Anno 3°

domenica, 19 gennaio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Servizio civile nei pronto soccorso, al via bando per 130 giovani

giovedì, 16 gennaio 2020, 14:00

E' stato pubblicato ieri sul Burt, il Bollettino ufficiale della Regione Toscana, e resterà aperto fino al 14 febbraio, il bando rivolto ai giovani che vogliono fare servizio civile nei pronto soccorso degli ospedali toscani: 130 posti, nelle aziende sanitarie e ospedaliere, per una durata di 12 mesi.

Il bando è stato illustrato stamani dall'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi, nel corso di una conferenza stampa. "Lo scorso ottobre - ha ricordato l'assessore - abbiamo varato con una delibera il Piano di azioni per migliorare l'esperienza di pazienti e parenti nei pronto soccorso. Tra queste azioni rientra, appunto, anche la presenza di "accompagnatori", ragazzi del servizio civile che potranno affiancare il personale dell'accoglienza, soprattutto nei confronti dei pazienti più fragili, per dare informazioni, sostegno e orientamento. La Toscana è la prima Regione a fare una cosa del genere. Per molti cittadini, il pronto soccorso è la porta di accesso all'ospedale, svolge una funzione di rassicurazione e aumenta la fiducia nei confronti dell'intero servizio sanitario".

Il bando si inserisce tra le opportunità promosse da Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani, ed è finanziato dalla Regione con il POR FSE 2014-2020 per 735.000 euro. Ai giovani in servizio civile spetta un assegno mensile di 433 euro. L'avviso è pubblicato ai seguenti indirizzi:

www.regione.toscana.it/servizio-civile

giovanisi.it/servizio-civile

Si potrà trovare anche sul Burt, il Bollettino Ufficiale della Regione Toscana, numero 3, parte III, del 15 gennaio 2020.

I giovani interessati, e in possesso dei requisiti richiesti, potranno presentare domanda, esclusivamente on line, alle aziende sanitarie e ospedaliere. Questi i requisiti necessari: essere residenti in Toscana, o domiciliati per motivi di studio propri o di lavoro di almeno uno dei genitori; avere età compresa tra 18 e 29 anni; essere disoccupati; essere in possesso di idoneità fisica; non aver riportato condanne penali. La valutazione di idoneità dei candidati verrà effettuata da un'apposita commissione istituita in ciascuna azienda.

Con questo progetto, si vogliono potenziare i servizi di accoglienza e informazione a pazienti e familiari che arrivano nei pronto soccorso degli ospedali toscani; in particolare, supportare gli operatori sanitari nella fase di accoglienza e accompagnamento dei pazienti e dei loro parenti durante tutto il percorso assistenziale; offrire un servizio di prima accoglienza, informativa e di orientamento all'utente, prevalentemente fragile, che arriva al PS, attraverso un'informazione chiara, e anche con la distribuzione e raccolta di questionari di gradimento.

Il progetto regionale "Servizio civile nei pronto soccorso toscani" è rivolto alle Aziende sanitarie toscane che gestiscono i 38 Pronto soccorso degli ospedali, e che sono anche enti iscritti all'albo degli enti del servizio civile regionale. Per l'avvio di questo servizio, la Regione destina la somma di 735.000 euro, per complessivi 130 posti, che saranno ripartiti tra le Aziende sanitarie in base a criteri che tengano conto del numero dei pronto soccorso all'interno dei presidi ospedalieri di ciascuna Azienda, delle loro dimensioni e del numero di accessi.

Questa la suddivisione dei 130 posti tra le varie Aziende:

Azienda Usl Toscana Centro: 28 posti
Azienda Usl Nord Ovest: 38 posti
Azienda Usl Sud Est: 30 posti
Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi: 16 posti
Azienda Ospedaliero Universitaria Meyer: 2 posti
Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana: 12 posti
Azienda Ospedaliero Universitaria Senese: 4 posti
Ai giovani del servizio civile che verrano selezionati per il progetto, le Aziende dovranno offrire, entro e non oltre i primi tre mesi dell'avvio del progetto (che dura complessivamente 12 mesi), i seguenti corsi di formazione: utilizzo dei defibrillatori (es. BLSD); sicurezza nei luoghi di lavoro; organizzazione dell'ente e del sistema sanitario regionale (durata minima 3 ore); privacy e trattamento dati (durata minima 3 ore); PASS, Percorsi Assistenziali per i Soggetti con bisogni Speciali (durata minima 3 ore); gestione delle relazioni e dei conflitti (durata minima 3 ore); corso sull'accoglienza, articolato in un modulo base della durata minima di 3 ore, che potrà essere sviluppato e ampliato anche nei successivi mesi di servizio; corso sulla DGR 806/2017, con particolare riferimento alla riforma organizzativa dei Pronto soccorso della Toscana.

Inoltre Regione Toscana, in collaborazione con il Centro di Ascolto Regionale, potrà organizzare una giornata formativa sull'accoglienza, alla quale le Aziende sanitarie toscane che aderiscono al progetto dovranno far partecipare i giovani selezionati.

