Anno 3°

venerdì, 5 giugno 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Tassa sulla plastica, le reazioni delle imprese di Confindustria Toscana Nord

mercoledì, 16 ottobre 2019, 17:24

Contrarietà, preoccupazione e sconcerto: queste le reazioni che si colgono nelle imprese della plastica socie di Confindustria Toscana Nord di fronte alla notizia della nuova tassa che andrebbe a colpire il settore.

La legge di bilancio 2020 prevede infatti, nel testo approvato dal Governo ieri sera e ora all'esame dell'Unione Europea, una tassa di 20 centesimi al chilo nella produzione di imballaggi di plastica. Un aggravio fiscale che va ad aggiungersi ai 33 centesimi che verranno pagati da gennaio (attualmente siamo a 26,5 centesimi) per il Conai, in sostanza come contributo al consorzio per la raccolta e il riciclo dei materiali plastici. I 20 centesimi della nuova tassa non sono però un contributo aggiuntivo per Conai e non hanno alcuna valenza ambientale: si tratta di un prelievo fiscale puro e semplice, che comunque si configura in tutta evidenza come una penalizzazione per un settore percepito, del tutto a torto, come non-virtuoso.

"Evidentemente la Legge di bilancio si conforma alla 'moda' della demonizzazione della plastica, anziché essere uno strumento che in maniera ponderata e razionale tracci anche delle linee di politica economica per il paese - commenta Fabia Romagnoli, delegata della presidenza di Confindustria Toscana Nord per la sostenibilità e lei stessa imprenditrice del settore -. Una visione, quella della plastica come materiale non in linea con il rispetto dell'ambiente, destituita di ogni fondamento. La plastica è un ottimo materiale che consente di ridurre i costi ambientali, anche per gli imballaggi, di 4 volte rispetto alle alternative. E' riciclabile teoricamente all'infinito, con consumi energetici minimi e nessun consumo di acqua. Non bisogna far confusione: il problema non è la plastica ma la cattiva gestione dei rifiuti e la conseguente dispersione della plastica nell'ambiente. L'assurdo è che questa tassa va a colpire le imprese proprio nel momento in cui queste sono impegnate, con successo ma ancora con tanta strada da percorrere, nel rendere prodotti e processi sempre più ecosostenibili, attraverso il riciclo ma anche con l'utilizzo di materiali nuovi. Tassare le imprese adesso significa sottrarre risorse al lavoro che stanno facendo per migliorare le proprie prestazioni ambientali, che già adesso non hanno niente da invidiare a quelle di altri settori."

L'aggravio fiscale sulle imprese del settore plastica rischia infatti di minarne la competitività anche rispetto ai concorrenti europei: la nuova tassa è infatti una scelta unicamente del Governo nazionale e non fa seguito ad alcuna prescrizione dell'Unione Europea.

"Il settore plastica significa per il territorio di Lucca, Pistoia e Prato 190 aziende con quasi 2.200 addetti, che rappresentano quasi un terzo del totale toscano - aggiunge la presidente della sezione Chimica, plastica e farmaceutica di Confindustria Toscana Nord Fabiana Roberti -. Un settore che nella nostra area conta delle eccellenze di livello nazionale, con una spiccata propensione all'export che negli ultimi 6 anni è cresciuto in media del 5,6% ma che già nel primo semestre 2019 si è limitato ad un esiguo +0,3%. E' in gioco la sopravvivenza di un settore che dà lavoro a tante persone e che fornisce prodotti di tutto rispetto da ogni punto di vista, incluso quello ambientale. Perché queste penalizzazioni? Per inseguire una tendenza irrazionale che vede nella plastica, a quanto pare, la più grave delle minacce per l'ambiente? Oppure semplicemente per fare cassa, con il risultato che le imprese faranno sempre più fatica a trovare risorse per i propri investimenti, inclusi quelli per la sostenibilità? Per tacere del fatto che questi aggravi avranno effetti in parte anche sui prezzi al consumo. L'economia circolare è necessaria ma richiede investimenti e risorse, anche delle imprese oltre che delle istituzioni. Questa tassa non favorisce di certo questi processi: li ostacola."


toscano

regionetoscana

tuscania

luccaedil

coppi

maxibazar

ristorante ol bugno


Altre notizie brevi


venerdì, 5 giugno 2020, 14:39

Zucconi (FdI): "Se sarà permesso, domani farò un sopralluogo nelle zone della Garfagnana colpite dal nubifragio"

"Tornerò questa sera da Roma e se sarà consentito, senza creare disagi né problemi, domani vorrei fare un sopralluogo nelle zone colpite dal violento nubifragio di ieri sera. Mi riferisco alla Valle del Serchio e, nello specifico, a Barga, Gallicano, Pescaglia e Fabbriche di Vergemoli, tutti colpiti da frane, allagamenti...


venerdì, 29 maggio 2020, 11:10

Toscana Nazionalista: presidio a Gallicano presso la Kedrion

I militanti di Toscana Nazionalista, comunità aderente a La Rete, si ritroveranno di fronte allo stabilimento Kedrion di Gallicano (Lucca) sabato 30 maggio dalle ore 10:30, "per protestare - si legge nella nota - "contro il conflitto di interessi sul plasma, dato che la Kedrion Biopharma è della famiglia Marcucci di cui Paolo...


conflavoro


mercoledì, 20 maggio 2020, 16:03

Agricoltura: i fondi a disposizione del comparto florovivaistico

Tra i settori maggiormente colpiti dagli effetti economici della pandemia Covid-19 spicca il comparto florovivaistico italiano che sta vivendo una situazione di estrema difficoltà. Il periodo primaverile, infatti, è quello in cui si realizzano i maggiori introiti e se la filiera del vivaismo orticolo ha proseguito il lavoro a sostegno...


mercoledì, 20 maggio 2020, 12:24

Incubatori d'impresa e start-up house, in apertura avviso accreditamento 2020

L'appuntamento è per il mattino di lunedì 1 giugno, quando alle 9.00 saranno aperti i termini per presentare la domanda di accreditamento regionale da parte di incubatori di impresa e start up house toscane.


mercoledì, 20 maggio 2020, 12:18

Coronavirus, oltre due milioni di euro per il terzo settore

Un avviso pubblico da oltre 2milioni di euro, per sostenere le diverse attività del terzo settore in ambito sociale, è stato deliberato dalla Regione nell’ultima seduta di Giunta, su proposta dell’assessore per il diritto alla salute e al sociale, Stefania Saccardi.Si tratta per l’esattezza di 2.360.682,00 di euro, derivanti dal...


mercoledì, 20 maggio 2020, 12:17

Coronavirus, dalla Regione 500 mila euro per contenere gli effetti sociali dell'emergenza

La Regione destina 500.000 euro a progetti per contenere gli effetti sociali dell'emergenza Covid-19. Lo fa con due delibere portate in giunta dall'assessore al diritto alla salute e al sociale Stefania Saccardi e approvate nel corso della seduta di lunedì scorso.


martedì, 19 maggio 2020, 12:52

Coronavirus e sicurezza sul lavoro, regole aggiornate alla luce di Dpcm e ordinanze regionali

Con la ripresa di tutte le attività lavorative, agli abituali rischi sul lavoro si aggiunge anche il rischio contagio. Ecco quindi che la Regione ha preso misure stringenti anche su questo fronte. Tutte le attività economiche, produttive, sociali e professionali che hanno ripreso o riprenderanno nei prossimi giorni, in base...


venerdì, 15 maggio 2020, 15:55

Cassa integrazione in deroga, oltre 37 mila domande e 96 mila lavoratori coinvolti

Sono 37.522 le domande di Cassa integrazione in deroga inviate alla Regione dalle imprese toscane in difficoltà per l'emergenza epidemiologica. I lavoratori coinvolti sono in tutto 96.325.  


giovedì, 14 maggio 2020, 17:15

Anticipo sugli ammortizzatori Covid, l’accordo ora esteso anche a Poste

All’anticipo della cassa integrazione e degli altri ammortizzatori per dipendenti legati all’emergenza Covid ci pensano in Toscana le banche ed ora anche Poste Italiane. L’intesa che la Regione ha firmato quasi un mese fa, il 14 aprile, con ventiquattro tra i più diffusi istituti presenti, si allarga: ancora una volta...


giovedì, 14 maggio 2020, 13:24

DL Rilancio, ALI Toscana sostiene appello piccoli e medi comuni a vocazione turistica: "Dal Governo un fondo per salvarli"

ALI Toscana è accanto ai piccoli e medi Comuni a vocazione turistica che chiedono al Governo strumenti e risorse per sopravvivere all'emergenza Covid-19. "La petizione – spiega il presidente di ALI Toscana Francesco Casini –, nata su iniziativa del sindaco di San Gimignano e promossa da molte amministrazioni toscane, ben...


Ricerca nel sito


ennebicomputers


Associazione Musicale Lucchese


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio