Anno 3°

domenica, 23 febbraio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Gara Tpl: lettera Mobit ai sindaci

lunedì, 4 novembre 2019, 12:46

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera del Consorzio Mobit rivolta ai sindaci in merito alla gara Tpl (Trasporto Pubblico Locale).

"Caro Sindaco,

le scrivo a nome del Consorzio Mobit nel quale si sono associate le maggiori aziende di TPL della Toscana per partecipare alla gara regionale di Lotto Unico.

Come le è noto, la Gara è stata aggiudicata una prima volta nel 2016 alla società Autolinee Toscane, azienda totalmente controllata dal gruppo francese RATP di proprietà dello Stato Francese. RATP esercisce il servizio nel l’Ile de France fino al 2039 con affidamento diretto senza gara, ma bensì per legge dello Stato francese stesso.
Quell’aggiudicazione venne annullata dal TAR Toscana che, accogliendo il nostro ricorso, definì l’offerta di RATP “irrimediabilmente viziata” e perciò da escludere. Per questo, dice il falso chi le scrive che le nostre ragioni non sono mai stata accolte dai tribunali!

Purtroppo, sorprendentemente, lo stesso TAR Toscana escluse anche la nostra offerta nonostante il perito del Tribunale l’avesse ritenuta perfettamente aderente alle linee guida del bando. Un’esclusione che abbiamo appellato al Consiglio di Stato la cui decisione è attesa nelle prossime settimane.

Lo stesso Consiglio di Stato nel 2017, ad ogni modo, ci ha dato ragione rilevando in quel procedimento un vizio ben più grave, al punto di porre alla Corte di Giustizia Europea ben quattro quesiti interpretativi. Si trattava, in sintesi, di accertare il possesso, da parte della società monopolista di Parigi, dei requisiti anche solo per poter partecipare al bando della Regione Toscana che richiedeva di rispettare le condizioni poste dal Regolamento Europeo 1370.

Dopo quasi due anni di attesa, la Corte di Giustizia, pilatescamente, ha rifiutato di rispondere a quei quattro quesiti limitandosi a rispondere che la Regione Toscana non aveva l’obbligo (che pure lo aveva fatto in osservanza ad una legge nazionale) di far rispettare quel regolamento perché la sua applicazione poteva (non doveva) essere posticipata sino alla data limite del 3 dicembre 2019. Così facendo, elegantemente, ha rispedito la decisione al mittente, ovvero al Consiglio di Stato.

Sulla base di questa non risposta, la Regione Toscana, senza aspettare la pronuncia del Consiglio di Stato ha deciso di aggiudicare la gara avviando le attività di trasferimento dei beni delle nostre aziende, con un grave rischio di vedersi dar ragione quando le aziende toscane saranno già morte!
Una decisione abnorme che lo stesso Consiglio Regionale aveva chiesto di non adottare onde evitare il rischio di produrre enormi danni e/o anche cause di risarcimento milionarie qualora le aziende toscane risultassero poi le legittime aggiudicatarie.
Per questo stiamo combattendo, per una causa di semplice buon senso, vogliamo semplicemente che un passaggio di questa rilevanza avvenga solo dopo che ci siano state tutte le sentenze definitive.

Tuttavia, non è solo un fatto di giustizia: l’offerta fatta da Mobit era qualitativamente superiore a quella dei francesi, perché prevedeva di acquistare un numero maggiore di bus e dava anche maggiori garanzie in termini occupazionali.

Le nostre aziende sono presenti con uomini e mezzi su tutti i territori della Toscana, li collegano e li animano. Sarà troppo tardi quando ci si accorgerà cosa vuol dire non avere più le aziende “dei comuni” e nei comuni” a sostenere ed affiancare il territorio.

Per questo mi sono permesso di disturbarla perché ritengo che la nostra battaglia sia in questo momento una battaglia “del territorio” oltre che di quei comuni soci delle nostre aziende che, in questo modo, verrebbero danneggiati anche patrimonialmente.

Un caro Saluto
Giuseppe Gori
Presidente Mobit Scarl"


toscano


tuscania


prenota_spazio


prenota_spazio


coppi


maxibazar


ristorante ol bugno


Altre notizie brevi


sabato, 22 febbraio 2020, 12:34

Covid-19, già in funzione nelle tre aziende sanitarie il numero per comunicare contatti e rientri

Le tre aziende sanitarie della Toscana hanno istituito, come prescritto dall'ordinanza emanata ieri dal presidente Enrico Rossi con le nuove misure contro la diffusione del Covid-19, un numero unico aziendale, attivo dalle 8 alle 20 con operatore e interprete cinese, e dalle 20 alle 8 con segreteria telefonica.


sabato, 22 febbraio 2020, 09:07

Covid-19, emanata dalla Regione un'ordinanza che recepisce quella ministeriale

Alla luce dell’ordinanza emanata oggi dal ministro della salute Roberto Speranza, il presidente Enrico Rossi, insieme all'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi, ha firmato un’ordinanza regionale, che riprende e adegua i precedenti provvedimenti già assunti, i quali finora hanno consentito di tenere sotto sorveglianza attiva oltre 1.300 persone di...


conflavoro


venerdì, 21 febbraio 2020, 15:20

Prenotazione Cup, servizio sospeso su tutto il territorio da sabato alle 13.30 fino a lunedì

Domani, sabato 22 febbraio a partire dalle 13.30 e per tutta la giornata di domenica 23 febbraio, la procedura di prenotazione di esami e visite sanitarie Cup 2.0 sarà sospesa per interventi di aggiornamento e manutenzione su tutto il territorio dell’Azienda USL Toscana nord ovest.Non sarà quindi possibile prenotare nei punti di erogazione del servizio...


martedì, 18 febbraio 2020, 12:39

Riprendono gli incontri di "Castelnuovo nel mondo"

Riprendono gli incontri di "Castelnuovo nel mondo", la fortunata iniziativa nata da un'intuizione di Severiano Paoli e portata avanti dal Comune di Castelnuovo Garfagnana. Dietro il grande tavolo della bellissima ed ammodernata Sala Suffredini si sono avvicendati nel corso dello scorso anno una decina di Castelnuovesi che, lontano dalla propria...


martedì, 18 febbraio 2020, 10:21

Convocato consiglio comunale a Borgo a Mozzano

Convocazione seduta pubblica straordinaria del consiglio comunale di Borgo a Mozzano, venerdì 21 febbraio, alle 18,30, a Palazzo Comunale.


lunedì, 17 febbraio 2020, 21:01

Simonetti (Lega): "Mi congratulo con chi contribuisce a salvaguardare il nostro pianeta"

Damiano Simonetti, responsabile relazioni esterne della Lega, si congratula con Riccardo Guarascio, proprietario del negozio di agraria "La Zecca" di Chifenti, nella frazione di Borgo a Mozzano, che grazie alla commercializzazione di detersivi alla spina, venduti in contenitori vegetali, ha contribuito a risparmiare l'uso della plastica."So - esordisce Simonetti - che...


venerdì, 14 febbraio 2020, 11:07

"Cambiamo!": Savino Lorusso sarà il nuovo coordinatore sulla disabilità

Savino Lorusso di Viareggio si occuperà delle problematiche legate alla disabilità per "Cambiamo!". Una tematica alla quale "Cambiamo!" tiene molto, soprattutto per rendere giustizia a situazioni troppo spesso trascurate. Da lì è nata l'idea di creare una sezione sulla disabilità gestito in toto da persone che vivono quotidianamente queste difficoltà."È importante -...


venerdì, 14 febbraio 2020, 10:48

Il Nuovo Sindacato Carabinieri querela per diffamazione Achille Lauro

Il Nuovo Sindacato Carabinieri per il tramite del Segretario Generale ha presentato denuncia-querela contro il cantante Achille Lauro per i reati  di diffamazione e vilipendio alle Forze Armate in relazione al video che circola su youtube, in cui definiva i Carabinieri "frustrati e falliti".


giovedì, 13 febbraio 2020, 11:26

Agricoltura: dal 2010 al 2019 calo del -9,2% delle imprese attive in Toscana

Il settore agricolo toscano vive da anni un periodo di crisi. Nel 2019 nella regione sono 37.356 [1] le imprese attive di “agricoltori, allevatori, attività di caccia e servizi connessi”, in calo del -1,3% rispetto al 2018 e del -9,2% sul 2010. Un dato, quest’ultimo, comunque meno critico rispetto alla media nazionale (-14,5%). Una fotografia, quella evidenziata dallo Studio Legale Lacalandra di Milano, specializzato...


mercoledì, 12 febbraio 2020, 11:33

Ungulati, Baragli (Fedagripesca): “Il Reddito di cittadinanza serve ai nostri agricoltori”

"Salvaguardare l'ambiente significa innanzitutto salvaguardarne l'equilibrio. In questo momento invece siamo in una situazione che mette costantemente a rischio l'ecosistema naturale per l'eccessiva presenza di ungulati che, oramai totalmente fuori controllo, stanno distruggendo non solo le nostre produzioni ma anche la possibilità di gestire in maniera sostenibile l'agricoltura e quindi...


Ricerca nel sito


ennebicomputers


Associazione Musicale Lucchese


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio