Anno 3°

sabato, 19 settembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche

Benvenuti nella quasi realtà. Nuovi scenari della realtà virtuale, aumentata, mista e soprattutto immersiva

mercoledì, 16 settembre 2020, 09:32

Alcuni la definiscono un “quasi realtà” ovvero quell’esperienza che si vive all’interno di un mondo virtuale dove, attraverso l’emulazione della realtà è possibile di replicare situazioni simili o addirittura impossibili da esperire nella vita reale. Ma il quesito è: per cosa viene usata la realtà virtuale e cosa si intende con “immersiva”?

Per animare contenuti in eventi live, creare scenografie spettacolari, definire percorsi all’interno di musei o siti archeologici, acquistare beni, ma anche testare macchine, sempre virtualmente, s’intende. Quelli virtuali sono mondi all’interno dei quali l’utente può vivere esperienze, viaggiare, scoprire prodotti e contenuti, incontrare altri utenti. Si tratta di scenari, veri e propri ambienti costellati di oggetti virtuali, luoghi-non luoghi in cui l’interazione diventa altamente coinvolgente. Gli scenari infatti sono adattivi, spostando il punto di vista, muovendosi con il proprio corpo e usando le mani per gestire gli oggetti lo spazio si modella al nostro sguardo. Per le esperienze più immersive sono indispensabili i visori. Un mondo, quello del virtuale, che offre proposte per ogni esigenza ed uso, possono essere esperienze legate alla cultura, alla scienza, al business, al gioco come al marketing. Con riferimento al gioco, anche il live streaming che non necessita di oculus offre alcuni aspetti tipici della virtual reality proiettando l’utente da remoto direttamente sul tavolo da gioco di un casino dal vivo, di fronte a croupier veri e con altri giocatori reali tutti ovviamente connessi in rete nello stesso momento.

Mentre invece la realtà aumentata mantiene la connessione dell’utente con il mondo reale, aggiungendo alla realtà percepita delle grafiche, immagini o dati interattivi generati dal computer. Possiamo interpretarla ad un livello ancora più avanzato, che ci permette di aggiungere contenuti 3D e multimediali in tempo reale, usando il tracciamento ottico o a infrarossi grazie al quale vengono riconosciuti non solo gli ambienti ma anche i volti e i movimenti, e aumentando così il grado di interazione.

E infine abbiamo la realtà mista (MR) che unisce realtà virtuale e realtà aumentata, dal mondo reale traiamo informazioni utili che si mischiano ad altre info ed oggetti virtuali inseriti e fruibili in relazione al luogo o al contenuto scelto.

Ecco alcuni esempi noti e meno noti se si parla di virtual e augmented reality: Pokemon GO, sviluppata da Niantic e The Pokemon Company, è stato uno dei primi progetti di successo ad aver applicato la realtà virtuale al mondo dei videogiochi con una precisione disarmante. Per capirne la diffusione e il gradimento basti pensare che l’azienda creatrice ha avuto grazie a questo titolo un’impennata in borsa del +25%.

Passiamo allo shopping detto 4.0, in questo caso la realtà aumentata serve per portare l'esperienza di un negozio fisico nell'online. Cui si unisce l'intelligenza artificiale che permette di proporre al cliente solo i prodotti del catalogo che veramente potrebbero soddisfare i suoi gusti facendo inoltre risparmiare tempo. Un avatar li prova per lui, magari “indossando” il suo stesso volto, sicuramente con la sua stessa taglia. E l’esperienza di acquisto si fa subito immersiva.

Chiudiamo con esempio che riguarda la nostra regione: “Desideri cambiare punto d’ascolto e immergerti in una dimensione percettiva completamente nuova?
Qui all’ORT è possibile”. È lo slogan dell’orchestra della toscana che promuove la sua offerta in modalità augmented reality per cambiare punto di vista e, appunto, di ascolto.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Rubriche


Prenota questo spazio


venerdì, 18 settembre 2020, 19:46

"Noi precari della scuola, figli di un dio minore"

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di Oscar Pellegrini, del comitato docenti precari di Lucca, in cui si rende bene l'idea della situazione in cui si trova questa categoria in ambito scolastico


venerdì, 18 settembre 2020, 09:00

Omicidio Maria Pina Sedda: dopo 18 anni il marito chiede la revisione del processo

La storia che sto per raccontarvi accade in terra di Barbagia, ove marcato è il segno della tradizione arcaica e allo stesso tempo contemporanea, prepotentemente misteriosa e incantata come i suoi lunghi silenzi verdi


Prenota questo spazio


martedì, 15 settembre 2020, 20:42

Champions League 2020/2021: chi insidierà il Bayern Monaco?

La Champions League si è conclusa qualche tempo fa con il trionfo del Bayern Monaco, ma è già altissima l’attesa per la nuova edizione. Ormai il dominio del Real Madrid, capace di aggiudicarsi tre edizioni di fila, è alle spalle


martedì, 15 settembre 2020, 15:22

Magia e tesori a Roccalberti

Decima puntata della rubrica a cura del dottor Manuele Bellonzi, originario di Barga, intitolata "Il Serchio ricorda": pillole della nostra storia


martedì, 15 settembre 2020, 08:26

"Buon compleanno Consulta!"

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera del direttivo della Consulta dei Giovani, firmata da Rebecca Moscardini, Gianmarco Bertolani e Fabio Biagioni, per festeggiare un anno dall'inizio dell'attività


lunedì, 14 settembre 2020, 18:55

Prima in battello, poi in treno: la mia giornata "fuori porta"

E' una bella domenica di settembre, calda, soleggiata, piena di gente per le strade di Vila Real, e così quasi senza pensare o programmare nulla, decido di regalarmi una giornata fuori porta