Anno 3°

domenica, 26 gennaio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Nubifragi d'estate, la Regione stanzia un milione e mezzo di euro per Firenze, Lucca e Grosseto

martedì, 8 ottobre 2019, 15:20

Dopo i nubifragi che a fine luglio si erano abbattuti sulla Toscana il Consiglio dei ministri aveva riconosciuto, a settembre, lo stato di emergenza nazionale per le province di Arezzo e Siena ma non per la città metropolitana di Firenze né per Grosseto e Lucca. La giunta regionale presenterà però un emendamento alla seconda variazione di bilancio, in discussione in consiglio regionale, per un milione e 500 mila euro in modo da venire incontro ai privati e alle aziende che hanno subito danni e che non troveranno risposta nelle risorse statali.

L'annuncia l'assessore al bilancio della Regione Toscana, Vittorio Bugli, durante una conferenza stampa a Palazzo Strozzi Sacrati. "Useremo le risorse utilizzando gli stessi criteri statali applicati per Arezzo e Siena, in modo da trattare tutta la Toscana allo stesso modo" spiega. Intanto il dipartimento nazionale di protezione civile e gli uffici regionali stanno mettendo a punto l'ordinanza che individua Enrico Rossi quale commissario straordinario per la ricostruzione. Le prime risorse stanziate dallo Stato e da distribuire sono pari a 500 mila euro. "Appena definito il tutto convocherò i territori per attivare, senza indugio, le misure previste nello stato di emergenza nazionale" fa sapere Rossi.

"Il mancato riconoscimento dello stato di emergenza nazionale anche per la città metropolitana di Firenze, per Grosseto e per Lucca ci ha costretto a individuare nuove misure e nuove procedure - sottolinea l'assessore all'ambiente, Federica Fratoni - Ma anche in una situazione così complessa abbiamo saputo dare risposta alle esigenze di tutti i territori". "Il lavoro - aggiunge assieme all'assessore Bugli - non finisce qui: vogliamo infatti cercare di accorciare i tempi del censimento dei danni e l'erogazione delle risorse, che, per quelle provenienti dallo Stato, sappiamo essere purtroppo lunghi".

I nubifragi del 27 e 28 luglio avevano interessato l'aretino, il senese, nel territorio della città metropolitana di Firenze la zona in particolare dell'empolese, di Certaldo e di Gambassi, ma anche, se pur con entità più lievi, il grossetano e lucchese. Quarantasei alla fine, in cinque province, erano stati i territori comunali coinvolti. Il 29 luglio il presidente della giunta ha dichiarato per tutti lo stato di emergenza regionale e il 5 agosto sono state stanziate sempre da parte della Regione le prime risorse per far fronte all'emergenza, pari a un milione e 900 mila euro. Ultimata la stima dei danni sulla base dei dati forniti da Comuni, Province e associazioni di categoria, è stato richiesto lo stato di emergenza nazionale.

I danni e le stime
Complessivamente ammontano a 3 milioni le spese di somma urgenza rilevate, ovvero gli interventi necessari a ripristinare le situazioni di sicurezza: 2 milioni e 235 mila euro riguardano Arezzo e Siena e 700 mila i territori della città metropolitana di Firenze e delle province di Grosseto e di Lucca. A questi si sommano gli interventi per ridurre i rischi futuri.

I danni a negozi, alberghi ed imprese produttive sono stati invece stimati per tutta la Toscana in 7 milioni di euro. La ricognizione è stata fatta attraverso le associazioni di categoria: 4 milioni e 200 mila euro nell'aretino e nel senese ed altri 2 milioni e 700 mila per i territori dell'empolesi, di Gambassi e Certaldo. Da subito la giunta si era attivata concedere prestiti attraverso il microcredito (fino a 20 mila euro da rimborsare in dieci anni senza interessi) e per garantire finanziamenti agevolati alle attività produttive attraverso Fidi Toscana, la finanziaria di cui la Regione è socia di maggioranza relativa.

Per le perdite subite dai privati si è deciso di attendere la definizione dello stato di emergenza nazionale,, dichiarato il 19 settembre (ma che riguarda solo Arezzo e Siena), in modo da applicare nelle stime criteri univoci a quelli statali. Quanto alle imprese agricole, la Regione attende la risposta da parte del Governo e del Ministero sulla richiesta di stato di calamità naturale. Ad agosto le perdite stimate dalle aziende ammontavano a 24 milioni di euro: 14 milioni ad Arezzo ed altri dieci dal senese e l'Amiata grossetana fino ai comuni vitivinicoli di Montaione, Montespertoli e Castelfiorentino nell'empolese e Valdelsa.


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


coppi


maxibazar


ristorante ol bugno


Altre notizie brevi


sabato, 25 gennaio 2020, 13:15

Verso una "Libera Toscana del Buon Vivere"

Parte con forza la campagna elettorale della lista "Libera Toscana del Buon Vivere" che si allarga a tanti soggetti, intellettuali, professionali, ed esponenti dei comitati di tutte le vertenze toscane, ai gruppi di difesa dell'ambiente e della salute, ai movimenti rurali e contadini, alle culture per gli animali, ai comitati...


venerdì, 24 gennaio 2020, 11:05

Zucconi (FdI): "Sdegno per i testi del cantante Junior Cally. La rete pubblica deve vigilare"

"Sono veramente schifato: come può il Festival nazionale della canzone italiana  permettere ad un artista come Junior Cally di salire sul palco e cantare?


conflavoro


venerdì, 24 gennaio 2020, 10:49

Antincendio, 6 milioni per le scuole toscane. Grieco: “Opportunità preziosa per il territorio”

Sono poco meno di 6 (per l’esattezza 5.976.706,36) i milioni destinati alla Toscana dal Ministero dell'istruzione per interventi di adeguamento delle scuole alla normativa antincendio.Il relativo bando, per complessivi 98 milioni, è pubblicato sul sito del Ministero e i termini per la presentazione dei progetti da parte degli enti locali...


giovedì, 23 gennaio 2020, 22:02

Nuova scossa di terremoto con epicentro a Cutigliano

La terra riprende a tremare. Dopo circa 44 ore dall'ultima scossa (leggi qui), i sismografi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanmo registrato un nuovo movimento tellurico. Una scossa di magnitudo 1.8 si è verificata oggi alle 15.15, con epicentro a Cutigliano, sulla Montagna Pistoiese, ad una profondità di circa 2 km.


mercoledì, 22 gennaio 2020, 14:16

Emergenze sanitarie intraospedaliere, partito il numero unico

Da lunedì 20 gennaio è in funzione in tutti gli ospedali della Toscana il numero unico per le emergenze intraospedaliere. Un numero conosciuto solo dagli operatori (non c'è motivo che venga comunicato all'esterno, e non è il caso di farlo, per evitare di creare confusione), che mette in moto un'assistenza tempestiva...


mercoledì, 22 gennaio 2020, 13:48

Start-up ambito turistico Garfagnana: aggiornamento anagrafico associazioni

L’Ambito Turistico Omogeneo Garfagnana - Media Valle del Serchio ha tra le finalità la promozione turistica sovracomunale ed intende realizzare una lista aggiornata di contatti per la costruzione di un database delle Associazioni, delle Pro Loco e del loro calendario eventi 2020, per le azioni di coinvolgimento promozione e l’invio...


mercoledì, 22 gennaio 2020, 13:44

Peste Suina, Confagricoltura Toscana: “Fondamentale tenere alta l’attenzione”

"È fondamentale tenere sempre la guardia alta. Un sistema di controlli efficiente è fondamentale per evitare il rischio di un danno gravissimo al patrimonio animale e all'export. Per ora ci ha permesso di rimanere indenni in Toscana e in Italia ed è quindi fondamentale che le autorità continuino a mantenere...


domenica, 19 gennaio 2020, 12:49

Vento forte, codice giallo prolungato per tutta la giornata di lunedì 20 gennaio

La sala operativa della protezione civile regionale ha prolungato il codice giallo emesso ieri per il forte vento di Grecale. L'allerta interessa tutta la regione (ad esclusione della Romagna-Toscana) fino alla mezzanotte di domani, lunedì 20 gennaio.Dettagli e consigli sui comportamenti da adottare si trovano all'interno della sezione "Allerta meteo" del sito della Regione...


giovedì, 16 gennaio 2020, 14:00

Servizio civile nei pronto soccorso, al via bando per 130 giovani

E' stato pubblicato ieri sul Burt, il Bollettino ufficiale della Regione Toscana, e resterà aperto fino al 14 febbraio, il bando rivolto ai giovani che vogliono fare servizio civile nei pronto soccorso degli ospedali toscani: 130 posti, nelle aziende sanitarie e ospedaliere, per una durata di 12 mesi.


lunedì, 13 gennaio 2020, 22:22

Lando Baldassari, la famiglia ringrazia

I figli di Lando Baldassari, l'ex sindaco di Pescaglia deceduto alcuni giorni fa, Dante e Stefano, i nipoti Filippo e Federica assieme alle nuore Anna e Simonetta, vogliono ringraziare tutti coloro che con il loro affetto e le loro testimonianze ci hanno fatto sentire meno soli in questo triste momento. Ci...


Ricerca nel sito


ennebicomputers


Associazione Musicale Lucchese


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio