Anno 3°

giovedì, 21 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Latte ovi-caprino, intervento da 2 milioni di euro per il rilancio del settore

martedì, 29 gennaio 2019, 16:07

Rilanciare il settore ovino da latte in Toscana, sostenendo tutta la filiera e promuovendo i formaggi sui mercati internazionali. E' questa la finalità di due provvedimenti assunti ieri, lunedì 28 febbraio, dalla giunta regionale: il primo prevede un finanziamento di 2 milioni, provenienti dal bilancio regionale, il secondo un protocollo d'intesa con al quale coinvolgere nel percorso organizzazioni professionali e cooperative agricole e i consorzi di tutela dei formaggi Dop.


"La Regione – commenta il presidente della Regione Enrico Rossi - sostiene i produttori di latte ovino e caprino che stanno fronteggiando una grave crisi di settore, acuita dalla ristrutturazione di grandi gruppi a livello nazionale. Il pacchetto di interventi messi in campo dalla giunta rappresenta lo sbocco di un intenso lavoro a fianco delle categorie, per tutelare e rilanciare un settore importante della produzione agroalimentare toscana. Anche in questo caso, non ci siamo limitati a tamponare l'emergenza, ma abbiamo previsto interventi e risorse per sostenere e riposizionare l'intera filiera del latte ovi-caprino e dare risposta alle dalle diverse criticità che sono emerse in questa fase, rispondendo così alle istanze dei produttori".

Le due delibere rappresentano la fase culminante di un percorso che si è attivato nel novembre scorso, quando la crisi del settore è diventata emergenza a seguito dei provvedimenti assunti da due grandi gruppi industriali che hanno disdetto contratti di fornitura dal gennaio 2019 per cento allevatori, collocati principalmente nella provincia di Grosseto.

"A seguito di questa situazione – spiega l'assessore all'agricoltura Marco Remaschi – ci siamo subito mobilitati, attivando il tavolo di filiera del settore ovi-caprino da latte, al quale partecipano le organizzazioni professionali agricole, le centrali cooperative, i Consorzi di tutela delle denominazioni d'origine protetta dei formaggi e i caseifici operanti in Toscana". L'immediata mobilitazione ha permesso di raggiungere già a dicembre l'obiettivo della ricollocazione dell'intera produzione di latte ovino delle aziende (circa 3,2 milioni di litri su un totale di produzione annua toscana di circa 55 milioni di litri) presso alcuni caseifici locali.

"Risolto tempestivamente il problema contingente – ricorda l'assessore all'agricoltura Marco Remaschi - la giunta ha deciso di guardare a un orizzonte più largo, cercando di delineare un intervento capace di sostenere tutta la filiera produttiva, dando risposta attraverso singoli interventi ai principali motivi di crisi: il calo dei consumi, l'aumento dei costi di produzione, il fenomeno delle predazioni".
Ecco dunque la genesi dei due interventi approvati cui si aggiunge una terza linea d'azione: la presentazione alla Commissione Ue di una modifica al Psr 2014-2020 al fine di rafforzare economicamente gli interventi mirati al settore ovicaprino.

L'intervento da 2 milioni di euro
La Regione investe direttamente sul settore risorse provenienti dal bilancio regionale, suddividendo il proprio intervento in due azioni di fondo: la prima rivolta alla promozione, la seconda al sostegno complessivo di tutta la filiera. Per il primo aspetto, la volontà è quella di riuscire a favorire un aumento della domanda da parte dei mercati, specie di quelli internazionali, ma anche da parte della GDO: a tale scopo è stata varata una misura che utilizza 700.000 euro dei 2 milioni disponili, per la promozione dei formaggi ovini a denominazione di origine protetta. Con il resto della somma prevista, 1,3 milioni di euro, si cerca invece di dare risposta a tutte le questioni poste dagli allevatori (gli anelli a monte della filiera) attraverso, per esempio, sostegni per la perdita di produzione a seguito di attacchi di predatori, aiuti per l'acquisto di animali riproduttori iscritti nei libri genealogici, quindi di qualità, investimenti nelle a ziende zootecniche finalizzati a una corretta gestione del pascolo, all'utilizzo sostenibile delle risorse e alla conservazione del paesaggio.

Il protocollo d'intesa
Il protocollo d'intesa ha come obiettivo il rilancio del settore zootecnico regionale, ed in particolare del comparto ovi-caprino da latte, attraverso la realizzazione di azioni comuni finalizzate a migliorare l'efficienza dei rapporti tra tutti i soggetti della filiera ovi-caprina, coinvolgendo sia la produzione primaria (gli allevamenti) che la trasformazione e la commercializzazione, nonché ad aumentare la presenza sui mercati nazionali ed esteri (UE ed extra-UE) attraverso specifici interventi di promozione e informazione.

