Anno 3°

giovedì, 9 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : lettere alla gazzetta

“A Vagli Sopra chiude anche l’unica attività commerciale rimasta”

giovedì, 23 gennaio 2020, 16:36

di mario giuseppe coltelli

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera di Mario Giuseppe Coltelli, cittadino del comune di Vagli di Sotto, candidato alle ultime elezioni amministrative.

"Sono un semplice cittadino del comune di Vagli Sotto che risponde al nome di Mario Giuseppe Coltelli; alle ultime elezioni amministrative ero candidato a sindaco per il comune di Vagli Sotto e ho perso per soli 16 voti di scarto: credo pertanto di rappresentare una buona fetta di cittadini in questo comune.

Proprio in questi giorni è arrivata nelle case dei vaglini la notizia della chiusura definitiva del negozio di parrucchiere per signora e signori gestito dalla sig. Maura Balducci, un’attività che, prima con la madre Giuseppina Guglielmi, e ora con Maura, ha reso servizio alla comunità di Vagli per oltre un lustro. Siamo davvero dispiaciuti per la chiusura: a Vagli non si perde solo un negozio, ma si perde un servizio, oltre che per la comunità intera, anche per le persone anziane che non possono recarsi nei comuni limitrofi a causa dell’età o, addirittura, di qualche impedimento fisico.

Credo che Vagli e i vaglini debbano tributare un sentito ringraziamento a Maura e Giuseppina per il servizio che ci hanno reso in questi anni, in molte occasioni anche a domicilio, specie per le persone inferme o costrette a letto dall’età o da grave malattia. Dobbiamo ringraziare inoltre Debora, con la quale tutti i vaglini, nell’attesa del proprio turno, hanno intrapreso delle bellissime chiacchierate all’interno del negozio, specie nelle uggiose giornate invernali.

Insomma, un’attività che oltre che rendere più belle e pulite le nostre teste, riusciva anche a farci dialogare a confrontarci e a parlarci in quelle ore che passavamo all’interno del negozio. Infatti a Vagli Sopra, dopo la chiusura di tutti i pubblici esercizi e di tutti gli esercizi di vicinato, se ne va anche l’ultimo negozio. Pensate: la frazione più popolosa del comune che si ritrova senza un’attività commerciale. Ma non c’è da stupirsi: le tasse aumentano, le persone calano. Un semplice dato: Vagli Sotto, anno 1988, oltre 1.400 residenti: anno 2019, sotto i 900. Capite che, con questi dati, non c’e da stare allegri, ma d’altronde chi amministra non sembra avere a cuore questi problemi; d’altronde, nella maggioranza consigliare composta da otto persone, ne abbiamo tre che neanche sono residenti a Vagli, quindi non necessitano certamente di servizio alcuno visto che non vivono in questa comunità. Ma ricordatevi: non si vive solo di industria o opere faraoniche e inutili tanto per far vedere un comune ricco e prosperoso, ma si vive anche di relazioni sociali, di dialogo e di armonia, qualità che a Vagli ormai sono solo un lontano ricordo.

Ma per tornare al nostro argomento, forse il sottoscritto, quando propose un consorzio degli operatori commerciali del comune di Vagli Sotto, non aveva tutti i torti. Grazie di nuovo Maura per il servizio che ci hai reso".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Rubriche


Prenota questo spazio


martedì, 7 aprile 2020, 15:18

Come iniziare a guadagnare con le azioni Amazon

Amazon è la più grande azienda Internet per fatturato del mondo. Molti sostengono che il suo modello di business sia imbattibile e che le sue azioni possano portare guadagni fantastici


domenica, 5 aprile 2020, 18:02

Quando il virus non ha bisogno di bussare alla porta: muore strangolata dal fidanzato

Esistono case che sembrano studiate per rappresentare il palcoscenico della storia, di una storia. Ed esistono storie che iniziano da una fine come quella di Lorena Quaranta. Vittima di un virus che, nel suo caso, non ha avuto nemmeno la necessità di bussare alla porta ma si è palesato nelle...


Prenota questo spazio


sabato, 4 aprile 2020, 10:53

Quanti campioni sono nati o cresciuti lungo le sponde del Serchio?

Lungo il fiume Serchio sono nati e cresciuti dei veri e propri campioni, che hanno saputo dare molto alla storia del nostro Paese. Avremo a breve modo di poter ammirare qualche campione del futuro che è nato o nascerà lungo le sponde del Serchio?


sabato, 4 aprile 2020, 08:09

Gli angeli del pronto soccorso

Si conclude la rubrica "Cambiamento" del fotografo castelnuovese Tommaso Teora che documenta, tramite la pubblicazione giornaliera di due scatti messi a confronto, la trasformazione del capoluogo garfagnino prima e dopo l'emergenza Coronavirus, con un auspicio per il futuro


venerdì, 3 aprile 2020, 08:26

Divieto di circolazione

Penultimo episodio della rubrica "Cambiamento" del fotografo castelnuovese Tommaso Teora che documenta, tramite la pubblicazione giornaliera di alcuni scatti messi a confronto, la trasformazione del capoluogo garfagnino prima e dopo l'emergenza Coronavirus, con un auspicio per il futuro


giovedì, 2 aprile 2020, 15:24

Suicidi al fronte: non si muore solo di Covid-19

Daniela Trezzi, 34 anni, assegnata alla terapia intensiva dell’ospedale San Gerardo di Monza, si è tolta la vita lo scorso 21 marzo. Non sappiamo le condizioni in cui versava Daniela certo è che dopo aver scoperto di aver contratto il virus era sprofondata nel timore di aver contagiato altri pazienti