L'attenzione e l'ascolto attivo da parte dei giovani del servizio civile potranno essere utili anche per costruire una mappatura dei bisogni della popolazione che arriva al pronto soccorso, e costruire di conseguenza le risposte più appropriate; e anche per favorire il contenimento del fenomeno delle aggressioni al personale sanitario, che sono in costante aumento e rappresentano un problema oggettivo.

Per tutta la durata del bando, ci sarà anche una campagna social su Facebook e Instagram, con un video visibile anche a questi due indirizzi:

www.regione.toscana.it/servizio-civile

giovanisi.it/servizio-civile


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


coppi


maxibazar


ristorante ol bugno


Altre notizie brevi


lunedì, 13 gennaio 2020, 22:22

Lando Baldassari, la famiglia ringrazia

I figli di Lando Baldassari, l'ex sindaco di Pescaglia deceduto alcuni giorni fa, Dante e Stefano, i nipoti Filippo e Federica assieme alle nuore Anna e Simonetta, vogliono ringraziare tutti coloro che con il loro affetto e le loro testimonianze ci hanno fatto sentire meno soli in questo triste momento. Ci...


lunedì, 13 gennaio 2020, 16:25

Gara tpl, riparte il percorso

Prosegue il percorso verso l'affidamento del lotto unico regionale per i servizi di trasporto pubblico locale riparte. Dopo la sentenza del Consiglio di Stato (che lo scorso 11 dicembre ha ribadito la legittimità e la correttezza della gara) e l'avvio del nuovo anno con  un regime di obbligo di servizio...


conflavoro


lunedì, 13 gennaio 2020, 12:55

Regionali, Donzelli (FdI): "In Toscana serve svolta: al lavoro per uscire dal 900"

"La Toscana da troppi anni non programma il suo futuro: a dirlo oggi non è un sovranista o un complottista, ma uno che a Firenze ha persino governato i conti: Alessandro Petretto, professore di economia ma anche ex assessore al bilancio della giunta Renzi.


venerdì, 10 gennaio 2020, 15:31

A Gallicano la presentazione del libro "Il Pettorale" di Fabrizio Riva

SI presenta il libro “Il Pettorale”, scritto dal professor Fabrizio Riva, il 18 gennaio alle 15:30 presso la Sala Consiliare del comune di Gallicano.


martedì, 7 gennaio 2020, 10:54

Va in onda la trasmissione "Apuane in diretta"

A partire da giovedì 9 gennaio dalle ore 18.00 alle ore 19.00 su www.laveraradiolibera.com e in diretta Facebook sulla pagina "L'altezza della Libertà" andrà in onda la trasmissione "Apuane in diretta", nuovissimo format di informazione ambientale, dialogo e dibattito sul controverso e attualissimo tema delle escavazioni lapidee all'interno del Parco delle Alpi Apuane...


venerdì, 3 gennaio 2020, 10:51

Peste suina, Confagricoltura Toscana: “Rafforzare i controlli e gestire i cinghiali”

"E' necessario rafforzare i controlli per la biosicurezza, applicando le linee guida della Commissione europea, e soprattutto gestire le enormi popolazioni di cinghiali che sono portatori sani della peste suina". Così Alessandro Stassano, presidente della sezione Toscana dell'allevamento suinicolo di Confagricoltura, interviene sugli altissimi rischi legati alla peste suina che in...


lunedì, 30 dicembre 2020, 15:19

Ufficio cartelle cliniche Valle del Serchio: nuovo orario apertura 2020

L'Azienda USL Toscana nord ovest comunica il nuovo orario di apertura al pubblico degli uffici delle cartelle cliniche di Castelnuovo Garfagnana e di Barga, che entrerà in vigore a partire dal 1 gennaio 2020: a Castelnuovo l'ufficio sarà aperto il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 10 alle 13;...


lunedì, 30 dicembre 2020, 15:07

Confagricoltura Toscana: “2019 da dimenticare per i coltivatori toscani”

"I cambiamenti climatici non sono più una teoria ma una realtà che gli agricoltori ormai pagano di tasca propria a ogni evento calamitoso. Anche quest'anno siamo qui a fare i conti con danni da maltempo che rischiano di mettere in ginocchio decine di imprese agricole perché si sommano alla politica...


giovedì, 26 dicembre 2019, 21:06

Vigili del fuoco a lavoro anche per Santo Stefano

I vigili del fuoco di Castelnuovo sono intervenuti per un incendio di una canna fumaria a Ghivizzano, nel comune di Coreglia Antelminelli e, allo stesso momento, c'è stata una fuga di gas a Castelnuovo di Garfagnana per cui è dovuta intervenire una squadra di Lucca.


lunedì, 23 dicembre 2019, 14:46

Caccia, approvate le modifiche alla legge regionale

Approvate dalla Giunta regionale le proposte di mondifica alla lr 3/94 sulla caccia, pensate per riorganizzare il sistema a seguito dell'esperienza maturata dalla Regione e delle criticità emerse nell'ambito della recente Conferenza regionale sulla caccia. 


Ricerca nel sito


ennebicomputers


Associazione Musicale Lucchese


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio