Anno X

mercoledì, 26 gennaio 2022 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : lettere alla gazzetta

Valle del Serchio Alternativa: "La vigilia a Castelnuovo e il fallimento del Green pass"

martedì, 28 dicembre 2021, 21:53

di francesco bertoncini - leonardo mazzei

Riceviamo e pubblichiamo questo comunicato del movimento Valle del Serchio Alternativa, a firma di Francesco Bertoncini e Leonardo Mazzei, a seguito dei recenti casi Covid nonostante ordinanze e decreti:

"In un contesto libero, dove sia possibile affrontare un dibattito, si dà modo a chiunque di esprimere il proprio pensiero e grazie a questo si ottiene spesso la possibilità di capire se l’idea che abbiamo possa essere migliorabile o rivedibile; se fossimo ancora in democrazia, il Governo e le istituzioni competenti avrebbero ascoltato le ragioni di chi, come noi, si è opposto fin dalla sua creazione allo strumento più discriminatorio e inutile, quando non dannoso, che si sia mai visto in Italia dai tempi delle leggi razziali, ovvero il Green Pass.

Ma purtroppo così non è e ci troviamo a pagare i danni socioeconomici del fallimento eclatante del GP; basti pensare a ciò che è successo a Castelnuovo per la vigilia!

Sappiamo da fonte certa, infatti, che ci sono almeno 26 persone presenti ai festeggiamenti della Vigilia a Castelnuovo e munite di GP, come da ordinanza del sindaco, successivamente positivizzatesi al Covid 19 che hanno causato a catena un numero spropositato di quarantene; a cosa è servita la discriminazione? Come mai nessuno ancora si è pronunciato su questa vicenda? Forse perché tutti i positivi sono provvisti di GP e anzi di super GP?

Vogliamo poi parlare dei contagi che si sono verificati dopo una cena di studenti ed insegnanti in un noto locale da ballo della zona, anche loro ovviamente tutti muniti di Super GP come da editto governativo? Più in generale, perché non parliamo dell’esplosione di casi avvenuta recentemente di cui sono protagoniste in grande maggioranza persone vaccinate, persino con terza dose?

Visto che la colpa non è ormai più riconducibile ai soliti no vax, possiamo finalmente indicare chi veramente ne è il responsabile? Cioè quel governo che a suon di menzogne ha convinto milioni di italiani che il GP avrebbe azzerato i contagi e che i vaccinati non si sarebbero contagiati e non avrebbero potuto contagiare? A quei sindaci che hanno ascoltato queste balle e sono rimasti in silenzio quando non hanno persino aggravato le misure già oscene presenti a livello nazionale?

Molti si ricorderanno le parole di Draghi alla conferenza stampa di presentazione: ”Il GP è strumento che ci permetterà di azzerare i contagi”. E alla presentazione del Super GP: ”Ci permetterà di preservare la normalità e combattere la povertà…..basta chiusure!”

E invece dal 15 ottobre i casi sono saliti ogni giorno e addirittura le chiusure sono ricominciate con le discoteche avvisate il 24 dicembre per il giorno successivo con serate già organizzate e molti soldi già anticipati per artisti e acquisti merce per non parlare dei lavoratori lasciati a casa!

E la povertà aumenta ancora, i turisti fuggono, gli italiani già provati da questi due anni di sacrifici vedono privarsi del diritto al lavoro se non vaccinati, vedono possibili clienti che non possono più arrivare nelle loro attività e con tutte le persone bloccate in casa in quarantena, il crollo generale degli incassi!

In un paese civile, tutti i componenti di questo sciagurato governo si sarebbero dovuti dimettere istantaneamente e i giornalisti che ancora lì osannano cambiare mestiere!

Ma d’altronde si è pensato ad un modo per discolparsi, additare la minoranza no vax come unica colpevole con campagne d’odio e intolleranza H24 su ogni canale TV o giornale che fosse, così da dividere il popolo e non prendersela più con quel governo che tanto dice di averci cari e che lo dimostra impoverendoci, distruggendo la sanità pubblica (dove si sono applicati tagli ormai da 30 anni così da poterla mettere completamente in mano ai privati), l’istruzione, l’ambiente, la cultura…

Noi crediamo fermamente nel popolo, dunque siamo sempre disponibili ad ascoltare chi non la pensa come noi. Adesso è il momento però di unirci verso nuovi obiettivi comuni per riprenderci il nostro amato Paese, salvandolo da questa deriva autoritaria prima che sia troppo tardi, possiamo ancora farcela!

Vaccinati e non vaccinati, nord e sud, imprenditori e dipendenti, uomini e donne, vecchi elettori della “sinistra” o della “destra”, non importa! Le differenze quando sono comprese e accettate aiutano a crescere e non sono mai ostacoli! È ora di unire la nostra voce, per dire No al Green pass e a Draghi, Sì ai diritti fondamentali e alla Costituzione!

Chiunque vorrà unirsi per questi obiettivi verrà accolto a braccia aperte!"


Questo articolo è stato letto volte.


lamm

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Rubriche


Prenota questo spazio


martedì, 25 gennaio 2022, 23:13

Nel cuore di Bologna, una cucina di... ragione

Metti una giornata a Bologna, sotto i portici, e poi, a un certo punto, ecco... "La svolta": una piccola realtà gastronomica che fa del tema della sostenibilità il suo punto di forza. Un viaggio tra le specialità di una 'cucina di ragione'. Foto


martedì, 18 gennaio 2022, 16:48

Pullman turistici, mezzi di trasporto per escursioni confortevoli

I pullman turistici si distinguono da altri tipi di autobus per un maggiore livello di comfort e la capacità di trasportare una notevole quantità di bagagli. Sono progettati per garantire che i passeggeri siano comodi quando viaggiano su lunghe distanze


Prenota questo spazio


mercoledì, 12 gennaio 2022, 10:11

"Ciao Graziano, ci mancherà il tuo sorriso"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo sentito ricordo di Graziano Bertoncini, l'uomo tragicamente scomparso lunedì, a 61 anni, dopo una fatale caduta in un terreno di proprietà della famiglia, in località "Le Pastine" a Castelnuovo, scritto da Tommaso Teora che allega anche alcuni scatti di lui e del luogo dell'incidente


sabato, 8 gennaio 2022, 12:43

"Valle del Serchio Alternativa di nuovo in piazza contro il governo dell’intolleranza e dell’odio"

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera del movimento "Valle del Serchio Alternativa", firmata dai due esponenti Leonardo Mazzei e Francesco Bertoncini, in merito alla manifestazione di oggi a Livorno contro il governo


giovedì, 6 gennaio 2022, 19:29

Alla ricerca del tesoro della Torricella

Inizia oggi la pubblicazione di brevi video di storia della Garfagnana, tratti da documenti inediti e rivolti alla divulgazione, pur con rigore scientifico, non più lunghi di 15 minuti, quindi vere e proprie "pillole" di storia e cultura locale. Video


mercoledì, 5 gennaio 2022, 20:08

"Nessun comportamento discriminatorio da parte del personale della farmacia"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa richiesta di rettifica inviataci dall'avvocato Giuseppe Stracuzza, ai sensi dell’art.8 legge 8 febbraio 1948 n. 4, in risposta alla lettera apparsa sul nostro quotidiano ieri, firmata da due esponenti del movimento Valle del Serchio Alternativa, dal titolo: “Ennesimo caso di ossessione vaccinale in una farmacia della...