ad esibirsi durante la serata con brani di compositori che spazieranno dal periodo classico ai nostri giorni saranno i giovani studenti...


mercoledì, 13 giugno 2018, 16:16

Economia circolare, nasce il tavolo regionale per reimpiegare i rifiuti dei cicli produttivi

La Toscana è avviata a pieno titolo sulla strada dell'economia circolare promossa dalla Commissione europea. La giunta ha appena approvato la costituzione di un tavolo regionale che si occuperà dei principali settori produttivi toscani per i quali esiste ad oggi un problema di chiusura del ciclo di produzione.


mercoledì, 13 giugno 2018, 13:36

Cave, proroga di un anno per i Piani attuativi dei bacini estrattivi

Prorogati di un anno, con scadenza al 5 giugno 2019, i termini per l'approvazione dei Piani Attuativi dei Bacini estrattivi, strumenti previsti dalla legge regionale urbanistica 65/2014 e dal Piano Paesaggistico regionale per assicurare la pianificazione delle attività estrattive e garantire una programmazione che, in un'ottica di insieme, tenga conto...


Ricerca nel sito


Associazione Musicale Lucchese


prenota_spazio


prenota_spazio


maranello corse


conflavoro


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio