Anno 3°

lunedì, 16 settembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : lettere alla gazzetta

"Bagni di Lucca, buche come crateri nei paesi di montagna"

lunedì, 9 settembre 2019, 09:31

di giuseppe bini

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa segnalazione che ci arriva da Giuseppe Bini e che riguarda lo stato dell'asfalto sulle strade dei paesi di montagna di Bagni di Lucca.

"Intorno il paesaggio è di quelli che raccontano come la natura possa ancora fare da padrona nel nostro disastrato pianeta: una rocciosa montagna (Prato Fiorito) che svetta e si erge a custode di una incontaminata macchia boschiva, che tra i castagni nasconde antichi piccoli borghi sparsi qua e là.

Siamo nella Controneria, impervio quanto affascinante territorio che si dipana sulla sponda destra del torrente Lima, nel comune di Bagni di Lucca. Ma fermarsi a guardarsi intorno, per lasciarsi rapire dalle bellezze del posto, non è consigliabile: molto meglio tenere la testa bassa e guardare bene dove si mette i piedi, pena il venire "risucchiati" dalle innumerevoli buche che caratterizzano le strade di questi paesini.

Neanche fossimo a Roma (metropoli ormai tristemente famosa per il problema buche) oppure nella zona industriale di Capannori/Porcari, dove il passaggio costante di mezzi pesanti mette a dura prova le asfaltature, che per altro tornano puntuali in periodo pre elettorale. A San Gemignano di Controni (paesino a cui si riferiscono le foto), un borgo che ormai ospita una manciata di anime, la strada che attravesa il paese è lasciata all'abbandono da anni, e qui non ci sono elezioni che tengano: gli appuntamenti elettorali e le varie amministrazioni si sono susseguite nel tempo, ma la situazione è rimasta tale, anzi, è andata comprensibilmente peggiorando.

Il tema dell'abbandono dei centri periferici e montani nel comune di Bagni di Lucca è tristemente ricorrente, e attraversa le generazioni. Ormai la situazione ha passato ogni limite di decenza e di sicurezza, e in alcuni casi le buche sono diventati veri e propri crateri. Intante le gomme delle poche macchine che passano si forano, le sospensioni si rompono, e soprattutto gli anziani cadono.

Soluzioni all'orizzonte? Niente... non resta che stare bene attenti a dove si mettono i piedi".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Rubriche


Prenota questo spazio


sabato, 14 settembre 2019, 11:53

Tu vorresti avere il diritto di morire?

In occasione delle recenti dichiarazioni del Presidente CEI, tal Cardinale Bassetti, ho deciso di stravolgere la mia rubrica e proporvi una riflessione sul fine vita e l'eutanasia. Niente vieta infatti di considerare la propria morte come una personale scena del crimine


sabato, 14 settembre 2019, 10:02

L'altra Emanuela Orlandi

Roma, 7 maggio 1983, via Nomentana 91, ore 15. 30 suona il citofono della casa della famiglia Gregori, la signora Vittoria chiama dalla cucina la figlia: <<Mirella hanno citofonato vedi chi è?>> Mirella corre a rispondere: << Chi è? Non ho capito chi parla? Se non mi dici chi sei...


Prenota questo spazio


venerdì, 13 settembre 2019, 18:23

"Suona la prima campanella, un augurio al mondo scolastico"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera del presidente del consiglio comunale di Castelnuovo di Garfagnana, Francolino Bondi, in vista dell'inizio del nuovo anno scolastico


mercoledì, 11 settembre 2019, 17:24

11 settembre 2001, un viaggio nella mente dei terroristi

New York, 11 settembre 2001. Quel giorno lo ricordiamo tutti. Tutti ricordiamo quella mattina di inizio settembre che ha azzerato il calendario della storia e catapultato la nostra esistenza nel sospetto e nella paura


lunedì, 9 settembre 2019, 17:02

No al “Governo della restaurazione”: da Roma un grido forte e chiaro

Guardate queste foto: migliaia di cittadini italiani sventolano il tricolore e chiedono ad alta voce di tornare alle urne. Siamo a Roma e già dalle prime ore del mattino, le vie del centro, da piazza Montecitorio a Piazza Venezia, piazza del Popolo, via del Corso e piazza Capranica, sono un...


domenica, 8 settembre 2019, 16:06

L'amica di Elisa Pomarelli e Massimo Sebastiani rivela: “Elisa amava le donne”

«Non è mai stata innamorata di lui, lo so per certo, e gliel’ha anche detto chiaro. Gli ha detto che provava interesse solo per le donne». È dalle parole di un'amica dei due che voglio partire per raccontare la storia di Elisa Pomarelli