Anno 3°

sabato, 20 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Lucar

Migranti, 45 in arrivo in Toscana da Cara di Castelnuovo di Porto. Mozione di Baccelli (Pd)

giovedì, 31 gennaio 2019, 13:11

“Siamo di fronte a una gestione grottesca, brutale e paradossale del fenomeno migratorio da parte del Governo, laddove, a fronte di persone trattate come ostaggi e lasciate al largo dei nostri mari , vengono assegnati ai territori della Toscana 45 ospiti del Cara di Castelnuovo di Porto senza alcuna informazione sul loro status giuridico, sulle loro condizioni di salute, età, collocazione territoriale, dopo aver fatto sgomberare repentinamente e senza spiegazioni la struttura”. A dirlo è Stefano Baccelli, consigliere regionale Pd, promotore della mozione “in merito alla ricollocazione degli ospiti del Centro di accoglienza per i richiedenti asilo di Castelnuovo di Porto (Roma), decisa dal Governo, nel territorio della Toscana ”. Ottenere dal Ministero degli Interni chiarimenti sui profughi in arrivo dal centro laziale, il numero effettivo, il loro status giuridico, l’eventuale presenza di minori, darne comunicazione in Consiglio regionale, garantire a queste persone un effettivo percorso di accoglienza e integrazione: sono gli impegni che con questo provvedimento Baccelli sollecita alla Giunta.  “Lo sgombero del Cara di Castelnuovo è stata  un’operazione scellerata, messa in atto all’improvviso, senza alcun coinvolgimento delle istituzioni o della rete di volontariato che vi opera, lasciando per strada famiglie, interrompendo percorsi di integrazione da tempo intrapresi, e perfino causando la perdita di posti di lavoro, per quanto riguarda gli operatori di servizi assistenziali: così si calpesta la dignità delle persone, si ledono diritti fondamentali e non si affronta una questione che merita tutta la serietà e l’accuratezza del caso. – spiega Baccelli –  La Regione ha dovuto apprendere dalla stampa che circa 45 ospiti provenienti dal centro sarebbero stati trasferiti nel territorio toscano, senza nessuna indicazione sulla destinazione finale o sui requisiti previsti dalla nuova normativa per restare all’interno del sistema di accoglienza toscano. Tutto questo non fa che confermare gli aspetti nefasti del cosiddetto decreto Sicurezza che, a dispetto del suo nome, produce solamente maggiore incertezza, riducendo gli spazi di integrazione con le comunità locali e favorendo il passaggio dei migranti alla condizione di clandestinità. Un decreto ‘insicurezza’ insomma che va in direzione contraria agli slogan tanto sbandierati, alimentando le difficoltà nel gestire un fenomeno complesso e rischiando di ingenerare al contrario diffidenza e timori nelle comunità coinvolte. La Regione Toscana negli ultimi anni ha promosso politiche volte a governare il fenomeno migratorio coinvolgendo Prefetture, enti locali e terzo settore, per mettere in atto un modello di accoglienza diffusa, in grado di garantire inclusione, sicurezza e preservare la coesione delle comunità locali. E il Governo cosa fa? Prende i migranti come fossero pacchi postali, li sposta da un territorio a un altro, quasi a fare uno ‘scaricabarile’. E finisce solo per creare confusione e aumentare le difficoltà di tutti”.

“Con la mozione chiedo quindi alla Regione, proprio nel solco di quanto portato avanti in questi anni riguardo alla gestione del fenomeno, di attivarsi nei confronti del Ministero degli Interni per chiarire ufficialmente il numero dei profughi in arrivo in Toscana da Castelnuovo di Porto, e ottenere qualsiasi informazione utile, per garantire un’adeguata accoglienza, monitorare il percorso di effettiva integrazione sui territori, evitare che si creino situazioni di confusione, foriere di minor sicurezza per i cittadini”, conclude Baccelli.

 


coppi


notini


ristorante ol bugno


primomaggio



Altre notizie brevi


puntoeacapo


venerdì, 19 aprile 2019, 16:32

Ungulati, FedagriPesca Toscana: “Fermate i caprioli o chiederemo i danni”

"Oramai non passa giorno che qualche aziende vitivinicola non si rivolga a noi per chiederci aiuto contro i continui attacchi di caprioli e altri ungulati. La misura adesso è davvero colma e chi ha responsabilità di governo, dalla Regione fino al ministro dell'agricoltura deve intervenire.


venerdì, 19 aprile 2019, 10:37

Pasqua, l'allarme di Confagricoltura "In Toscana il 15 per cento in meno di agnello sulle nostre toscane"

A Pasqua, sempre meno agnelli sulle tavole toscane. Il calo è già stato stimato intorno al 15%. 


conflavoro


giovedì, 18 aprile 2019, 13:05

Castelnuovo nel mondo: ospite Gianluca Micchi

Giungerà all'ottavo appuntamento sabato 20 aprile "Castelnuovo nel Mondo", la serie di incontri con Castelnuovesi che hanno avuto una brillante carriera lontano da Castelnuovo ma che qui sono nati.


mercoledì, 17 aprile 2019, 12:41

Tpl: per il 24 aprile corse bus in regime vacanziero

La provincia di Lucca ha previsto per il trasporto pubblico locale per la giornata di mercoledì 24 aprile un programma di esercizio vacanziero, ossia quello previsto durante la chiusura delle scuole.


martedì, 16 aprile 2019, 16:46

A Benabbio raccolta firme contro impianto di Tana Termini

Martedì 23 aprile, dalle 10 alle 12, davanti l'alimentari di Benabbio il gruppo "Un futuro per Bagni di Lucca" invita i cittadini a firmare la petizione contro la riconversione e la riapertura dell'ex impianto di compostaggio di Tana Termini.


venerdì, 12 aprile 2019, 15:45

Pirogassificatore: dibattito pubblico sulle ragioni del "no" a Fornaci

Rifondazione Comunista promuove un dibattito pubblico sulle ragioni del "no" all’inceneritore della Kme che si terrà lunedì 15 aprile alle 21 presso la sala della biblioteca sopra la stazione di Fornaci di Barga. Partecipano: Giorgio Salvateci, assessore all’ambiente del comune di Barga, Michele Urbano, ingegnere e presidente di Lega Ambiente di Lucca...


venerdì, 12 aprile 2019, 11:34

Ortofrutta, mele: Confagricoltura: "In Toscana i consumi rallentano e calano fino al 12 per cento"

Travolge anche la Toscana il rallentamento dei consumi nel comparto ortofrutticolo registrato in tutta Italia e denunciato già dalla grande distribuzione organizzata.


giovedì, 11 aprile 2019, 17:12

Marmo, Confindustria: “La sentenza del Tar non è completamente negativa”

"Ovviamente la sentenza del Tar non ci lascia soddisfatti, ma leggerla come una totale sconfitta delle nostre ragioni ci appare fuorviante perché i giudici amministrativi nelle loro motivazioni aprono alle nostre osservazioni per quanto riguarda gli sforamenti e suggeriscono una soluzione che preveda un margine di tolleranza che eviti il blocco...


mercoledì, 10 aprile 2019, 13:27

Bando per la richiesta di sussidi per studenti con disabilità

L’Ufficio scolastico territoriale di Lucca sollecita le scuole del territorio a presentare la propria candidatura relativamente all’Avviso DRTO.4094 del 28/03/2019 emanato dall’USR Toscana, sulla scorta del DD 1654 del 05/12/2017, per la presentazione di progetti finalizzati all’acquisto, all’adattamento, alla trasformazione e all’effettivo utilizzo di sussidi didattici per gli studenti con disabilità.


mercoledì, 10 aprile 2019, 13:01

Tonini: “Dimissioni Angelini, sciocca pretesa di Ambiente, sicurezza, sviluppo”

Vivaldo Tonini, che ha partecipato alle elezioni del Consorzio di Bonifica Toscana Nord nella sezione due della lista Insieme per il Territorio, commenta la richiesta di dimissioni del candidato Fortunato Angelini da parte della lista “Ambiente, Sicurezza, Sviluppo”.


Ricerca nel sito


Associazione Musicale Lucchese


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio

moto