auditerigi

Anno X

sabato, 8 maggio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Sport

Il Castelnuovo programma il futuro. Il presidente Dino Dini: “A lavoro per la prossima stagione”

mercoledì, 14 aprile 2021, 08:38

di simone pierotti

Come noto, tra pochi giorni ripartirà il campionato di Eccellenza, ma solo per metà delle società toscane: tra queste, non ci sarà il Castelnuovo che, a suo tempo, ha preferito optare per lo stop. Appuntamento, pertanto, alla prossima stagione. Una scelta condivisa da tutta la società gialloblu, come sottolinea ancora una volta il presidente Dino Dini.

“Ovviamente a tutto l’ambiente sarebbe piaciuto tornare in campo ma, dopo ampia riflessione, abbiamo preferito seguire una scelta cautelativa, nella tutela della salute e della sicurezza dei nostri tesserati. Le condizioni generali della pandemia, infatti, non sono ancora chiare e definite e, ripartire oggi, avrebbe esposto calciatori, tecnici e dirigenti che, sottolineo, sono volontari, a rischi e problematiche varie”.

Con il massimo dirigente gialloblu entriamo nel dettaglio. “Ci sono inoltre le problematiche legate ai costi del proseguo di stagione in quanto le spese non sarebbero state supportate da possibili entrate: alle consuete spese di gestione mensili, infatti, si sarebbero aggiunte le spese per il rispetto del protocollo sanitario (tamponi). A fronte di ciò, inutile ricordare quanto la stagione attuale, ma anche la passata, abbia portato ad un abbattimento, quasi totale, delle tradizionali entrate di una società come la nostra, vedi incassi del settore giovanile (biglietti e abbonamenti partite, quote dei corsi, tornei, camp), vedi riduzione degli sponsor, vista la difficile situazione in cui si trovano molte aziende e visto il prolungato stop dell’attività; aggiungiamo che la ripartenza dell’Eccellenza sarà a porte chiuse, per definire un quadro generale difficile.”.

Fin qua esposto il quadro economico, ma a preoccupare la società gialloblu era soprattutto il quadro sanitario. “Esattamente. La problematica è la stessa che evidenziavamo a inizio stagione, con il protocollo sanitario USL legato a positività e quarantene che si scontra con quello della Figc. Nel protocollo federale servono 6 casi di positività tra i calciatori per rinviare una partita ma è evidente come l’azienda sanitaria, in via cautelativa, in presenza anche di uno o due tamponi positivi nella squadra, emetta il provvedimento di quarantena per tutto il gruppo, dirigenti compresi. Ci sembra, pertanto, saggio non esporre i nostri tesserati, la maggior parte dei quali ha un’attività lavorativa e una famiglia, a rischi di salute o problematiche legate a quarantene e quindi impossibilità di lavorare”.

C’è comunque curiosità per seguire il finale di stagione del campionato. “Siamo uomini di sport, ovviamente seguiremo la ripresa del campionato. Al riguardo, faccio i miei auguri, a nome di tutta la società, a quelle squadre e a quei presidenti che scenderanno in campo domenica prossima”. Prosegue il presidente: “Resto sull’argomento avendo letto su qualche testata giornalistica qualche provocazione. Non è giusto definire le squadre che hanno scelto, legittimamente sia chiaro, di proseguire, le migliori. Si tratta di un concetto relativo perché, ad esempio, per noi Castelnuovo le migliori sono quelle che hanno cautamente scelto di non ripartire. Ricordo che ci sono anche squadre super attrezzate come Fucecchio e Zenith Audax che hanno deciso di fermarsi”.

Campionati finiti, quindi, a Castelnuovo ma nessuno si è fermato, come ci spiega lo stesso Dini. “Nonostante il prolungato stop – ci spiega – la società non è rimasta ferma, seguendo ogni situazione e lavorando, con anticipo, alla programmazione per la prossima stagione. Siamo in contatto costantemente con i nostri tesserati, giocatori, allenatori. A tal proposito, alcune settimane fa abbiamo svolto un sondaggio tra le famiglie dei tesserati del nostro settore giovanile e scuola calcio per capire quanti fossero disponibili a riprendere l’attività sportiva, ovviamente con le limitazioni previste dal protocollo, ovvero allenamenti in forma individuale, senza utilizzo dello spogliatoio e senza contatto fisico. Il risultato è stato positivo, con la maggioranza delle risposte positive. Purtroppo la situazione generale del contagio è peggiorata rapidamente, con la Toscana addirittura entrata in zona rossa. Adesso, con la zona arancione, ci stiamo organizzando e, nelle prossime ore, ci coordineremo con i nostri istruttori e dirigenti per programmare il ritorno al campo per i nostri ragazzi”.

Una programmazione, quindi, che non ferma. “Sottolineo che va avanti il progetto di affiliazione con l’Empoli calcio, con incontri regolari in video conferenza con i suoi referenti”.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

lamm

prenota_spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Sport


prenota_spazio


venerdì, 7 maggio 2021, 19:23

Riccardo Mugnaini confermato alla guida del Pontecosi

Il periodo che stiamo attraversando è inevitabilmente caratterizzato da molta incertezza in tutti settori e, quindi, anche nel mondo del calcio dilettantistico


giovedì, 6 maggio 2021, 13:31

Il Pieve Fosciana guarda al futuro: Paolo Maggi nominato responsabile del settore giovanile

Riconfermata in blocco la rosa della prima squadra e mister Francesco Fiori, il Pieve Fosciana ha allargato i proprio orizzonti per allestire, nel giro di qualche anno, il proprio vivaio. Si inserisce in tale contesto la nomina di Paolo Maggi


Prenota questo spazio


giovedì, 6 maggio 2021, 12:30

Lucchesi Jr. alla Targa Florio per continuare a volare alto

Dopo Il Ciocco e Sanremo, al volante della velocissima 208 Rally4 della GF Racing per Lucchesi Jr. è la volta dell’appuntamento con la gara più antica del mondo, la Targa Florio gara, che affronta con Titti Ghilardi alle note, esperta e vincente navigatrice che può trasmettergli nello stesso tempo e...


giovedì, 6 maggio 2021, 12:26

L’Empoli fa lezione a Castelnuovo: cosa bolle nella “pentola” gialloblu?

Prosegue lo stretto rapporto di collaborazione tra il Castelnuovo e l'Empoli Calcio, società con la quale i gialloblu sono affiliati da tre stagioni


mercoledì, 5 maggio 2021, 12:30

Rudy Michelini al "via" della 105^ Targa Florio

Il pilota lucchese atteso protagonista sulle strade del terzo appuntamento di Campionato Italiano Rally. Un impegno che tornerà ad affrontare al volante della Volkswagen Polo R5 nella veste di terza forza del Tricolore Asfalto


lunedì, 3 maggio 2021, 12:45

Gp Apuane, Verona di bronzo a La Spezia

Un grande Giacomo Verona ha centrato il personale sui 3000 metri in pista al meeting di La Spezia: domenica 2 maggio il portacolori apuano si e' migliorato fino all'ottimo tempo di 8'40''63, crono che ha permesso a Verona di ottenere il bronzo assolut