Anno 3°

venerdì, 5 giugno 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Anticipo sugli ammortizzatori Covid, l’accordo ora esteso anche a Poste

giovedì, 14 maggio 2020, 17:15

All’anticipo della cassa integrazione e degli altri ammortizzatori per dipendenti legati all’emergenza Covid ci pensano in Toscana le banche ed ora anche Poste Italiane. L’intesa che la Regione ha firmato quasi un mese fa, il 14 aprile, con ventiquattro tra i più diffusi istituti presenti, si allarga: ancora una volta senza alcuna spesa e senza interessi a carico dei lavoratori, meglio dunque dell’accordo nazionale che prevede invece un’apertura di credito solo ‘alle migliori condizioni possibili’.

Poste non fa parte di Abi, l’associazione delle banche, e per questo non aveva aderito al primo accordo. Ma sono tante le persone e i cittadini che hanno un conto corrente o una carta prepagata presso Poste con accredito dello stipendio. Anche loro adesso potranno così approfittare dell’occasione e farsi così anticipare l’assegno di integrazione al reddito senza attendere che Inps paghi, laddove magari l’azienda per cui lavorano non è in grado di farlo perché a corto di liquidità dopo la chiusura forzata di questi mesi. La giunta ha dato il via libera al nuovo protocollo lunedì e ieri l’intesa è stato firmato

“Grazie alla disponibilità di tutti abbiamo raggiunto un ottimo accordo, migliore peraltro di quello nazionale – sottolinea l’assessore alla presidenza Vittorio Bugli - e stiamo lavorando per diffonderlo il più possibile. Pensiamo infatti che in molti lavoratori ci sia l’esigenza di poter disporre dell’assegno Inps senza dover aspettare due mesi. In un momento così difficile non vogliamo lasciare solo nessuno e ringrazio i vertici di Poste per la scelta di aderire anche loro all’accordo”.

Per rivolgersi a Poste (come a tutte le altre banche) basta che l’azienda abbia presentato domanda per usufruire dell’ammortizzatore - l’intesa riguarda quelli erogati da Inps - e che la stessa azienda abbia optato per il pagamento diretto da parte dell’istituto di previdenza. Non c’è da attendere l’esito della domanda e non serve altro. Il lavoratore è sufficiente che alleghi alla richiesta la dichiarazione dell’azienda, con indicazione dell’importo della quota di integrazione salariale spettante in modo che questa possa calcolare l’anticipo dovuto. Non è necessaria né l’autorizzazione della Regione né la presentazione dei modelli SR41 all’Inps. L’intesa firmata in Toscana prevede del resto u na tripla garanzia: quella del lavoratore chiamato ad estinguere il debito residuo che eventualmente rimanesse dopo il versamento dell’assegno, quella dell’azienda che potrà rimborsare la banca con i successivi stipendi del lavoratore e quella, in ultima istanza, del fondo di garanzia che sarà attivato dalla Regione.

Tecnicamente si tratta di un’apertura di credito in una unica soluzione fino a 1400 euro. Sono all’incirca due mensilità anticipate di Cigo, Fis, Cig in deroga e Cisoa, ovvero i vari ammortizzatori sociali, diversi a secondo del settore e del tipo di impresa, coperti dall’intesa.


toscano

regionetoscana

tuscania

luccaedil

coppi

maxibazar

ristorante ol bugno


Altre notizie brevi


venerdì, 29 maggio 2020, 11:10

Toscana Nazionalista: presidio a Gallicano presso la Kedrion

I militanti di Toscana Nazionalista, comunità aderente a La Rete, si ritroveranno di fronte allo stabilimento Kedrion di Gallicano (Lucca) sabato 30 maggio dalle ore 10:30, "per protestare - si legge nella nota - "contro il conflitto di interessi sul plasma, dato che la Kedrion Biopharma è della famiglia Marcucci di cui Paolo...


mercoledì, 20 maggio 2020, 16:03

Agricoltura: i fondi a disposizione del comparto florovivaistico

Tra i settori maggiormente colpiti dagli effetti economici della pandemia Covid-19 spicca il comparto florovivaistico italiano che sta vivendo una situazione di estrema difficoltà. Il periodo primaverile, infatti, è quello in cui si realizzano i maggiori introiti e se la filiera del vivaismo orticolo ha proseguito il lavoro a sostegno...


conflavoro


mercoledì, 20 maggio 2020, 12:24

Incubatori d'impresa e start-up house, in apertura avviso accreditamento 2020

L'appuntamento è per il mattino di lunedì 1 giugno, quando alle 9.00 saranno aperti i termini per presentare la domanda di accreditamento regionale da parte di incubatori di impresa e start up house toscane.


mercoledì, 20 maggio 2020, 12:18

Coronavirus, oltre due milioni di euro per il terzo settore

Un avviso pubblico da oltre 2milioni di euro, per sostenere le diverse attività del terzo settore in ambito sociale, è stato deliberato dalla Regione nell’ultima seduta di Giunta, su proposta dell’assessore per il diritto alla salute e al sociale, Stefania Saccardi.Si tratta per l’esattezza di 2.360.682,00 di euro, derivanti dal...


mercoledì, 20 maggio 2020, 12:17

Coronavirus, dalla Regione 500 mila euro per contenere gli effetti sociali dell'emergenza

La Regione destina 500.000 euro a progetti per contenere gli effetti sociali dell'emergenza Covid-19. Lo fa con due delibere portate in giunta dall'assessore al diritto alla salute e al sociale Stefania Saccardi e approvate nel corso della seduta di lunedì scorso.


martedì, 19 maggio 2020, 12:52

Coronavirus e sicurezza sul lavoro, regole aggiornate alla luce di Dpcm e ordinanze regionali

Con la ripresa di tutte le attività lavorative, agli abituali rischi sul lavoro si aggiunge anche il rischio contagio. Ecco quindi che la Regione ha preso misure stringenti anche su questo fronte. Tutte le attività economiche, produttive, sociali e professionali che hanno ripreso o riprenderanno nei prossimi giorni, in base...


venerdì, 15 maggio 2020, 15:55

Cassa integrazione in deroga, oltre 37 mila domande e 96 mila lavoratori coinvolti

Sono 37.522 le domande di Cassa integrazione in deroga inviate alla Regione dalle imprese toscane in difficoltà per l'emergenza epidemiologica. I lavoratori coinvolti sono in tutto 96.325.  


giovedì, 14 maggio 2020, 13:24

DL Rilancio, ALI Toscana sostiene appello piccoli e medi comuni a vocazione turistica: "Dal Governo un fondo per salvarli"

ALI Toscana è accanto ai piccoli e medi Comuni a vocazione turistica che chiedono al Governo strumenti e risorse per sopravvivere all'emergenza Covid-19. "La petizione – spiega il presidente di ALI Toscana Francesco Casini –, nata su iniziativa del sindaco di San Gimignano e promossa da molte amministrazioni toscane, ben...


giovedì, 14 maggio 2020, 12:40

Centri commerciali naturali, dal 30 maggio bando da 630 mila euro

A partire dal 30 maggio e fino al 20 luglio sarà aperta l'edizione 2020 del bando per la concessione di contributi a sostegno degli investimenti per le infrastrutture per il turismo ed il commercio e per interventi di micro-qualificazione dei Centri commerciali naturali.


martedì, 12 maggio 2020, 18:30

Fase 2, Donatella Bianchi nella task force di Colao. Giovanelli: “Una scelta importante”

"È importante per il mondo dei Parchi e di tutti gli amici dell'ambiente che il presidente del Consiglio, introducendo una rappresentanza di genere nel Comitato di esperti diretto da Vittorio Colao, abbia scelto tra le cinque personalità femminili di alto profilo Donatella Bianchi, presidente del Wwf Italia e del Parco...


Ricerca nel sito


ennebicomputers


Associazione Musicale Lucchese


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio