Anno 3°

martedì, 12 novembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Ridolfi risponde a Confindustria: “I nostri fiumi e i nostri mari sono pieni di plastica, nessuno si può tirare indietro”

venerdì, 18 ottobre 2019, 13:29

“Di fronte alle segnalazioni che ci pervengono continuamente dai cittadini e dai nostri operai impiegati nella manutenzione lungo i corsi d’acqua, e stando al fianco dei volontari delle associazioni che collaborano con noi nella pulizia periodica degli alvei dai rifiuti, ho capito quanto sia importante ed urgente superare, una volta per tutte, il problema della plastica: che per colpa di pochi ma non per questo meno dannosi incivili, negli ultimi anni sta invadendo i nostri fiumi, e da lì i nostri mari. Per questo, alla presidente della sezione Chimica, plastica e farmaceutica della Confindustria Toscana Nord Fabia Romagnoli, sento di rispondere: il tempo a nostra disposizione sta scadendo, e nessuno può rimandare o addirittura tirarsi indietro da questa sfida epocale. E bene quindi ha fatto secondo me, il legislatore, a introdurre nuovi accorgimenti, per disincentivare la produzione stessa di plastica. Poi, certo, la presidente Romagnoli introduce un problema vero: occorre fare di tutto, per scongiurare che questo percorso di profonda riconversione industriale, a cui le nostre aziende sono chiamate, vada a ripercuotersi sul loro livello occupazione. Quella per il “plastic free” può e deve essere una battaglia ecologica anche perché popolare, di tutta la nostra gente: e quindi le istituzioni, dall’Unione europea al Governo, passando dalle Regioni, sono chiamate a sostenere economicamente i processi di riconversione della produzione delle aziende, e la ricerca tecnologica in questo campo. Se il futuro dell’ambiente e quello dei lavoratori entrerà in conflitto, infatti, non ci sarà via d’uscita. E invece ho la ferma consapevolezza che la svolta ecologica possa rappresentare un volano formidabile per rilanciare lo sviluppo e l’occupazione. Servono solo coraggio e lungimiranza”.

A parlare è Ismaele Ridolfi, presidente del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord. Che è il primo Ente consortile d’Italia ad aver dichiarato lo stato di emergenza climatica ed ambientale. E che un anno fa ha lanciato la campagna “Salviamo le tartarughe marine, salviamo il Mediterraneo”: assieme a decine di associazioni, alle amministrazioni comunali e alle aziende dei rifiuti, volontari e operai percorrono una volta al mese i corsi d’acqua del comprensorio e li ripuliscono dai rifiuti, in particolare – naturalmente – quelli plastici.

Adesso, Ridolfi risponde alle recenti dichiarazioni della presidente di Fabia Romagnoli, di Confindustria Toscana Nord.

“Ogni anno vengono riversati negli oceani otto milioni di rifiuti plastici – ricorda il presidente del Consorzio – in questi mari si calcola che oggi ci siano 150milioni di tonnellate di plastica. Nel solo Mediterraneo, secondo le stime rese note da Legambiente, ci sono 58 rifiuti per chilometro quadrato, per il 96 per cento di plastica. In Italia, ogni 100 metri di spiaggia si trovano in media 620 rifiuti, all’80 per cento di plastica. Ecco, noi siamo convinti che la lotta alla plastica in mare inizi proprio dai fiumi: nell’ottica del principio “pensare globale, agire locale”, anche noi possiamo dare il nostro piccolo ma importante contributo. Da qui ci siamo inventati l’iniziativa “Salviamo le tartarughe marine, salviamo il Mediterraneo”: a cui stanno aderendo sempre più volontari, associazioni, Amministrazioni comunali e aziende dei rifiuti, e che oggi è entrata in rete con la campagna “plastic free” della Regione Toscana. Per questo, a Romagnoli di Confindustria Toscana Nord mi sento di dire: nessuno si può tirare indietro da un impegno importante e urgente. Se qualcuno lo facesse, tradirebbe la voce di milioni di ragazze e ragazzi, che da un anno a questa parte ci ricordano, nelle piazze di tutto il mondo, che il tempo sta scadendo. E, soprattutto, tradirebbe il loro futuro”.


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


coppi


maxibazar


ristorante ol bugno


Altre notizie brevi


lunedì, 11 novembre 2019, 16:22

Trasporti, scadono il 16 novembre i termini per candidarsi a presidente consiglio di disciplina delle aziende

Scadranno sabato prossimo, 16 novembre, i termini per presentare la propria candidatura per la nomina a presidente del consiglio di disciplina presso le aziende di trasporto (art. 10 l.r. 42/1998). L'avviso integrale è stato pubblicato sul BURT n.45, parte III, del 6 novembre 2019.


lunedì, 11 novembre 2019, 16:05

Saldi, in Toscana dal 4 gennaio 2020 quelli invernali

E' stato fissato al prossimo 4 gennaio 2020 l'inizio delle vendite di fine stagione invernale. Lo stabilisce una delibera presentata dall'assessore alle attività produttive, turismo e commercio Stefano Ciuoffo ed approvata dalla giunta regionale. I saldi invernali dureranno sessanta giorni.


conflavoro


lunedì, 11 novembre 2019, 15:44

Corsi di italiano per stranieri a Barga

Inizia il nuovo ciclo di laboratori di lingua italiana per stranieri residenti nel comune dopo il grande successo della fase sperimentale proposta nei mesi scorsi.  Il tutto organizzato dalle due importanti associazioni culturali Unitre Barga e Cento Lumi con il patrocinio del Comune e della Commissione Pari Opportunità.Quest'anno verranno proposte...


lunedì, 11 novembre 2019, 14:46

Maltempo, codice giallo per piogge e temporali fino alla mezzanotte di domani

Ancora tempo instabile e perturbato sulla Toscana. La Sala operativa unificata, confermando il codice giallo odierno per piogge sul basso Tirreno, ne emette un altro per domani, martedì 12 novembre, dalle 9 alla mezzanotte, per deboli precipitazioni sparse al mattino sulle zone appenniniche e meridionali, in estensione a gran parte...


lunedì, 11 novembre 2019, 10:31

I sistemi radio digitali DMR, D-STAR, C4FM: un corso giovedì ad Altopascio

Dopo il successo del corso sulla piattaforma Arduino, tenuto dal socio IU5FFL Enrico Bragagnolo, proseguono le lezioni divulgative aperte a tutti organizzate dall'Associazione Radioamatori Italiani sezione Altopascio - Montecarlo. Prossimo appuntamento giovedì 14 novembre dalle ore 21:00 alle ore 23:00, sempre nella sala dei Granai ad Altopascio, con i sistemi...


domenica, 10 novembre 2019, 18:21

A Cune la manifestazione "Al Castagno Istregoso"

La sezione borghigiana dell'istituto Storico Lucchese promuove la manifestazione "Al Castagno Istregoso", evento dedicato alla preziosa castagna, che si terrà a Cune domenica 17 novembre. L'Istituto Storico, che come finalità ha anche quelle della ricerca, studio e salvaguardia del patrimonio delle tradizioni popolari locali, sarà rappresentato egregiamente dal professor Gabriele...


venerdì, 8 novembre 2019, 17:13

Andrea Brunini scala le classifiche con il nuovo singolo

Il cantautore di Borgo a Mozzano Andrea Brunini sta continuando a salire nelle classifiche radio FM con il nuovo singolo “Amori al tempo dell’università”. Tra i primi 10, al 5° posto della classifica Radio AirPlay emergenti più passati dalle Radio.


mercoledì, 6 novembre 2019, 19:37

Il TAR Toscana rinvia la discussione in Camera di Consiglio al 4 dicembre

Stamani era fissata al TAR Toscana la Camera di Consiglio per la discussione della istanza cautelare (c.d. sospensiva) presentata da Mobit per ottenere che fosse sospeso il trasferimento dei beni e del personale ad Autolinee Toscane in attesa della discussione del merito del ricorso già in calendario al TAR per...


mercoledì, 6 novembre 2019, 17:14

Gara tpl, rinvio di 30 giorni per il passaggio di beni e personale tra le aziende

La Regione Toscana ha deciso, a tutela dell'interesse pubblico, di rinviare di 30 giorni tutte le attività previste dal cronoprogramma per il trasferimento di beni, mezzi di trasporto e personale da One scarl (gruppo di imprese che riunisce tutti gli attuali gestori del servizio di trasporto pubblico su gomma in...


mercoledì, 6 novembre 2019, 16:32

Beccaccia, il Tar dà ragione alla Toscana sulla chiusura della caccia al 31 gennaio 2020

Il Tribunale amministrativo della Toscana ha definito legittima la scelta della Regione di stabilire la chiusura della caccia alla beccaccia al 31 gennaio 2020. Con questa decisione il Tar ha respinto il ricorso presentato da alcune associazioni ambientaliste e animaliste contro il calendario venatorio regionale, riguardo, in particolare, al prelievo...


Ricerca nel sito


ennebicomputers


Associazione Musicale Lucchese


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio