Anno 3°

martedì, 22 ottobre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

ciocco

Pronto soccorso, all'accoglienza anche 130 giovani del servizio civile

mercoledì, 9 ottobre 2019, 10:53

Pronto soccorso, nei servizi di accoglienza e accompagnamento a pazienti e familiari saranno impiegati anche 130 giovani del servizio civile. E' della settimana scorsa la delibera che vara un Piano di azioni per migliorare l'esperienza di pazienti e parenti nei pronto soccorso toscani: tra queste azioni, appunto, anche la presenza di "accompagnatori", ragazzi del servizio civile che potranno affiancare il personale dell'accoglienza, per intervenire sugli aspetti relazionali e psicologici del momento dell'urgenza. Ora, una delibera approvata dalla giunta nel corso dell'ultima seduta dà il via a questo progetto, che ha lo scopo di offrire un servizio di prima accoglienza informativa e di orientamento all'utente, prevalentemente fragile, che accede al pronto soccorso.

"In questo ultimo periodo stiamo cercando di mettere in atto una serie di azioni per migliorare il clima e la qualità dell'accoglienza nei 38 pronto soccorso della Toscana - dice l'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi - Interventi che vanno a beneficio dei pazienti, dei familiari e anche degli operatori che nei pronto soccorso lavorano. Tra queste azioni, ci è sembrato che l'impiego di giovani del servizio civile possa essere di supporto al lavoro degli addetti all'accoglienza, anch'essi previsti dal Piano per il miglioramento dei pronto soccorso".

Con questo progetto, si vogliono potenziare i servizi di accoglienza e informazione a pazienti e familiari che arrivano nei pronto soccorso degli ospedali toscani; in particolare, supportare gli operatori sanitari nella fase di accoglienza e accompagnamento dei pazienti e dei loro parenti durante tutto il percorso assistenziale; offrire un servizio di prima accoglienza, informativa e di orientamento all'utente, prevalentemente fragile, che arriva al PS, attraverso un'informazione chiara, e anche con la distribuzione e raccolta di questionari di gradimento.

Il progetto regionale "Servizio civile nei pronto soccorso toscani" approvato lunedì dalla giunta è rivolto alle Aziende sanitarie toscane che gestiscono i 38 Pronto soccorso degli ospedali, e che sono anche enti iscritti all'albo degli enti del servizio civile regionale. Per l'avvio di questo servizio, la Regione destina la somma di 735.000 euro, per complessivi 130 posti, che saranno ripartiti tra le Aziende sanitarie in base a criteri che tengano conto del numero dei pronto soccorso all'interno dei presidi ospedalieri di ciascuna Azienda, delle loro dimensioni e del numero di accessi. Questa la suddivisione dei 130 posti tra le varie Aziende:

Azienda Usl Toscana Centro: 28 posti
Azienda Usl Nord Ovest: 38 posti
Azienda Usl Sud Est: 30 posti
Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi: 16 posti
Azienda Ospedaliero Universitaria Meyer: 2 posti
Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana: 12 posti
Azienda Ospedaliero Universitaria Senese: 4 posti

Ai giovani del servizio civile che verrano selezionati per il progetto, le Aziende dovranno offrire, entro e non oltre i primi tre mesi dell'avvio del progetto (che dura complessivamente 12 mesi), i seguenti corsi di formazione: utilizzo dei defibrillatori (es. BLSD); sicurezza nei luoghi di lavoro; organizzazione dell'ente e sul sistema sanitario regionale (durata minima 3 ore); privacy e trattamento dati (durata minima 3 ore); PASS, Percorsi Assistenziali per i Soggetti con bisogni Speciali (durata minima 3 ore); gestione delle relazioni e dei conflitti (durata minima 3 ore); corso sull'accoglienza, articolato in un modulo base della durata minima di 3 ore, che potrà essere sviluppato e ampliato anche nei successivi mesi di servizio; corso sulla DGR 806/2017, con particolare riferimento alla riforma organizzativa dei Pronto soccorso della Toscana.

Inoltre Regione Toscana, in collaborazione con il Centro di Ascolto Regionale, potrà organizzare una giornata formativa sull'accoglienza, alla quale le Aziende sanitarie toscane che aderiscono al progetto dovranno far partecipare i giovani selezionati.

Le Aziende sanitarie aderiranno al progetto con un proprio documento, che contestualizza all'interno dei propri pronto soccorso le attività che i ragazzi selezionati andranno a fare durante i 12 mesi di servizio. Uscirà entro l'anno un bando regionale rivolto ai giovani, per selezionare i 130 candidati che saranno assegnati ai pronto soccorso della Toscana. Il bando resterà aperto per 30 giorni. I giovani interessati potranno presentare la domanda all'Azienda sanitaria di loro interesse, tramite una procedura on line, alla quale potranno accedere con la tessera sanitaria (abilitata) o, se sprovvisti, tramite delle credenziali che verranno loro fornite al primo accesso alla procedura on line. Le selezioni delle domande ricevute saranno effettuate direttamente dalle Aziende e si concluderanno entro 45 giorni dalla chiusura del bando.

L'avvio dei 130 giovani al servizio sarà effettuato nei primi mesi del 2020.

Il bando si inserisce tra le opportunità promosse da Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani.


pontecosi


vino


prenota_spazio


prenota_spazio


coppi


maxibazar


ristorante ol bugno


Altre notizie brevi


sabato, 19 ottobre 2019, 15:31

Plastica, Romagnoli (Confindustria) risponde a Ridolfi (Consorzio)

"Ho letto con attenzione e in gran parte apprezzato il commento del presidente del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord Ismaele Ridolfi al nostro comunicato stampa sul tema della tassazione della plastica. Le sue considerazioni mi danno l'occasione per puntualizzare meglio alcuni aspetti della questione, la cui importanza mi pare meriti un'informazione...


venerdì, 18 ottobre 2019, 13:29

Ridolfi risponde a Confindustria: “I nostri fiumi e i nostri mari sono pieni di plastica, nessuno si può tirare indietro”

“Di fronte alle segnalazioni che ci pervengono continuamente dai cittadini e dai nostri operai impiegati nella manutenzione lungo i corsi d’acqua, e stando al fianco dei volontari delle associazioni che collaborano con noi nella pulizia periodica degli alvei dai rifiuti, ho capito quanto sia importante ed urgente superare, una volta...


conflavoro


giovedì, 17 ottobre 2019, 16:16

Pac 2020, Remaschi chiede alla Ue di valorizzare le diversità locali e il ruolo delle Regioni

Continua l'impegno delle regioni agricole europee, e tra queste della Toscana, a difesa della dimensione regionale nella futura Politica agricola europea.


giovedì, 17 ottobre 2019, 13:09

Due donne si perdono mentre cercano funghi

Ennesimo intervento su cercatori di funghi. I tecnici della stazione di Lucca, del Sast, sono stati attivati ieri dai carabinieri per la ricerca di due donne che avevano perso l’orientamento in zona Nicciano, nel comune di Piazza al Serchio.


giovedì, 17 ottobre 2019, 09:29

Zucconi a Catania per gli Stati Generali del Turismo

Parlerà subito dopo la Leader del partito Giorgia Meloni e il titolo della discussione sarà Brand Italia, il turismo per un’Italia che cresce.


mercoledì, 16 ottobre 2019, 17:24

Tassa sulla plastica, le reazioni delle imprese di Confindustria Toscana Nord

Contrarietà, preoccupazione e sconcerto: queste le reazioni che si colgono nelle imprese della plastica socie di Confindustria Toscana Nord di fronte alla notizia della nuova tassa che andrebbe a colpire il settore.La legge di bilancio 2020 prevede infatti, nel testo approvato dal Governo ieri sera e ora all'esame dell'Unione Europea,...


mercoledì, 16 ottobre 2019, 11:40

Servizio Civile, c'è tempo fino a domani per fare domanda

C'è tempo fino a domani, 17 ottobre alle 10,per partecipare alla selezione dei giovani del servizio civile universale: Confcooperative Toscana propone ai ragazzi dai 18 ai 28 anni sei progetti e un totale di 93 posti.


martedì, 15 ottobre 2019, 22:16

Castagnata sul prato a Montecatino

Domenica 20 ottobre alle ore 15 l'Associazione Montecatino organizzerà una castagnata sul prato. Saranno offerti necci e vinbrule. In caso di pioggia l'evento sarà rimandato alla settimana successiva.


martedì, 8 ottobre 2019, 15:20

Nubifragi d'estate, la Regione stanzia un milione e mezzo di euro per Firenze, Lucca e Grosseto

Dopo i nubifragi che a fine luglio si erano abbattuti sulla Toscana il Consiglio dei ministri aveva riconosciuto, a settembre, lo stato di emergenza nazionale per le province di Arezzo e Siena ma non per la città metropolitana di Firenze né per Grosseto e Lucca.


sabato, 5 ottobre 2019, 19:53

Cade sulle Apuane, donna soccorsa da Pegaso

Una donna originaria di Lucca è stata soccorsa oggi dopo essere rimasta ferita, fortunatamente non in gravi condizioni, a seguito di una caduta per circa 30 metri in una scarpata a valle del versante marittimo del Monte Cavallo sulle Alpi Apuane. Pare che la donna si trovasse in comitiva.


Ricerca nel sito


ennebicomputers


Associazione Musicale Lucchese


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio

suncar