auditerigi

Anno X

sabato, 6 marzo 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : lettere alla gazzetta

"10 febbraio, giornata del ricordo"

mercoledì, 10 febbraio 2021, 18:01

di riccardo de lucia

Riceviamo e pubblichiamo questo intervento del fiduciario sergente genio guastatori paracadutisti Riccardo De Lucia in occasione del 10 febbraio, giornata del ricordo, in memoria dei massacri delle foibe e l'esodo giuliano dalmata:

"Molte sono le tragedie che, nel corso dei secoli, hanno colpito l'umanità intera, ferendola, non solo con le armi e la violenza ma anche e, soprattutto, col silenzio, un silenzio assordante che ha negato il ricordo.

Non avrebbe dovuto essere una legge a delegare ad una giornata il ricordo dell'orrore delle foibe.

Ma così è stato e, in virtù della legge 92 del 2004, si è rotto un silenzio lungo sessant'anni.

La legge ha ridato dignità al ricordo di una drammatica e sconcertante pagina della storia che colpì l'Italia dal 1943 al 1947, quando centinaia di italiani furono torturati, massacrati e gettati nelle foibe (cavità carsiche di origine naturale con un ingresso a strapiombo) dai partigiani slavi che volevano vendicarsi contro i "fascisti" e gli italiani "non comunisti".

E dopo le stragi e la "pulizia etnica", sessant'anni di silenzio imposto per "disciplina di partito".

Ma in quelle foibe furono gettati anche bambini che, probabilmente, non sapevano né poterono sapere mai, cosa significasse fascismo o comunismo.

Ma questa è un'altra storia.

Dinanzi a queste tragedie, un giorno commemorativo non può rendere giustizia e restituire dignità a tutti gli innocenti morti per caso e per la furia omicida di altri uomini, ma, certamente, può offrire la possibilità di portare alla luce una verità a lungo taciuta".


Questo articolo è stato letto volte.


lamm

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Rubriche


Prenota questo spazio


venerdì, 5 marzo 2021, 09:18

“L’economia è ferma, ma evidentemente non per il rally…”

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera di Tiziano Innocenti, noto commerciante di Castelnuovo di Garfagnana, che si chiede come mai alcune attività siano ferme ed altre no, come ad esempio il rally: non c'è il rischio che il virus si diffonda?


giovedì, 4 marzo 2021, 14:47

Giocare online: un’ottima alternativa quando si resta a casa

Secondo le più recenti statistiche, moltissimi giocatori “tradizionali” hanno scoperto durante questo ultimo anno, la comodità di poter usufruire di tutta una serie di giochi di slot online, stando comodamente sdraiati sul divano del proprio focolare domestico


Prenota questo spazio


giovedì, 25 febbraio 2021, 09:42

Politici e politica nello Stivale, se non è zuppa è pan bagnato

Un lettore ci invia questo 'pensiero di un italiano qualsiasi' che è una riflessione sullo stato della politica e i suoi protagonisti negli ultimi decenni nel nostro sfasciato paese. La condividiamo in gran parte e la pubblichiamo volentieri


lunedì, 22 febbraio 2021, 10:22

“Mia madre ricoverata al Santa Croce da nove giorni ed ho ricevuto una sola telefonata!”

Un giovane di Castelnuovo di Garfagnana, Stefano Grilli, ci ha contattato per segnalare quello che lui stesso definisce un caso di “malasanità” che vede protagonista l’ospedale Santa Croce


venerdì, 19 febbraio 2021, 21:27

Prendere casa in affitto a Firenze ora è conveniente come non mai

Prendere casa in affitto a Firenze potrebbe essere conveniente ora, come non mai, almeno per alcune formule abitative. Le restrizioni adottate per contenere la pandemia, quindi lo smart working e la formazione a distanza, hanno indotto molti fuori sede e recedere dai contratti d'affitto, liberando di fatto numerosi appartamenti


lunedì, 8 febbraio 2021, 22:08

Come funzionano i coupon online

In un’epoca in cui risparmiare fino all’ultimo centesimo non è solo un bisogno primario delle famiglie numerose, ma quasi una sfida che ogni persona ingaggia con se stesso per far quadrare i conti a fine mese, la pratica dei coupon è diventata quasi una prassi