I numeri del settore
Il comparto ovi-caprino da latte toscano, che si è ridotto in termini di numero di allevamenti del 20% dal 2010 al 2017, conta ad oggi circa 1.000 allevamenti con oltre 324.000 capi ed una produzione stimata di circa 55.000.000 di litri di latte all'anno, corrispondente ad una produzione di formaggio di circa 110.000 quintali.

 


coppi


notini


ristorante ol bugno


prenota_spazio



Altre notizie brevi


puntoeacapo


mercoledì, 20 febbraio 2019, 11:35

Consegnati i diplomi di Certificazione Eipass agli studenti della scuola secondaria di Ghivizzano

Sabato 16 febbraio, presso l’Istituto Comprensivo di Coreglia Antelminelli, si è svolta la consegna dei diplomi di Certificazione di 1° Livello Eipass Junior agli studenti della Scuola Secondaria di I grado “Ungaretti” di Ghivizzano. Sono intervenuti il sindaco Valerio Amedei, l’assessore alla scuola Stefano Reali, la presidente del Consiglio di...


venerdì, 15 febbraio 2019, 11:16

Ungulati, Confagricoltura Toscana: "Le nostre richieste rimangono inascoltate"

Troppi caprioli, troppi cinghiali e le norme regionali , a vantaggio dei cacciatori, continuano a non risolvere i problemi che gli agricoltori si trovano a dover affrontare. Confagricoltura Toscana non nasconde la delusione per l'incontro che si è tenuto nei giorni scorsi in Regione con le Associazioni Agricole, le Associazioni in...


conflavoro


giovedì, 14 febbraio 2019, 15:15

Il Movimento Civico di centrodestra smentisce le voci su Francesco Poggi candidato sindaco

Negli ultimi giorni si è diffusa la voce di un possibile ritorno in campo dell’ex sindaco Francesco Poggi. Oggi il Movimento civico di Centrodestra smentisce che al suo interno si stia valutando la candidatura.


giovedì, 14 febbraio 2019, 10:21

Agricoltura, Lapo Gondi è il nuovo presidente dei giovani agricoltori di Confagricoltura Toscana

I giovani agricoltori toscani hanno una nuova guida. È Lapo Gondi, che per i prossimi tre anni rivestirà il ruolo di presidente di Anga Toscana, l'associazione "under 40" di Confagricoltura. Classe 1986, già a capo di Anga Firenze, dal 2008 Gondi è amministratore unico della Fattoria di Volmiano, solida azienda sulle...


giovedì, 14 febbraio 2019, 08:39

La professoressa Annarita Bilia protagonista di “Castelnuovo nel mondo”

Domenica 17 febbraio a partire dalle 17,30 in Sala Suffredini a Castelnuovo andrà in scena il quarto appuntamento di "Castelnuovo nel mondo", la serie di incontri con personaggi nati a Castelnuovo ma che lontani dal loro luogo natio hanno avuto successo e segnato una brillante carriera.


mercoledì, 13 febbraio 2019, 11:16

Ungulati, i coltivatori toscani si mobilitano contro l’emergenza

"E' evidente che siamo di fronte a un'emergenza che, come ci hanno purtroppo dimostrato i fatti di Milano e i tanti fatti che succedono continuamente in Toscana, oramai ha superato i livelli di guardia. Per questo abbiamo deciso una mobilitazione collettiva con tutte le associazioni del mondo agricolo che dalla...


martedì, 12 febbraio 2019, 15:15

#Giovanisì in tour a Borgo a Mozzano

La tredicesima tappa di #Giovanisì in tour, il progetto raccontato dai giovani toscani, si svolgerà mercoledì 13 febbraio a Borgo a Mozzano (Lu), dalle 11 alle 12.30, presso il Convento ex Oblate di Piazza degli Alpini.


lunedì, 11 febbraio 2019, 11:04

In provincia di Lucca la Campagna Detox 360°

Nella rete delle Farmacie Specializzate di Farmacisti Preparatori consulenze personalizzate gratuite sui percorsi di detossificazione dell'organismo, anche in vista della primavera.


mercoledì, 6 febbraio 2019, 14:50

Voucher formativi, 7 milioni per disoccupati e liberi professionisti

La giunta regionale ha appena approvato due delibere con le quali si stanziano finanziamenti per coprire le richieste di voucher formativi destinati a diverse tipologie di utenti, come i disoccupati ed i liberi professionisti under 40 e over ed imprenditori e professionisti che esercitano l'attività in forma associata o societaria.


mercoledì, 6 febbraio 2019, 14:45

2 milioni e mezzo per trasporto scolastico e assistenza per studenti disabili della scuola secondaria di II grado

2 milioni e mezzo di euro per sostenere il trasporto scolastico e l'assistenza educativa per studenti disabili delle scuole secondarie di secondo grado. A tanto ammonta la cifra che la Regione Toscana ha deciso di stanziare a favore dell'inclusione per l'anno scolastico 2019-2020, incrementando di quasi un milione le risorse...


Ricerca nel sito


Associazione Musicale Lucchese


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio

moto