Anno 3°

martedì, 11 agosto 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : lettere alla gazzetta

"No a soste a pagamento ai piedi delle Apuane"

venerdì, 3 luglio 2020, 18:59

di cai castelnuovo

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera in cui il consiglio direttivo della Sezione CAI R. Nobili di Castelnuovo di Garfagnana esprime il proprio disappunto per la decisione presa dal comune di Stazzema circa la creazione di aree di sosta a pagamento ai piedi delle Apuane.

"Apprendiamo con sconcerto dagli organi di stampa che il comune di Stazzema ha deliberato l’istituzione di parcheggi a pagamento nelle frazioni di Stazzema e di Pian di Lago Passo Croce. La manovra viene giustificata con l’intento di “migliorare sensibilmente la disciplina della viabilità nelle frazioni […] permettendo di promuovere a rotazione l’uso di spazi di sosta al fine di assicurare certezza circa la disponibilità degli stalli riducendo il flusso di veicoli in disordinata ricerca di destinazione e conseguentemente anche il carico inquinante”. Tale altisonante affermazione, che evidenzierebbe lodevoli intenti, stride però, a nostro parere, sia con la modalità scelta che con le tariffe deliberate, 1 euro l’ora, 3 euro la mezza giornata e 5 euro la giornata intera. Se il vero intento dell’ente è quello di evitare soste selvagge, limitare i disagi agli utenti e ridurre l’inquinamento nelle zone indicate, avremmo ritenuto più appropriati ad es. l’istituzione di un efficiente servizio di navette o di un numero chiuso di veicoli che possono accedere all’area o, ancora, di specifici orari per il transito a senso unico sulle suddette strade.   

Da anni gli amministratori locali portano avanti campagne elettorali che puntano alla vocazione turistica del territorio, alla difesa e alla tutela dell’ambiente montano e da anni le uniche iniziative che hanno riguardato le “bellezze naturalistiche del territorio” (cit. delibera Giunta Comunale) sono state iniziative più a vocazione di pura cassa che turistica. Nelle strade designate peraltro, come si evince dalla delibera, non è possibile creare dei veri e propri stalli, in quanto strade sterrate e si procederà alla mera installazione di segnaletica verticale, ferme restando quindi le altre condizioni. Ci indichino pertanto gli amministratori in quale modo questo può “assicurare certezza circa la disponibilità di posti auto e ridurre il fenomeno della sosta in area vietata”, auspichiamo inoltre che siano facilmente individuabili le aree a parcheggio libero.  

Riteniamo in un certo modo offensiva l’affermazione del vicesindaco di Stazzema Alessandro Pelagatti che ha dichiarato che il pagamento della sosta “sarà come contribuire al mantenimento della sentieristica” e ci teniamo ad informare l’amministratore, nel caso non ne fosse a conoscenza, che da sempre il CAI mantiene la rete sentieristica in Apuane senza bisogno di soste a pagamento, lo invitiamo pertanto a giustificare in maniera più credibile la decisione presa. Senza pretesa che chi ha deliberato una tale decisione, sia un frequentatore delle montagne di tutta Italia, ci teniamo inoltre ad evidenziare che, laddove sussistano aree di sosta a pagamento in quota, si trovano anche strade ben mantenute, stalli delimitati e sovente anche servizi igienici, a dimostrazione che gli introiti vengono effettivamente reinvestiti sul territorio e che la gestione di tali aree possa creare anche posti di lavoro. L’esatto contrario di quanto avvenuto fino ad ora, con il precursore dei parcometri in Apuane, in loc.Piglionico".

Sezione CAI R. Nobili  Castelnuovo di Garfagnana

Il Consiglio Direttivo


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Rubriche


Prenota questo spazio


martedì, 11 agosto 2020, 00:30

Diventare un operatore umanitario di Medici Senza Frontiere: come fare

Un operatore umanitario, un volontario, è chiamato angelo sulla terra che dà priorità alla vita degli altri e quando ha tempo pensa alla sua di vita. In realtà, non è così: un volontario di una Onlus è un semplice uomo o una semplice donna che guarda in faccia alla realtà,...


lunedì, 10 agosto 2020, 10:25

Date il cacio al colonnello!

Quinta puntata della rubrica a cura del dottor Manuele Bellonzi, originario di Barga, intitolata "Il Serchio ricorda": pillole della nostra storia


Prenota questo spazio


martedì, 4 agosto 2020, 08:30

Un predicatore francescano a Barga e Pieve Fosciana

Quarta puntata della rubrica a cura del dottor Manuele Bellonzi, originario di Barga, intitolata "Il Serchio ricorda": pillole della nostra storia


martedì, 28 luglio 2020, 13:31

Contessa Matilde: personaggio illustre per la storia di Bagni di Lucca

Nella storia d’Italia è spesso accaduto che le sorti e le fortune di un luogo siano state legate indissolubilmente alle gesta o alla benevolenza di alcuni personaggi. Non tutti forse conoscono la Contessa Matilde di Canossa, oppure Matilde di Toscana, o ancora Grancontessa, personaggio emblematico per Bagni di Lucca


martedì, 28 luglio 2020, 09:37

"Avviso per li funghi"

Terza puntata della rubrica a cura del dottor Manuele Bellonzi, originario di Barga, intitolata "Il Serchio ricorda": pillole della nostra storia


venerdì, 24 luglio 2020, 17:07

NSC: "Nessuno di noi deve sentirsi solo"

La segreteria regionale toscana dell'NSC (Nuovo Sindacato Carabinieri) interviene, con una nota, commentando i fatti accaduti a Piacenza