Anno 3°

domenica, 20 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sport

Il Brasile vuole vincere in Russia

giovedì, 14 giugno 2018, 16:48

"Neymar's penalty 1" by Ronnie Macdonald (CC BY 2.0)

La coppa del mondo di Russia, che avrà termine il giorno 15 luglio con la finalissima di Mosca, è appena iniziata e ha immediatamente risvegliato la passione per questo grandissimo evento. La ventunesima edizione del torneo calcistico più rilevante inizia con lo scontro tra i padroni di casa della Russia e l'Arabia Saudita, ma comincerà ad essere gustoso con la partita tra Spagna e Portogallo, entrambe inserite nel gruppo B. Tale incontro sarà già importante per stabilire tra le due chi avrà più possibilità di finire prima nel girone, con gli spagnoli che saranno guidati da Fernando Hierro, nominato CT al volo dopo l'esonero di Julen Lopetegui, il quale aveva annunciato il giorno prima di aver raggiunto un accordo con il Real Madrid. Questo evento particolare ha scosso senza dubbio l'ambiente della Roja, una delle favorite assolute per questo torneo. La sua cavalcata trionfale nel girone di qualificazione, dove ha lasciato l'Italia al secondo posto dopo uno schiacciante 3  0 al Bernabeu, provocandone poi l'eliminazione dal mondiale, sembrava il miglior biglietto da visita per il mondiale. Adesso bisognerà vedere cosa riuscirà a combinare Hierro, senza molta esperienza in panchina, puntando verosimilmente sul carattere e sul carisma di giocatori come Sergio Ramos e Andrés Iniesta.

Tuttavia, già da tempo i siti di scommesse come https://extra.bet365.it/news/it/Calcio mettono tra le grandi favorite il Brasile, che dall'arrivo di Tité in panchina due anni fa ha intrapreso una marcia decisa verso il grande obiettivo del mondiale. Con Neymar Jr come stella e rappresentante principale, la Seleçao ha trovato il punto d'unione tra un calcio virtuoso e cinico, vincendo a volte senza convincere troppo ma dimostrando di credere nei propri mezzi. Nonostante l'assenza per infortunio di Dani Alves, i verdeoro continuano ad essere la squadra con più opzioni, vista la grande potenza offensiva della quale dispongono con un centravanti veloce e tecnico come Gabriel Jesus, un'alternativa strepitosa a Neymar di nome Coutinho e un'ala rapida e incisiva come Willian. Con Alisson in porta, inoltre, Tité può dormire sonni tranquilli, ancor di più sapendo che davanti a lui ci sono Thiago Silva e Marquinhos, per non parlare di Marcelo come elemento di spinta sulla fascia sinistra.

La pressione è tutta sul Brasile, che non vince un mondiale dal lontano 2002 e vorrebbe finalmente mettere sul petto quella sesta stella tanto agognata. I verdeoro dovranno però vedersela con la Germania, campione del mondo in carica e sempre una delle squadre più ostiche. La rosa a disposizione di Joachim Low è di tutto rispetto, sebbene strida non poco la mancata convocazione di Leroy Sané, e i teutonici formano un gruppo compatto e solido di 23 giocatori quasi tutti di pari livello, sebbene Kroos, Ozil, Muller, Hummels e Neuer siano gli elementi più di spessore.

Argentina, Francia e Inghilterra si piazzano in seconda fascia nella griglia di partenza, mentre il Belgio veste nuovamente i panni della possibile sorpresa, sebbene fino ad ora non abbia dimostrato la maturità giusta per andare molto avanti. Lo spettacolo del mondiale può iniziare.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Sport


prenota_spazio


sabato, 19 gennaio 2019, 19:32

Colpo grosso della Juniores del Castelnuovo: batte il Pisa Ovest e sale al primo posto

Colpo grosso della Juniores del Castelnuovo che stende la capolista Pisa Ovest al Nardini e la aggancia al primo posto della classifica. Una gara molto attesa e sentita, dall’autentico sapore di derby, che costituiva un mezzo match point per gli ospiti ma che la squadra di Simone Vanni ha interpretato...


sabato, 19 gennaio 2019, 17:50

Punto terza categoria: tre punti d'oro per il Filecchio, torna alla vittoria il Castiglione

Quest'oggi si è giocata la 16ª giornata di terza categoria, girone B, dove le prime quattro della classe (Borgo a Mozzano, Gallicano, New Team e Filecchio) hanno continuato la loro striscia positiva. Vittorie anche per Atletico Castiglione e Coreglia (contro la Virtus Robur Castelnuovo)


Prenota questo spazio


sabato, 19 gennaio 2019, 12:30

Salta momentaneamente l’accordo tra De Luca e Virtus Camporgiano

Dopo le dimissioni di Roberto Rossi, la società Virtus Camporgiano, militante in seconda categoria girone C, aveva deciso di affidare la panchina a Roberto De Luca. L’accordo, però, è momentaneamente saltato per problemi di regolamento A.I.A.C. che non permettono al mister di allenare un’altra squadra nella stessa stagione


sabato, 19 gennaio 2019, 08:43

Il Castelnuovo di scena a Grosseto, nella tana del Grifone

Trasferta da far tremare i polsi per il Castelnuovo: domenica 20 gennaio (inizio alle 14:30) sarà di scena allo stadio di Grosseto, capolista e grande favorita per la vittoria del campionato. Solo l’ottimo Fucecchio sta tenendo testa ai torelli e dimostra di potersela giocare fino alla fine


venerdì, 18 gennaio 2019, 15:10

Virtus Lucca, straordinaria la barghigiana Idea Pieroni a Firenze

Riparte in gran spolvero la stagione 2019 per la Atletica Virtus che, dopo la pausa natalizia, torna a mordere le piste dell’Asics AFM Stadium di Firenze conquistando medaglie e conferme importanti. Straordinarie come sempre Idea Pieroni ed Elisa Naldi che nei salti si confermano il perno della squadra femminile biancoceleste,...


venerdì, 18 gennaio 2019, 11:08

Folgore in semifinale regionale Aics

 La Folgore Piano della Rocca espugna il "Gino Bozzi" di Firenze vincendo 3-2 e si qualifica (in virtù della regola del valore doppio dei gol segnati in trasferta) per le semifinali del campionato regionale Aics, eliminando i padroni di casa e campioni uscenti del San Frediano Calcio