Anno 3°

sabato, 4 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : lettere alla gazzetta

L'ex segretario Pd: "Scelta personale, non discordanza su pirogassificatore"

giovedì, 6 febbraio 2020, 08:57

di lara baldacci

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa precisazione dell'ex segretario del Pd di Barga, Lara Baldacci, a cui è succeduto, nei giorni scorsi, l'ex sindaco del comune, Marco Bonini.

"In relazione agli articoli apparsi sulla stampa nei giorni scorsi, in merito alla nomina di Marco Bonini quale nuovo segretario del PD di Barga, si rende necessaria una mia precisazione rispetto alle motivazioni che mi hanno portato a rassegnare le dimissioni dal ruolo che ho avuto l'onore di ricoprire per quasi 2 anni e mezzo.

Le motivazioni alla base di questa scelta, devo dire sofferta dopo anni a servizio del mio partito, sono, come espressamente indicato nella lettera presentata giorni fa ai vari organi di partito, unicamente di carattere personale e non, come erroneamente affermato negli articoli, alla presunta discordanza della mia posizione personale rispetto a quella della maggioranza del partito sulla questione gassificatore KME.

Infatti, come Segretaria e come è doveroso per chiunque ricopra ruoli di responsabilità in un partito che è democratico nei fatti oltre che nel nome, ho organizzato diversi momenti di dibattito sul progetto presentato dall'azienda, sia interni tra gli iscritti che aperti alla cittadinanza, a seguito dei quali il partito comunale, nella sua interezza, ha assunto le posizioni che lo stesso Bonini ricorda.

Colgo l'occasione per ringraziare i tanti militanti del PD di Barga che in questi anni mi sono stati vicini nell'organizzazione delle attività che abbiamo messo in campo e per fare i migliori auguri di buon lavoro a Marco Bonini, confidando che continui il percorso di condivisione e coinvolgimento degli iscritti e dei sostenitori, mantenendo così il livello dei risultati che il Partito Democratico ha ottenuto in questi anni nel nostro comune, a partire dalle prossime consultazioni regionali, sperando che il nostro territorio mantenga il ruolo di leader nella Valle del Serchio che 5 anni fa ci ha consentito addirittura di esprimere una nostra concittadina tra i banchi del consiglio regionale".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Rubriche


Prenota questo spazio


venerdì, 3 aprile 2020, 08:26

Divieto di circolazione

Penultimo episodio della rubrica "Cambiamento" del fotografo castelnuovese Tommaso Teora che documenta, tramite la pubblicazione giornaliera di alcuni scatti messi a confronto, la trasformazione del capoluogo garfagnino prima e dopo l'emergenza Coronavirus, con un auspicio per il futuro


giovedì, 2 aprile 2020, 15:24

Suicidi al fronte: non si muore solo di Covid-19

Daniela Trezzi, 34 anni, assegnata alla terapia intensiva dell’ospedale San Gerardo di Monza, si è tolta la vita lo scorso 21 marzo. Non sappiamo le condizioni in cui versava Daniela certo è che dopo aver scoperto di aver contratto il virus era sprofondata nel timore di aver contagiato altri pazienti


Prenota questo spazio


giovedì, 2 aprile 2020, 08:13

Via Garibaldi, solo un forno aperto

Nuovo capitolo della rubrica "Cambiamento" del fotografo castelnuovese Tommaso Teora che documenta, tramite la pubblicazione giornaliera di due scatti messi a confronto, la trasformazione del capoluogo garfagnino prima e dopo l'emergenza Coronavirus, con un auspicio per il futuro


mercoledì, 1 aprile 2020, 19:33

"Coronavirus, mio padre portava da mangiare al cane: era proprio necessario multarlo?"

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera che una nostra lettrice ci ha inviato in merito a una sanzione somministrata, di questi tempi di emergenza sanitaria, al genitore che stava recandosi a portare del cibo al proprio cane da caccia in un capanno distante alcune centinaia di metri


mercoledì, 1 aprile 2020, 08:13

Tutto chiuso, come ci rialzeremo?

Continua la rubrica "Cambiamento" del fotografo castelnuovese Tommaso Teora che documenta, tramite la pubblicazione giornaliera di due scatti messi a confronto, la trasformazione del capoluogo garfagnino prima e dopo l'emergenza Coronavirus, con un auspicio per il futuro


martedì, 31 marzo 2020, 08:17

Piazza Umberto, il centro della Garfagnana

Ancora un capitolo della rubrica "Cambiamento" del fotografo castelnuovese Tommaso Teora che documenta, tramite la pubblicazione giornaliera di due scatti messi a confronto, la trasformazione del capoluogo garfagnino prima e dopo l'emergenza Coronavirus, con un auspicio per il futuro