Anno 3°

mercoledì, 20 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sport

Aurelio Andreazzoli, dal Castelnuovo alla... Roma di Totti

lunedì, 4 febbraio 2013, 12:16

Castelnuovo di Garfagnana vanta una storia calcistica recente importante, con nove stagioni in serie C e calciatori come Pulzetti e Laner che calcano o hanno calcato i campi della Serie A. Da poche ore c’è addirittura chi la allena una squadra, anzi una grande squadra, di Serie A: Aurelio Andreazzoli è infatti stato allenatore della società gialloblu nella stagione 1990/1991, quando il Castelnuovo militava in Promozione, ottenendo l’immediata promozione del neonato campionato di Eccellenza. Sono passati più di 20 anni da quella stagione ma a molti quassu non era passato inosservata la grande preparazione tecnico – tattica e il perfezionismo di questo allenatore, venuto da Massa come un gran numero di calciatori di quegli anni.

Dopo quella positiva stagione, la carriera di Andreazzoli è stata in continuo crescendo, con due stagioni alla guida della Primavera della Lucchese, due stagioni con gli Allievi Nazionali della Fiorentina, un anno alla Massese in Serie C, un anno al Grosseto, anzi meno di un anno… dato che la “mannaia” di Camilli gli tagliò presto le ali. Andreazzoli partecipa al Supercorso a Coverciano e qua conosce Luciano Spalletti, con il quale entra subito in sintonia. Nasce così un connubio tecnico tra i due allenatori toscani, prima ad Udine poi a Roma. Quando Spalletti viene chiamato ad allenare lo Zenith San Pietroburgo, Andreazzoli ha la grande chanche di provare il calcio internazionale ma poi decide di rimanere a Roma, sottoscrivendo un ottimi contratto fino al 2017.

Dopo 8 anni come vice e collaboratore tecnico, molto amato dai giocatori, Andreazzoli è divenuto sabato scorso l’allenatore della Roma, dopo l’esonero di Zeman. Che sia solo un incarico a termine in attesa di trovare un big della panchina? Un incarico da “traghettatore” fino al termine della stagione?

Poco importa, perché un pizzico di Castelnuovo, con mister Andreazzoli, siede su una panchina del massimo campionato di calcio nazionale. (Simone Pierotti)


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Sport


prenota_spazio


mercoledì, 20 febbraio 2019, 11:11

Il 42° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio apre le iscrizioni

Aprono mercoledì 20 febbraio le iscrizioni al 42° rally Il Ciocco e Valle del Serchio, gara di apertura del Campionato Italiano Rally 2018 e prova valida, relativamente alla gara Regionale, per la rinnovata Coppa Rally di Zona


martedì, 19 febbraio 2019, 15:41

Pallavolo Garfagnana confermata scuola federale di pallavolo ufficiale Fipav

Pallavolo Garfagnana si consolida come società sportiva di eccellenza della provincia di Lucca, infatti dopo la certificazioni di qualità settore giovanile e Scuola Regionale di Pallavolo per il biennio 2018/19, ecco la conferma del fregio di Scuola Federale di pallavolo della Fipav


Prenota questo spazio


martedì, 19 febbraio 2019, 08:54

Prima divisione, Volley Barga supera Pistoia

Bella vittoria per la prima divisione che con un secco 3-0 allunga sulla diretta inseguitrice IngroVivaio Mazzoni. Ancora gare in salita per la squadra U12 del Volley Barga Coppo Team


lunedì, 18 febbraio 2019, 20:35

Castelnuovo, imbattuta la Juniores che punta al ritorno nei regionali

Non solo la Juventus: anche a Castelnuovo, nel suo “piccolo”, c’è una squadra imbattuta in campionato! La Juniores di Simone Vanni, infatti, dopo 20 giornate non ha ancora perso, collezionando 16 vittorie e 4 pareggi


lunedì, 18 febbraio 2019, 10:47

Gp Apuane, Ferrali domina Madrid

Un weekend nel nome del GP Parco Alpi Apuane Team Ecoverde. Nel fine settimana che ha anticipato l’ultima giornata dei campionati regionali per società di corsa campestre, molte sono state le prestazioni di rilievo


lunedì, 18 febbraio 2019, 08:43

Diavoli Neri Gorfigliano sconfitti dall’Orentano nello scontro salvezza

Un secondo tempo interamente giocato nella metà campo avversaria non basta ai Diavoli Neri Gorfigliano, alla prima uscita dopo l’esonero di Zuddas, per ottenere un risultato positivo contro un Orentano tanto cinico quanto fortunato. Risultato che penalizza i locali, ancora fermi al terzultimo posto