Anno X

venerdì, 25 giugno 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : lettere alla gazzetta

Dalla Gazzetta del Serchio a quella dello Sport il passo è brevemente lungo

martedì, 8 giugno 2021, 12:32

di alberto pellegrinetti

Abbiamo ricevuto, con immenso piacere, questa missiva inviataci da un nostro 'vecchio' collaboratore che, giovanissimo quando si unì a noi, prese il tesserino di giornalista e, adesso, ha coronato il suo sogno:

Cara Gazzetta, 

ciao, come stai? È un po' che non ci sentiamo, forse nemmeno ti ricordi di me. Del resto è da tanto tempo che non riempio più le tue pagine, ma sappi che non ho mai smesso di seguirti, soprattutto negli ultimi anni lontano da casa. In questi giorni ti ho pensato particolarmente perché il mio nome e cognome sono approdati sulle colonne di un'altra Gazzetta, forse un po' più nota, quella dello Sport. Con molto piacere ti comunico che ho avviato una collaborazione con la sezione motori del quotidiano sportivo sia on line che sulla buona vecchia carta. 

Ho ripensato molto al periodo con te dal 2013 al 2015 e oggi più che mai mi rendo conto di quanto sia stato importante l'averti incontrata. Vorrei dirti grazie per l'ottima palestra che sei stata, per avermi fatto capire cosa voglia dire essere responsabili di ciò che si fa (nel nostro caso di quel che si scrive) e capire che per certe cose non c'è sempre qualcuno capace d'insegnarti come fare. 

Ti ricordi di quando mi occupavo del rally del Ciocco? O quando mi cimentavo nelle prime recensioni con i concessionari della zona? A me sembra ieri, che bei ricordi di quel periodo. Volevo fare il giornalista dell'auto, quello che andava a destra e sinistra per provare gli ultimi modelli e raccontarli a tutti gli appassionati. E sai alla fine credo proprio di avercela fatta a togliermi quella soddisfazione. 

"Secondo me lasciare l'università è stata una cazzata...", indovina chi me lo disse? Quel pazzo furioso del tuo direttore la prima volta che mi chiamò al telefono.  E sai, può darsi, può darsi che lo sia stato, che lo sarà, ma arrivato a questo punto dico che per quanto possa essere utile e importante ascoltare gli altri lo è altrettanto ascoltare quello che sentiamo dentro di noi. E comunque, Aldo, grazie per tutte le volte che mi hai dato la Sveglia! 

Sono molto contento di questo risultato che non voglio chiamare traguardo, visto che quello arriva alla fine e qui c'è ancora tanto da correre. Vorrei augurare a chiunque legga, soprattutto ragazzi e ragazze giovani, di poter raggiungere i propri obiettivi, ricordando che a volte la strada bisogna metterla insieme un passo alla volta, che ogni occasione è buona per imparare, che perdersi d'animo è facile, ma per sapere come va a finire bisogna provarci.


Questo articolo è stato letto volte.


lamm

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Rubriche


Prenota questo spazio


giovedì, 17 giugno 2021, 19:12

Il made in Italy è in cucina: attrezzature AllForFood, solo qualità

Una selezione delle migliori attrezzature da ristorazione e macchine alimentari, per fornire solo prodotti con elevati standard qualitativi e valorizzare il Made in Italy


lunedì, 14 giugno 2021, 12:18

"Un grazie al personale del reparto medicina generale dell'ospedale San Francesco"

Anapola e le famiglie Bonini e Rossi inviano al personale del reparto Medicina Generale dell'ospedale San Francesco un sentito ringraziamento per le cure, l'umanità e la disponibilità dimostrate nei confronti della signora Leonia, ricoverata in questo reparto negli ultimi giorni della sua vita


Prenota questo spazio


lunedì, 7 giugno 2021, 09:19

Scuola Fabbriche, la maestra Amelia in supporto ai genitori: "No a chiusura"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera di una maestra storica del paese di Fabbriche di Vallico, Amelia, in supporto ai genitori nella battaglia per la valorizzazione della scuola


lunedì, 7 giugno 2021, 09:07

Un genitore: "Scuola di Fabbriche, va valorizzata e non chiusa"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera di un genitore di un nuovo iscritto per settembre sulla situazione riguardante la scuola di Fabbriche di Vallico


venerdì, 4 giugno 2021, 04:27

Dagli armadi alle scaffalature, Castellani Shop è affidabilità e qualità italiana

Sono le attestazioni di qualità a dimostrare il valore di Castellani Shop: lo store figura tra le eccellenze dell’e-commerce 2021/2022 scelte da Istituto Tedesco Qualità e Finanza, le PMI Innovative e le aziende con Sigillo Netcomm


giovedì, 3 giugno 2021, 14:25

"Panchina gigante a Careggine, perché la fontana è chiusa?"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa segnalazione, arrivataci da un lettore di Massa, Giancarlo Mariotti, relativa alla chiusura di una fontanella nelle vicinanze della panchina gigante di Careggine