Anno 3°

giovedì, 9 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Contributi a piccoli comuni, 20 milioni in tre anni per 119. Domande entro 28 febbraio

martedì, 4 febbraio 2020, 18:15

Venti milioni in tre anni. La Regione tende una mano ai piccoli comuni toscani e in misura ancora maggiore a quelli che vivono situazioni di disagio o che si trovano nelle cosiddette aree interne. Le risorse sono state stanziate con la legge di bilancio 2020: una proposta della giunta, approvata dal Consiglio regionale a dicembre. “Una misura concreta e un messaggio politico di attenzione e di vicinanza” sottolineano insieme il presidente della Toscana Enrico Rossi e l’assessore al bilancio e alla presidenza Vittorio Bugli, che oggi hanno chiamato a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze tutti i sindaci interessati.

L’idea era una riunione per fornire adeguate ‘istruzioni per l’uso’: per illustrare criteri e modalità decisi per l’assegnazione dei contributi e stringere i bulloni. I Comuni dovranno fare richiesta dei contributi entro il 28 febbraio. “Ma l’intenzione – spiega l’assessore Bugli – è anche quella di costruire insieme un percorso e un ragionamento più ampio: scambiarsi buone idee su investimenti che possono sostenere servizi e economie locali, tenersi costantemente informati sugli esiti, inserire il tutto all’interno di un database assieme ad altre linee di finanziamento e studiare insieme alla fine politiche più mirate per lo sviluppo di queste aree”.

“Si tratta di cifre relativamente piccole, ma sufficienti ad assicurare investimenti che ora queste amministrazioni non si possono permettere” ribadisce il presidente Rossi, che torna poi a chiedere al Governo di finanziare più investimenti pubblici – qualcosa, dice, è stato fatto per le Province, ma non è sufficiente - e un serio piano industriale. “Questi aiuti ai piccoli Comuni – aggiunge l’assessore Bugli - possono diventare anche un sostegno alle aziende di quei territori, che possono essere coinvolte nelle opere e nei lavori da realizzare visto che in genere si tratta di contributi sotto soglia, con procedure non complicate e dunque veloci”.

“E’ un provvedimento molto importante: un’autentica boccata di ossigeno con risorse certe in tempi certi, che permetteranno dunque di aprire e programmare cantieri con cronoprogrammi precisi e in modo semplice” assicura Sandro Cerri, sindaco di Montecatini in Val di Cecina e responsabile per Anci Toscana dei piccoli comuni.

La misura che distribuirà in tre anni venti milioni di euro per gli investimenti dei piccoli comuni interessa potenzialmente 119 amministrazioni toscane, tutte quelle con meno di cinquemila abitanti.

Per il 2020 ci sono a disposizione 7 milioni, sei nel 2021 ed altri sette nel 2020. Il sostegno per ogni singolo Comune oscilla, per il primo anno, da circa 47 mila a 70 mila euro (vedi tabelle): dipende dall’indicatore di disagio e dall’essere o meno ubicato in area interna.

Non c’è una tipologia di intervento specifica per godere del finanziamento. L’importante è che si tratti di investimenti e che il contributo serva a realizzare nuove opere o nuovi lavori, da concludersi entro l’anno di concessione. Il Comune non dovrà aver ottenuto altri finanziamenti: la compartecipazione alla spesa è ammessa infatti solo con risorse a carico del suo bilancio.

Entro il 9 aprile sarà pubblicato il decreto con l’assegnazione delle risorse comune per comune. Subito sarà liquidato la metà del valore dell’opera del contratto dell’opera. I Comuni potranno richiedere anche contributi per interventi da realizzare in più annualità: l’importante è che le spese del singolo anno non superino l’importo del budget.

Il sostegno, il primo anno, non potrà essere richiesto per interventi su strade comunali, per le quali è previsto per il 2020 una misura a sé dalla legge di bilancio. Dal 2021 anche le strade comunali rientreranno poi tra le opere finanziabili, con l’obbligo però che almeno il 10 per cento (per i Comuni con meno di tremila abitanti) e almeno il 20 per cento (per altri) sia cofinanziato dalle singole amministrazioni.

I progetti devono essere pronti a partire. Se entro cinque mesi dalla concessione del contributi non verrà stipulato dal Comune il contratto di affidamento dei lavori, il finanziamento sarà revocato. Giunta regionale e Anci Toscana stipuleranno un protocollo di collaborazione tecnica per assicurare il supporto ai comuni interessati e per monitorare in corso d’opera l’efficacia della misura e delle procedure semplificate previste.


toscano

tuscania

prenota_spazio

prenota_spazio

coppi

maxibazar

ristorante ol bugno


Altre notizie brevi


mercoledì, 8 aprile 2020, 19:14

Coronavirus, la Regione incontra le parti sociali: alla riapertura linee precise sulla sicurezza

Quando fabbriche e attività economiche riapriranno lo deciderà il governo nazionale. “Ma bisogna arrivarci preparati e prima di ‘quando’ occorre dunque definire il come” sottolineano il presidente della Toscana Enrico Rossi e l’assessore alla presidenza Vittorio Bugli.


mercoledì, 8 aprile 2020, 17:39

Coronavirus, mascherine garantite agli studenti fuori sede rimasti in Toscana

Saranno garantite anche agli studenti universitari fuori sede le mascherine protettive che, in questi giorni, vengono consegnate nelle case di tutti i toscani e che dalla prossima settimana sarà obbligatorio indossare per ogni spostamento in esterni.


conflavoro


mercoledì, 8 aprile 2020, 16:33

L'importanza delle imprese di igiene e pulizie in provincia di Lucca

L’emergenza che ha colpito il nostro Paese ha dato risalto all’importanza dell’igiene, personale e ambientale e, soprattutto al valore di tutti quei professionisti, dalla piccola, alla grande impresa al singolo operatore, che quotidianamente lavorano per mantenere sani e sicuri gli spazi in cui viviamo, lavoriamo e trascorriamo il nostro tempo...


mercoledì, 8 aprile 2020, 16:18

Ricerca e salvataggio di persone disperse, si rafforza l’integrazione tra vigili del fuoco e 118

Si rafforza l’integrazione dei servizi 115 e 118 nell’attività di ricerca e salvataggio di persone disperse in ambiente urbano (Usar - Urban search and rescue) grazie alla sottoscrizione odierna di un Protocollo d’intesa tra la Regione e la Direzione regionale dei vigili del fuoco della Toscana.


mercoledì, 8 aprile 2020, 13:43

Centri commerciali naturali, in arrivo bando da 630 mila euro

Prossima all’apertura la nuova edizione 2020 del bando per la concessione di contributi a sostegno degli investimenti per le infrastrutture per il turismo ed il commercio e per interventi di micro-qualificazione dei Centri Commerciali Naturali dei comuni che si trovano in Aree interne con popolazione non superiore a 10.000 abitanti.


martedì, 7 aprile 2020, 15:40

Coronavirus, rifiuti: disposizioni straordinarie per la gestione degli impianti

E' stata emanata una nuova ordinanza, predisposta dall'assessore Federica Fratoni, per disciplinare la complessa materia rifiuti in questa emergenza covid-19.


martedì, 7 aprile 2020, 14:27

Test sierologici rapidi, da domani oltre 90.000 in distribuzione alle aziende sanitarie

Da domani, mercoledì 8 aprile, i primi 91.889 del totale dei test sierologici (140.000) acquistati da Estar, l'Ente di supporto tecnico amministrativo regionale, che fa gli acquisti per tutta la Regione, saranno distribuiti alle aziende sanitarie, così come previsto dall'ordinanza del presidente Rossi dello scorso 3 aprile.


martedì, 7 aprile 2020, 13:04

Parrucche per le donne con patologie oncologiche, 520 mila euro dalla Regione

Anche per il 2020 la Regione conferma un contributo fino a 300 euro per ogni donna che necessita di una parrucca, in seguito a patologie oncologiche o ad  altre patologie, che hanno come conseguenza l'alopecia. Per l’erogazione di questo contributo, la Regione ha assegnato alle Asl, anche per l’anno in...


martedì, 7 aprile 2020, 11:23

Covid-19, Fondazione File: “Servono protocolli di cure palliative negli ospedali”

"Quanto sta accadendo in questi giorni negli ospedali e nelle residenze sanitarie assistenziali merita una riflessione: all'assistenza sanitaria serve un diverso assetto organizzativo che tuteli i malati più fragili, anche affetti da Covid-19, che non sono candidabili alle cure intensive, permettendo loro di non soffrire e di ricevere comunque un...


martedì, 7 aprile 2020, 11:19

Coronavirus, 450 mila euro di liquidità per le sale cinematografiche d'essai della Toscana

Una boccata d'ossigeno per le sale d'essai. La giunta, su iniziativa della vicepresidente e assessore alla cultura, Monica Barni, ha sbloccato risorse regionali per un totale di 450mila euro a favore delle sale cinematografiche che fanno programmazione d'essai.


Ricerca nel sito


ennebicomputers


Associazione Musicale Lucchese


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio